Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

23
voti

Cogliamo questa grande occasione

Carissimi amici, blogger e frequentatori di Electroyou,
questo è un appello a tutti gli iscritti perché si è presentata un’occasione a dir poco straordinaria. Lo scorso 16 Ottobre infatti, il Ministero dello Sviluppo Economico ha lanciato la consultazione pubblica relativa alla Strategia Energetica Nazionale, chiedendo in particolare la collaborazione di chi è coinvolto, direttamente ed indirettamente, nel settore dell’energia.
Per certi versi siamo fortunati: è la prima volta nella storia italiana che il governo lancia una pubblica consultazione e, virtù della sorte, cade proprio nel settore dell’Energia.
Che dire... cogliamo l’attimo !
Abbiamo un mese di tempo per suggerire miglioramenti al Piano Energetico Nazionale

Sto quindi cercando volontari per formare un gruppo di lavoro che entro il 30 Novembre prepari un documento con le nostre proposte, da pubblicare nel sito e naturalmente da inviare al Ministero.

Indice

L’attimo fuggente

Innanzi tutto chiedo scusa se per rendermi conto della novità ci ho impiegato 15 giorni (!), ma solo ora mi appare evidente l’imperdibile occasione che abbiamo davanti.
Vediamone i motivi.
In primo luogo abbiamo l’opportunità di renderci utili per il nostro paese proprio in un momento di fortissima difficoltà per le imprese, dove il settore dell’energia avrebbe un ruolo importante per la crescita.
In secondo luogo perché la “comunità”della rete è eterogenea, quindi potremo apportare migliorie a ciascun settore del piano strategico, ognuno con le proprie competenze, e soprattutto da punti di vista diversi.
Infine, soprattutto per i più giovani, partecipando si avrà l’opportunità di mettere in evidenza le proprie idee, studi, competenze ed esperienze.
Mi sembra che i lati positivi siano tali da mettere in secondo piano il "peso" del lavoro da passare qualche serata davanti al proprio PC, soprattutto per quanti di noi ci sono già abituati.


Robin Williams L

Robin Williams L'Attimo Fuggente


Perché un lavoro di gruppo

Il documento di consultazione emesso dal Ministero è composto da ben 116 pagine.
Inoltre le tematiche sono molto differenti tra loro, dalle rinnovabili all’efficienza energetica, dalla rete gas ai carburanti.
Infine c'è da tenere conto che i commenti dovranno essere inviati entro il 30 novembre 2012, quindi per riuscire ad arrivare in tempo sarà necessario suddividere il lavoro su più persone o, come prevedo, gruppi di persone.
Naturalmente la buona riuscita dipenderà anche dal fatto che venga preparato un documento autorevole, serio e preciso, ma anche aperto, innovativo e propositivo.

Sto cercando te

Sono quindi alla ricerca di persone che siano disposte ad offrire le proprie competenze, le proprie idee, il proprio impegno e, come si usa dire di questi tempi, a metterci la faccia.
Questo infatti è un lavoro serio, quindi si dovranno mettere da parte eventuali nomignoli, avatar e alias, sia perché non può essere autorevole un documento in cui scrivono Pippo, Pluto e Paperino, sia perché gli alias potrebbero fomentare illazioni.
Assolutamente indifferente il titolo di studio, l'età, o il fatto che si studia o si è in pensione, o che si lavora per tal azienda o per tal altro Ente.
Del resto non c’è nulla da nascondere quando con trasparenza si espongono idee e proposte per migliorare le cose che nel nostro paese non funzionano; certo si potrà sbagliare, ma almeno l’avremo fatto in buona fede.
Sicuramente qualcuno chiederà: “Visti i tanti che forniranno indicazioni al Governo, non c’è il rischio di lavorare per niente ?”
E’ una domanda lecita, ma alla quale nessuno può rispondere; inoltre a mio modo di vedere questo è un falso problema, visto che quotidianamente nei forum i tanti “volontari” rispondono a quesiti e richieste senza sapere se poi i consigli vengano messi in atto.
Quantomeno chi risponde si sente con la coscienza “a posto”.
Infine vorrei ricordare che si tratta di un documento che resterà come fiore all’occhiello del sito e di chi avrà contribuito alla sua preparazione
Un'occasione per tutti noi anche per imparare qualcosa di nuovo.

