Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Benvenuti al blog elettrico di admin. Visita il suo
Foto Utente

Elettrotecnica e non solo

Esplorare l'universo elettrico, fuori e dentro di noi.


Gli ultimi articoli di admin

pubblicato 5 anni fa, 1.873 visualizzazioni

Avevo iniziato a scrivere un minitutorial per LTSpice per Windows. Desideravo ampliarlo, ma molte buone intenzioni (ammesso che buone lo siano) restano solo intenzioni. Sono trascorsi alcuni anni e sono riuscito a dimenticare quasi tutto (alla mia età non è difficile...). Nel frattempo ho abbastanza abbandonato Windows passando al MAC. Così quando vi ho installato LTSpice, è stata una vera sofferenza ritornare a scoprire come disegnare uno schema circuitale e simularlo. Sperando di diminuire la sofferenza di chi decide per la prima volta di affrontare un programma di simulazione, ma anche (e forse soprattutto) per contrastare la mia facilità di dimenticare cliccaggi (si dirà così?), comandi, significato delle voci dei menù per attivare utility, abilissime nel nascondersi non appena per un po' non le si usa, scrivo questo articolo che svolge un semplice esercizio di elettrotecnica e lo verifica con la simulazione.

[...]

pubblicato 5 anni fa, 922 visualizzazioni

Un giorno speciale. Un giorno di quelli che uno aspetta, immagina, e un po' teme, se, come me, è poco abituato (per non dire niente) a riunioni, convegni, manifestazioni, festeggiamenti. Un giorno che però, quasi per magia, quando arriva riesce bene, scorre leggero e piacevole, e senti che resterà dentro di te per sempre. Un giorno importante per me e per l'attività che mi accompagna da quindici anni.

E' il giorno di un meeting: il meeting di Electroyou 2016

Non ho molta dimestichezza con le riunioni pubbliche; ho sempre l’impressione di non aver nulla di interessante da dire, e la paura di rimanere letteralmente bloccato per assoluta mancanza di parole nel momento in cui mi si richiede un'opinione, o una semplice impressione.

[...]

pubblicato 5 anni fa, 122 visualizzazioni

Accanto a me, la bici rossa "Lombardo" di Giovanna. La guardo come avesse un'anima. Che ha in fondo: è l'anima che le ha dato Giovanna per regalarmi quattro degli anni più belli della mia, della nostra, vita. È per questo che silenziosamente le parlo.

Non è una super bici, ma le forcelle rosse, il manubrio, la manopola del cambio, il cestino anteriore già un po' arrugginito, il portapacchi posteriore, le ruote, insomma tutti i componenti sembrano avere qualcosa da dirmi. Anzi ce l'hanno: la ruota posteriore la foratura a Grignano, per esempio, quindi lo scoppio sul ponte di Largo Carducci, con fuoriuscita della schiuma della provvisoria riparazione, il giorno successivo; la manopola del cambio, le domande di Giovanna lungo i cavalcavia: "Che marcia devo mettere?"; il portapacchi posteriore, i mazzi di fiori di campo che raccoglievamo lungo le vie; il cestino anteriore le borse con i panini per un picnic. Beh, tanti piccoli ricordi confezionati nelle estati scorse.

[...]

pubblicato 5 anni fa, 238 visualizzazioni

Ultimo giorno di scuola, penultima ora. Nei corridoi i ragazzi liberi stanno completando uno dei loro giorni più allegri. Sui banchi variamente aggregati nelle aule aperte, bibite, torte e salatini progressivamente scompaiono, mentre i lettori dei CD diffondono musiche a volte frenetiche.

Ringo, serio, mi sta aspettando. Ha lo stesso volto pallido con cui si era arreso nell'interrogazione decisiva. Pochi giorni fa. Esigendone però una nuova in cui avrebbe dimostrato... “Sei proprio deciso?” gli dico sulla soglia dell’aula. I compagni più vicini lo incoraggiano sottovoce. “Certo prof. Come le avevo detto…io...io non devo..., non posso avere l'insufficienza nella sua... materia..." Il debole orgoglio sfuma nell'immagine di una sconfitta che fino all'ultimo ha creduto di evitare. "...Altrimenti..." aggiunge, lasciandomi immaginare un seguito tenebroso dei suoi pensieri.

