Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

7
voti

S7300 - I Merker di Clock

In questo articolo voglio affrontare l'argomento relativo al Merker Byte di Clock.

E' una funzione presente all'interno delle Cpu S7-300 di Siemens, e risulta essere molto utile
quando all'interno di una routine nasce l'esigenza di creare un clock a frequenza fissa, oppure
quando dobbiamo richiamare l'attenzione dell'operatore per un problema sulla macchina.

Impostazioni

Prima di poter utilizzare il byte di clock, occorre impostarne l'abilitazione all'interno
dei parametri della Cpu. La prima cosa da fare è andare sulla configurazione hardware del plc
e cliccare sulla Cpu, come nell'immagine in basso:


Vista Hardware.jpg

Vista Hardware.jpg



Così facendo si apre la finestra di configurazione dei parametri della Cpu.
A questo punto bisogna selezionare la voce: "Ciclo/Merker di Clock", spuntare la casella, e inserire un valore che rappresenterà il Merker Byte di Clock che potremo utilizzare per le nostre applicazioni.
Nell'esempio in figura è stato inserito il MB100.

Vista_Cpu_Merker.jpg

Vista_Cpu_Merker.jpg



I Simboli per il Merker di Clock

Dopo aver inizializzato il merker byte, bisogna identificare ogni bit affinchè risulti chiaro la
funzione che esso rappresenta:

  • M100.0 ---> Clock 1/10 di secondo
  • M100.1 ---> Clock 2/10 di secondo
  • M100.2 ---> Clock 4/10 di secondo
  • M100.3 ---> Clock 5/10 di secondo
  • M100.4 ---> Clock 8/10 di secondo
  • M100.5 ---> Clock a 1 secondo
  • M100.6 ---> Clock a 1,6 secondi
  • M100.7 ---> Clock a 2 secondi


Conclusioni

Questa è una funzione molto semplice sia da inizializzare che da utilizzare, ma non tutti ne conoscono l'esistenza.
Ho visto programmi, che per realizzare le stesse funzioni, facevano un uso massiccio di Timer.
E ho visto gli stessi autori restare sbalorditi,quando gli ho mostrato l'uso del Merker Byte di Clock.

A volte la mancanza di tempo o l'apatìa, non ci fa essere lucidi. E perdiamo il triplo del tempo, nel trovare
soluzioni cervellotiche, avendone invece una semplice a portata di mano.

A presto. Gilberto.

4

Commenti e note

Inserisci un commento

di ,

Bravo Gilberto, questi sono piccoli accorgimenti che se li conosci portano grandi vantaggi. P.S. Sono daccordo anche con mubeta sull'assegnazione del byte

Rispondi

di ,

queste sono informazioni sempre utili a quelli che come me studiano da autodidatta, grazie.

Rispondi

di ,

L'hai detto tu è solo un esempio.

Rispondi

di ,

Certo il tuo è solo un esempio, ma, in fin dei conti, frutto della tua esperienza; e, vedere assegnato il byte 100 come merker di clock, lo vedo poco bello: una frammentazione della memoria. Usare, ad esempio, il byte 0 garantisce ampia libertà d'uso della restante memoria.

Rispondi

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.