Le aree di lavoro

Per chi ancora non ha visto il piano strategico, in figura potete vedere le 7 priorità sulle quali il ministero raccoglierà le principali indicazioni e commenti (anche se gli spunti in effetti sono complessivamente 24).
Se volete partecipare a questa iniziativa, verificate se potete focalizzarvi in modo specifico su uno di questi argomenti.
Inoltre, stare su un tema specifico ha un grande vantaggio: avrete da "studiare" al massimo una decina di pagine!

Qualche spunto

Personalmente ritengo che il documento che si dovrà preparare dovrà avere come focus gli elementi da affrontare subito e le misure strutturali, lasciando stare certi “funambolismsi” come ad esempio le previsioni a lungo termine sulla "decarbonizzazione".

La diminuzione dei gas serra, come ad esempio la CO2, sono infatti conseguenza di politiche energetiche lungimiranti e tecnologicamente fondate, mentre ad oggi si è sempre approcciato il modello contrario, con risultati assolutamente insoddisfacenti.
Ne è esempio il Protocollo di Kyoto, con tante buone intenzioni, ma mancante dei fondamentali tecnologici per renderlo operativo.
Anche le statistiche in tema energetico non sono necessarie, in quanto già ampiamente reperibili in rete e nello stesso sito del Ministero dello Sviluppo Economico.
Infine lascerei stare polemiche e critiche alle politiche energetiche portate avanti dai governi degli ultimi vent'anni, politiche che per quanto confuse, sono ormai acqua passata.
Pensiamo quindi al nuovo, a quello che c’è da fare: sono le cose che si aspetta il nostro paese!

Cronoprogramma

Come detto in premessa, la consultazione termina il 30 Novembre 2012, quindi le scadenze delle attività saranno idicativamente :

  • Periodo 1-10 Novembre : costituzione dei gruppi ed assegnazione dei compiti
  • Periodo 10-25 Novembre : studio del SEN e creazione dei documenti da parte dei gruppi
  • Periodo 26-28 Novembre : presentazione della bozza ad Admin (*)
  • Periodo 29-30 Novembre : invio del definitivo al ministero e pubblicazione (**)

(*) Spero che il nostro Admin possa contribuire al documento, magari con una breve introduzione.
(**) ogni aderente potrà inoltre inviarne copia alle testate del settore o altri "attori" del ramo energetico.


Organizzazione del lavoro

In primo luogo ringrazio Admin che molto gentilmente mi ha chiesto di assumere il coordinamento di questa iniziativa.

Sarà quindi in carico al sottoscritto l’onere, ma soprattutto l’onore, di coordinare il lavoro degli aderenti, impostare uno standard, condividere le evoluzioni, copiare e incollare nel documento finale tutti i vari contributi, ed infine dare una veste grafica definitiva.
Per le modalità operative, ho riflettuto a lungo, ma le scadenze sono pressanti, e non ci sono i tempi per organizzare una piattaforma pubblica nel web.
Ho comunque trovato il modo di creare una piccola cartella pubblica nella quale condividere i documenti utili durante le fasi di lavoro.
I gruppi di lavoro quindi opereranno via Mail, scambiandosi un documento di testo con le proprie idee.
Oppure ogni blogger potrà pubblicare un proprio post, ed io farò copia-incolla inserendo nel documento finale i consigli ed i suggerimenti che pubblicherete.


Come aderire

Per aderire a questa bella iniziativa, ed entrare a far parte del gruppo di lavoro, anche in via preliminare, inviatemi un Messaggio Personale (MP) tramite il pannello di controllo utente.
Mettete come oggetto “adesione gruppo di lavoro Energia” quindi indicatemi il vostro nome e cognome, il vostro indirizzo di posta elettronica, e l'eventuale argomento che vi interessa trattare specificatamente.

Ricordo che sarà necessario per tutti, visionare il documento di presentazione della Strategia Energetica Nazionale, il cui PDF è reperibile nel sito del ministero (Cliccare qui per scariarlo).

In pratica sono le slide proiettate durante la conferenza stampa, che sintetizzano la situazione nazionale e mondiale del settore, ed una panoramica degli obiettivi primari del "SEN".
E' un documento fondamentale anche per cercare, tra i vari argomenti, quale potrebbe essere il punto che vi prenderete in carico.

Successivamente dovrete scaricarvi il vero e proprio documento di consultazione con la Strategia Energetica Nazionale, un file PDF da 1 MB reperibile in questo link, del quale potrete studiare le sole pagine di vostro interesse (che eventualmente vi aiuterò ad individuare).


Fin da adesso auguro buon lavoro a tutti coloro che vorranno aiutarmi e partecipare.

