Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Volfango Furgani
0
voti

Amplificatori push-pull

Domanda:

Gentilissimo Professore, Le chiedo cortesemente o conferma o una eventuale correzione della seguente risposta che mi è stata data.
Gli amplificatori push-pull sono costituiti da due transistor (uno pnp, l'altro npn) che funzionano in modo complementare: l'uno è attivo quando l'altro è interdetto; uno funziona quando il segnale d'ingresso è positivo, l'altro quando è negativo.
La definizione di amplificatore single ended si riferisce all'uscita dell'amplificatore stesso.

Risponde Volfango Furgani

Apporterei una lieve correzione. Il termine push-pull fa riferimento,a rigore di linguaggio, a tutte le configurazioni nelle quali si hanno due transistor in uscita che funzionano alternativamente per 180° gradi ciascuno e quindi, come brevemente si dice, lavorano in classe B. Si potrebbe o dovrebbe perciò parlare di push-pull single-ended, con riferimento all' uscita, come lei giustamente dice, o di push-pull a simmetria complementare nel caso dei due transistor pnp ed npn. Per brevità la locuzione completa non viene mai utilizzata, almeno da me, che di solito parlo di single-ended o simmetria complementare. Qualche volta, per evitare ripetizioni, mi riferisco all'amplificatore in classe B in esame con la denominazione generica di push-pull e questo può creare confusione in chi ascolta. Forse questo è capitato fra lei ed il suo insegnante. Oppure il suo docente usa una nomenclatura diversa. In fondo si tratta di nomi e basta capirsi.

Volfango Furgani

0

Commenti e note

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.