[...]

pubblicato 5 anni fa, 4.818 visualizzazioni

Questo articolo doveva far seguito a quello pubblicato circa un anno fa. Desideravo arricchirlo con una trattazione matematica consistente della commutazione, ma non riuscendo a trovare documentazione adeguata, l'ho lasciato in sospeso. Ora, visto il periodo di carestia nella produzione di articoli dei blogger di EY, nella speranza o illusione di tenere viva questa attività, l'ho ripescato proponendolo com'è, sperando magari di intercettare qualcuno in grado di trattare in modo un po' meno solito, diciamo, l'argomento.

La grandezza legata direttamente alla tensione elettrica indotta ed alla forza meccanica agente su conduttori, è l'induzione magnetica B, misurata in tesla, T. La componente di B che conta è perpendicolare al conduttore ed alla sua velocità di traslazione. Nella macchina a corrente continua i conduttori si affacciamo sul traferro e sono paralleli all'asse di rotazione, la velocità di traslazione è tangenziale per cui occorre determinare il valore dell'induzione radiale nel traferro. In assenza di corrente nell'armatura, con la sola eccitazione agente, l'induzione ha un andamento simmetrico rispetto all'asse polare: è praticamente costante sotto la scarpa polare e si annulla nel piano interpolare; l'andamento sotto un polo sud è identico, ma ribaltato rispetto a quello del polo nord.

[...]

pubblicato 5 anni fa, 480 visualizzazioni

Ecco il decimo riepilogo di risposte a vignette con FidoCadJ. Sono raccolte che si rivolgono ai più fedeli frequentatori del forum, ma anche agli ex fedeli, che ne conoscono ormai le dinamiche di interazione ed il carattere in genere virtuale, ma in alcuni casi reale, dei suoi protagonisti. Ai nuovi frequentatori che magari non capiscono il perché di un tale articolo, dico che è un'abitudine nata, per me, come un gioco che poteva illustrare le possibilità di FidoCadJ al di fuori del suo ambito specifico, inizialmente per confezionare cartoline di auguri di compleanni, successivamente per risposte e commenti che, con un po' di ironia, avrebbero dovuto stemperare alcune situazioni critiche. Buona lettura a tutti coloro che avranno la pazienza di scorrere questa pagina.

[...]

pubblicato 5 anni fa, 6.349 visualizzazioni

In seguito ad una domanda pervenuta nel forum, sul principio di generazione della coppia nei motori elettrici, mi sono ricordato di un articolo scritto circa dodici anni fa per l'allora Electroportal, quando sentivo quasi il bisogno di impegnarmi per qualche lezione utile di Elettrotecnica. Ora quello stimolo è un po' evaporato e questa mia attività mi appare abbastanza inutile, e perfino un contributo all'intasamento di informazioni del web. Ad ogni modo per scacciare questa sgradevole sensazione, poiché le formule nel vecchio articolo erano praticamente illeggibili, nonché qualche considerazione poco chiara, ho pensato di revisionarlo e di riproporlo.

Sincrono, asincrono, a corrente continua, brushless: sono parecchi i tipi di motori elettrici. Per ognuno teoria e formule diverse. Eppure il principio fisico è comune. Unificare è un'esigenza addirittura preminente nella fisica teorica. Einstein cercò per vent'anni, senza riuscirci, l'unificazione di forza gravitazionale ed elettromagnetica. Ma la "La teoria del tutto", che è anche il titolo di un libro di Stephen Hawking, resta uno stimolante campo di ricerca.

[...]

pubblicato 6 anni fa, 5.651 visualizzazioni

Questa è la revisione leggermente ampliata di un vecchio articolo: le idee nuove scarseggiano... Ad ogni modo, stavolta, la riedizione si è anche resa necessaria per un errore grossolano sul valore di una corrente nel vecchio articolo. Devo ringraziare il lettore che lo ha evidenziato in questo thread, purtroppo credendo di essere lui in errore: si sbagliava, ahimé! Spero, se pur in ritardo, di rimediare alla figuraccia protrattasi negli anni, anche se l'amarezza per non essermene mai accorto rimarrà. Il vecchio articolo era la risposta ad un quesito pervenuto nel forum:Quando un sistema trifase ha solo tre fili, per esempio perché il trasformatore ha il secondario a triangolo, è possibile costruire un neutro artificiale? In teoria sembrerebbero bastare tre impedenze a stella usandone il centro per derivare il neutro artificiale. L'articolo mostra il perché non si possono utilizzare resistenze o reattanze semplici ed illustra una struttura magnetica adatta allo scopo, spesso usata in media tensione e tornata di attualità anche in bassa tensione, non solo per ottenere un neutro artificiale ma anche come compensatore di armoniche: il reattore trifase a zig-zag.