Nota
Qui è stato aperto un Topic nel Forum : Topic Commentiamo il Piano Energetico Nazionale


Corpo dell'articolo assente

20

Commenti e note

Inserisci un commento

di ,

è presente online un documento "traccia" su cui dare le risposte a domande specifiche... bisogna usare obbligatoriamente questo? http://adisurv.sviluppoeconomico.gov.it/limesurvey/index.php?sid=94726&lang=it&loadsecurity=68

Rispondi

di ,

Tenete d'occhio questo Link, nel quale sto inserendo il documento man mano che mi arriveranno i commenti. http://www.marcodalpra.it/consultazione/index.asp

Rispondi

di ,

Mi spiace ma non sono all'altezza di partecipare...ho letto i documenti, ma on sono alla mia portata...

Rispondi

di ,

Dai Ragazzi, non abbiate paura : Chi altro potrà dare qualche idea concreta se non degli appassionati alla cultura tecnica quali sono coloro che frequentano questo sito ?
Il campo è vastissimo : nel Piano c'è Efficenza Energetica, Rinnovabili, ma anche Termotecnica, Isolamenti, Combustibili, e io aggiungerei anche Veicoli Elettrici & Ibridi, Mercati, tariffe, Borse dell'Energia, ecc...
Dico : è talmente vasto che ognuno forse può trovare un settore dove mettere qualche propria idea.
Aspetto le vostre adesioni
Marco

Rispondi

di ,

Ciao, ho letto i documenti e mi complimento con te per esserti prefitto un obiettivo così ambizioso: ti fa onore. Purtroppo non posso unirmi in quanto non sono in grado di far proposte: non ho sufficiente conoscenza in materia. Ma hai tutto il mio sostegno perchè, anche se c'è il forte sospetto che il governo ci stia canzonando ben bene, condivido il tuo tentativo di contribuire a migliorare le cose

Rispondi

di ,

Marco Dal Prà buona giornata, la mia idea è che ci stanno prendendo per i fondelli. Mi sembra chiaro che l'autonomia energetica possibile, senza inquinare. Ma se non usiamo più petrolio ci ammazzano tutti. La soluzione è nell'idrogeno generato da pannelli fotovoltaici. Stoccaggio in bombole. Generazione di energia elettrica con celle di energia per abitazioni e auto. Le azinede che producono questi dispositivi sono già nel mercato. Occorre modificare la produzione di auto. Occorre modificare la produzione di riscalamento e condizionamento. occorre avere disponibili 100 m² di pannelli solari fotovoltaici per famiglia.

Rispondi

di ,

Salve a tutti, nell'arco della settimana scorsa ho visto un pò i documenti ma gli darò un occhiata più accurata nell'arco di questa.

Rispondi

di ,

Ho letto la documentazione... è roba tosta e, obbiettivamente, non credo di essere capace o di averne le competenze soprattutto :( Mi dispiace :(

Rispondi

di ,

Riuscire a "condizionare" il governo dal basso ? E' una pazzia ! Ma oggi che il capitalismo ha mostrato la sua vera faccia ... solo dei Pazzi possono riuscire a proporre una nuova strada ! Io ci sono ! Proviamoci !

Rispondi

di ,

leggo i documenti e faccio sapere

Rispondi

di ,

Proverò a dare un occhiata, ma non so quanto aiuto io possa fornire. Ad ogni modo, voglio farti i complimenti Marco, perché si capisce che hai a cuore il tuo lavoro e il nostro Paese. Bravo, come sempre.

Rispondi

di ,

Splendida iniziativa! Sarebbe bello riuscire, come comunità, a produrre un valido documento! Leggerò il documento per valutare la possibilità o meno (ahimè) di dare il mio contributo

Rispondi

di ,

Una buona iniziativa. Penso di poter contribuire.

Rispondi

di ,

do un'occhiata, ma non credo di avere le conoscenze necessarie per lavorare su queste tematiche.

Rispondi

di ,

Spero di poter collaborare... anche io leggero' la documentazione e ti faro' sapere

Rispondi

di ,

Bella iniziativa. Spero anche io che non si tratti di un finto atto democratico da parte del Governo. Tentar non nuoce e serve in ogni caso ad imparare qualcosa di nuovo ed utile. Grazie per la segnalazione.

Rispondi

di ,

Interessante. Leggo i documenti, poi ti faccio sapere.

Rispondi

di ,

Bè, speriamo non sia solo polvere negli occhi. leggerò i documenti.

Rispondi

di ,

Ottima iniziativa!!! Ho letto il PEN subito dopo la pubblicazione e credo che ci siano dei punti opinabili.

Rispondi

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.