Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Benvenuti al blog elettrico di sebago. Visita il suo
Foto Utente

Tra sebadas ed orchidee

Appunti e risorse di un detective per gli impianti elettrici


Gli ultimi articoli di sebago

pubblicato 12 anni fa, 1.812 visualizzazioni

(...alla prima parte...) (...alla seconda parte...)

Dopo il pranzo (e dopo una solenne pennichella), Bos riattaccò la vexata quaestio:

“… aiutandomi con un foglio elettronico stilo una tabella (fino a 23 cannucce) nella quale riporto:

il numero di cannucce n; il rapporto mF reale (tra il raggio del fascio reale RF reale e il raggio R della singola cannuccia) individuato con un software CAD e tenendo conto, soprattuto a partire da n=8, della disposizione reale (pratica) delle cannucce il rapporto mF teorico (tra il raggio del fascio RF teorico e il raggio R) della singola cannuccia calcolato con la formula trovata valida per n = 1 , 7 , 19 , 37 , 61 la differenza Δ tra i valori di mF reale e di mF teorico l’incidenza percentuale Δ% rispetto a mF reale [...]

pubblicato 12 anni fa, 728 visualizzazioni

(...Alla prima parte...)

“… Fine pasto. Mi sto sbafando un po’ di sebadas al miele e decido di ridare battaglia. Ora, guardando la Figura 1,

il segmento OF’ vale:

[Formula] e perciò nello spazio vuoto interno per n = 6 si ha: ci sta un’altra cannuccia (la settima, appunto)!!! Mi accorgo che aumentando il numero delle cannucce, una cosa simile accade tutte le volte che OF’ (che rappresenta il raggio dello spazio vuoto interno) assume un valore pari o superiore a quello di un fascio precedentemente esaminato: in tal caso il fascio teorico (quello con le cannucce tutte sul bordo) in realtà contiene tante cannucce in più quante ne può accogliere il fascio dello spazio vuoto interno, il cui raggio è appunto OF’. Come risolvere?

[...]

pubblicato 12 anni fa, 1.496 visualizzazioni

Alcune note per una corretta lettura

Carissimi amici di EP, è la prima volta che scrivo su ElectroYou e vi assicuro che sono un po’ emozionato come uno scolaretto. La professionalità e la competenza di coloro che frequentano il forum mi sospinge perciò a fare alcune necessarie considerazioni su quanto leggerete nelle prossime ore e/o nei prossimi giorni. Al dunque:

questo articolo non ha, nel modo più assoluto, pretese scientifiche e tantomeno letterarie. Non credo di essere un bravo scrittore, se non altro per la lungaggine che mi contraddistingue (e, se avrete la pazienza di leggere, concorderete con me); in realtà questo articolo trae spunto da un problema reale sul quale mi sono soffermato parecchio. La sequenza dello sviluppo ricalca in alcune parti quella che è avvenuta realmente. Ma non ve lo posso dire ora, altrimenti vi rovinerei il gusto di leggere;avrei voluto scrivere la storia sotto forma di giallo ma, evidentemente sono solo capace di leggerli (beh, per la precisione, di divorarne una quantità spropositata). Perciò accontentatevi di quello che sono faticosamente riuscito a produrre; nel racconto sono presenti numerosi riferimenti per niente casuali a luoghi, persone e cose. Anzi l’ho fatto apposta e può essere un divertente giochino cercare di rintracciarli tutti quanti. Vince (solo la stima del sottoscritto, eh, niente premi…) chi riesce a trovarli tutti per primo. Ovviamente si parte dopo l’ultima puntata. nel testo sono semplicemente citate alcune ricette e bevande della mia terra: non chiedetemi di svelarvele anche perché probabilmente sono già da tempo su internet. Sarebbe perciò solo tempo perso: è più facile che veniate dalle mie parti e le gustiate in santa pace. l’applicazione su foglio elettronico di cui si parla alla fine del racconto, esiste davvero. Ma la potrete vedere e, se vi piace, usare solo alla fine del racconto, ché altrimenti vi perdete il colpo di scena finale va da sé, ma è opportuno ribadirlo a chiare lettere e ad alto volume, che il testo può avere errori di ogni tipo. Errare Humanum, dicevano i latini. Pertanto mi affido alla vostra misericordia per perdonarli e alla vostra gentilezza per segnalarmeli, così che possa crescere anch’io assieme a voi. [...]

pubblicato 16 anni fa, 25.593 visualizzazioni

Cos'è il cosfi e perché e quando si paga una penale? [...]

pubblicato 16 anni fa, 1.983 visualizzazioni

Quali sono le motivazioni per l'uso degli elettrodotti in corrente continua? [...]

pubblicato 17 anni fa, 2.499 visualizzazioni

E' vero che per ottenere selettività, basta che l'interruttore a monte abbia una In doppia di quello a valle? [...]

Chi sono

sebago - profilo

Nome: Sebastiano Goddi

Reputation: 16.656 4 10 13

I miei ultimi post dal forum

Vai al Forum


Cerca nel blog di sebago