Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

0
voti

Grandezze nominali

Domanda:

Cosa si intende per tensione nominale?

Risponde Danilo Tarquini

Per tutte le macchine elettriche una grandezza nominale è quella che si deve avere quando la macchina sta funzionando nella configurazione prevista per essa in fase di progetto (in base a criteri tecnico/economici), ovvero quel valore che permette alla macchina di funzionare ininterrottamente senza problemi. Nel caso particolare della tensione, se questa è pari al valore nominale, significa che gli isolamenti della macchina vengono sollecitati in maniera prevista in fase di progetto, ovvero che essi sono in grado di "tenere" in funzionamento continuativo senza "scariche". Nota che queste considerazioni valgono in via del tutto in generale: le grandezze nominali danno il "nome" alla macchina, la caratterizzano, dicono cosa può fare.
Ora resta da capire perché tra una infinità di valori si scelgano proprio quelli che leggiamo sulla targa della macchina. La scelta (comunque di natura tecnico/economica) nel caso specifico della tensione, dipenderebbe, per ciascun apparecchio (e in parte è così), dalle altre grandezze che la tensione influenza: ad esempio la coppia di un motore, le perdite e le dimensioni di un trasformatore ecc. In realtà nel progettare una macchina i (il) livelli(o) di tensione sono imposti dalla rete elettrica cui la macchina va collegata (fermo restando il range di potenze), e quindi è per essi che si dimensiona.
Il progettista di trasformatori ha quindi come specifiche i due livelli di tensione (che saranno, dopo il progetto, quelli "nominali"), la potenza (in KVA) i concatenamenti (es Dyn11) ecc, e in base a questo procede. Volendo estendere il discorso alle reti, anche per esse la scelta tra vari livelli di tensione non è casuale ma tiene strettamente conto di scelte precise (l'alta tensione si sceglie di un determinato valore perché ad esso è associata la migliore condizione di trasmissione, ovvero basse perdite, basse cadute di tensione,buona stabilità di trasmissione ecc).

3

Commenti e note

Inserisci un commento

di ,

Per i quesiti da porre ci si iscrive al forum e li si fa in quella sede.

Rispondi

di deiv,

scusate nn so come si fa a porre un quesito cmq...mi sapreste dire come faccio a svolgere questo problema....è un impianto di illuminazione di una strada utilizzando dei pali..

Rispondi

di coppograziano@jumpy.it,

ottima risposta

Rispondi

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.