[...]

pubblicato 6 anni fa, 86 visualizzazioni

Venerdì 18 marzo 1983, verso le ore 20, decisi di bussare alla porta d'uscita di mamma.

Erano trascorsi cinque giorni da quando, con lei e papà, mi ero recato dal dottore che desiderava controllarmi per televisione. (Non sapevo ancora che non si trattava di un normale televisore, quello dei cartoni animati per intenderci, ma dell'ecografo, un nuovo strumento elettronico di diagnosi). Sabato poi era la festa del papà, ed avevo sentito mamma incerta sul regalo; ho allora pensato di aiutarla perché gli facesse quello più bello. Poiché il mio individuale Big Bang, da quel che mi sembra di aver intuito, capitò dopo l'incredibile Italia-Brasile del 5 luglio 1982, avrei dovuto nascere un paio di giorni dopo Pasqua, una festa il cui significato un giorno mi spiegheranno, ma che, per i bimbi, ha di bello le uova di cioccolato con la sorpresa. Così, pur se in leggero anticipo come sorpresa, avrei accontentato anche mio fratello Marco che, dico la verità, avevo proprio voglia di vedere. La sua voce l'avevo già sentita quando mi parlava servendosi della mamma e avevo capito che mi sarebbe stato simpatico e che mi avrebbe insegnato molte cose.

[...]

pubblicato 6 anni fa, 3.915 visualizzazioni

Come spesso accade, anche questo articolo nasce in seguito a thread del forum. Si tratta dello svolgimento di un paio di esercizi e lo scopo è mostrare un modo corretto di procedere con l'applicazione del principio di sovrapposizione degli effetti in presenza di generatori pilotati di corrente o di tensione. Per chi non vuole star lì a guardare tutto, scrivo subito la conclusione. Nella sovrapposizione degli effetti il generatore pilotato può essere considerato come un generatore indipendente di valore incognito. La composizione finale delle grandezze parziali per trovare le grandezze del circuito originario, conterrà come incognita il parametro del generatore pilotato. A questo punto si usa l'equazione che lo definisce eliminando l'incognita. I thread di riferimento, da cui sono rispettivamente prelevati gli esercizi 1 e 2 qui proposti, sono:

[...]
<<...3456789...>>

(91 pagine)


Chi sono

admin - profilo

Nome: Zeno Martini

Reputation: 188.840 9 12 17

Bio: Ingegnere elettrotecnico. Maturità classica. Laurea dell'Università degli Studi di Padova, 1974. Insegnante di Elettrotecnica fino al 2006. A suo tempo socio collaboratore e consulente di Microtec sas e Softel srl. Fondatore e conduttore del sito Electroportal, ora ElectroYou, insieme al figlio Nicolò, matematico e webmaster.

Web: http://www.electroyou.it/

I miei ultimi post dal forum

  • Accettazione nuovi utenti

    ———————————————- ———————————————- ——-—————————————- ————————————————- ————————————————-———- ————————————————————- ———————————————————... 00:48

  • Accettazione nuovi utenti

    ----------------------------- ----------------------------- ----------------------------- -----------------------------... 00:48

  • Compleanno

    Tanti auguri! :ok: 20:16

  • Compleanno

    Tanti auguri Mario! :ok: 00:01

  • Compleanno

    Tanti auguri ad entrambi! :ok: 11:19

  • Compleanno

    Tanti auguri! :ok: 14:39

  • Una citazione da un libro, ogni giorno

    I mass media confondono l' immagine della scienza con quella della tecnologia e questa confusione trasmettono ai loro utenti che ritengono... 21:44

  • Reattanza definizione formale

    Io vedrei la reattanza come segue Devi cambiare rapidamente il punto di vista Nel caso della reattanza essa è sempre l'elemento di... 21:38

  • Giorgio Parisi: Nobel per la Fisica

    Giorgio Parisi: Nobel per la Fisica Petizione 16:53

  • Dubbi sulle leggi di Kirchhoff

    Il ragionamento è corretto? Si dalla teoria non dovrei avere n - 1 KCL linearmente indipendenti dove n è il numero dei nodi? In questo... 20:15

Vai al Forum


Cerca nel blog di admin