Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

1
voti

Potenza di un motore

Domanda:

Che relazione esiste tra il volume di un motore e la sua potenza?

Risponde admin

Le sollecitazioni dei materiali ferro e rame, che costituiscono un qualsiasi motore elettrico, sono il carico magnetico specifico, cio� l'induzione magnetica, che indicheremo con B, ed il carico elettrico specifico, che indicheremo con A, cio� la corrente assiale per ogni metro di circonferenza del rotore. B varia di poco anche in diversi tipi di motore, per la saturazione del ferro; A ha un campo di variazione pi� ampio, dipendente dal sistema di raffreddamento adottato, ma, per motori simili, i due carichi specifici non differiscono sensibilmente.
Si pu� dire allora che la coppia � proporzionale al volume del rotore:
C=k*Vol con k=B*A. Pi� grande � il motore quindi, pi� grande � la sua coppia (� abbastanza intuitivo: il pugno di un peso massimo � nettamente pi� pesante del pugno di un peso mosca)
La potenza � il prodotto di coppia per velocit� angolare:
P=C*w=k*Vol*w
Quindi, a parit� di volume, un motore sviluppa una potenza tanto maggiore quanto maggiore � la sua velocit�. (Continuando con l'analogia sportiva pugilistica: di due pugili di pari peso fa molto pi� male quello che colpisce un maggior numero di volte con la stessa intensit� nello stesso tempo)
Si pu� dunque definire una potenza specifica per unit� di volume che risulta proporzionale alla velocit�. Elevate potenze specifiche si ottengono praticamente aumentando la velocit�. E� quanto in generale si fa nella costruzione dei motori anche se negli azionamenti, quasi sempre, ci� rende necessario un riduttore. L�inconveniente maggiore � rappresentato dalla rumorosit� del motore e del sistema di trasmissione che aumenta sensibilmente con la velocit�.
0

Commenti e note

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.