Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Primo oscilloscopio

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[1] Primo oscilloscopio

Messaggioda Foto UtenteAndrea96 » 17 nov 2023, 11:56

Ciao O_/ ,

sto valutando di acquistare il mio primo oscilloscopio. Vi spiego, di professione faccio il firmwarista, ma nel tempo libero mi diverto a costruire schede elettroniche e siccome adesso ho a che fare con un modulo SMPS che sto utilizzando per gestire un trasformatore a 132kHz, mi sono reso conto che il mio QUIMAT da 50$ potrebbe non essere più sufficiente :( . A lavoro uso un LeCroy a 4 canali con banda 350MHz, ma per i miei progettini personali penso che un 2 canali sia più che sufficiente.

Il mio budget sarebbe di 200 euro, ma potrei arrivare anche a 300 se proprio necessario.

Ho trovato questo modello e sembrerebbe fare al caso mio;

https://www.amazon.it/gp/product/B0833X ... 0C4IG&th=1

Però non conosco la marca e non vorrei fosse una classica cinesata.

Fra l'altro mi stavo chiedendo, come faccio a sapere se va bene per misure di rete (230Vac)?
Avatar utente
Foto UtenteAndrea96
150 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 130
Iscritto il: 28 gen 2021, 8:49

1
voti

[2] Re: Primo oscilloscopio

Messaggioda Foto UtenteThEnGi » 17 nov 2023, 12:04

Non mi espirmo sullo strumento ma

Con l'oscillo normalmente non puoi misurare la "rete", il riferimento di "massa" dell'oscillo è collegato a terra e farebbe intervenire il differenziale.
Serve isolazione galvanica, la soluzione più semplice potrebbe essere un trasformatore 230:12. Altrimenti esistono soluzioni dedicate ma costose (forse più dell'oscillo :mrgreen: )

Che cosa ti server misurare la tensione di rete ?

O_/
Avatar utente
Foto UtenteThEnGi
1.009 2 6 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 1255
Iscritto il: 6 ott 2022, 18:43

0
voti

[3] Re: Primo oscilloscopio

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 17 nov 2023, 12:07

Di solito 'sta roba funziona ma Siglent e Rigol sono meglio. Pare che abbia l'alimentatore USB a muro quindi FORSE potresti fare misure di rete a tuo rischio.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
7.074 4 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 4899
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[4] Re: Primo oscilloscopio

Messaggioda Foto UtenteAndrea96 » 17 nov 2023, 12:36

ThEnGi ha scritto:Non mi espirmo sullo strumento ma

Con l'oscillo normalmente non puoi misurare la "rete", il riferimento di "massa" dell'oscillo è collegato a terra e farebbe intervenire il differenziale.
Serve isolazione galvanica, la soluzione più semplice potrebbe essere un trasformatore 230:12. Altrimenti esistono soluzioni dedicate ma costose (forse più dell'oscillo :mrgreen: )

Che cosa ti server misurare la tensione di rete ?

O_/


Ciao, sto realizzando un piccolo alimentatore (tipo quelli per smartphone) e volevo verificare i segnali in ingresso; 230Vac che viene gestita da TNY267PN per poi essere fornita a un piccolo trasformatore a 132kHz. Dunque vorrei vedere se il modulo commuta correttamente la tensione di rete (che viene prima appositamente resa DC al valore di picco).

Ma in alternativa al trasformatore non esistono sonde apposite? Chiedo scusa per le domande ma non me ne intendo molto e non saprei bene dove cercare.
Avatar utente
Foto UtenteAndrea96
150 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 130
Iscritto il: 28 gen 2021, 8:49

1
voti

[5] Re: Primo oscilloscopio

Messaggioda Foto Utenteandre29 » 17 nov 2023, 12:56

Prova a dare un'occhiata anche a:

-SIGLENT SDS1102CML+
-RIGOL DS1102Z-E 100MHZ

Secondo me si equivalgono. Non ho avuto modo di provarli entrambi, magari aspetta qualche altro parere.
Avatar utente
Foto Utenteandre29
68 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 236
Iscritto il: 26 apr 2015, 9:57

0
voti

[6] Re: Primo oscilloscopio

Messaggioda Foto UtenteAndrea96 » 17 nov 2023, 13:12

andre29 ha scritto:-RIGOL DS1102Z-E 100MHZ


Stavo proprio valutando anche questo modello. L'ho trovato su amazon a 320 euro, ma su un altro sito lo vendono a 255 euro, non male.
Avatar utente
Foto UtenteAndrea96
150 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 130
Iscritto il: 28 gen 2021, 8:49

0
voti

[7] Re: Primo oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 17 nov 2023, 13:16

Potresti utilizzare un trasformatore di isolamento 230 - 230V e con questo alimentatore il solo circuito in prova.
A quel punto potresti utilizzare un normale oscilloscopio con la classica sonda 10:1.

L'altro metodo è utilizzare due sonde in modalità differenziale per una singola grandezza.
In questo caso puoi anche misurare (con le dovute precauzioni) direttamente la tensione di rete.
Se devi misurare due grandezze servono 4 sonde e 4 canali.
Un bel analogico (magari Tek) non ti piacerebbe?
Col tuo budget si potrebbe trovare qualcosa di interessante.
In alcuni campi (se non serve la memoria) sono ancora strumenti molto validi.
Peraltro io ne ho uno che pur essendo analogico ha anche la memoria. :mrgreen:
Se devi cercare spike e inneschi o autooscillazioni rimangono a mio avviso insuperati.
Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
9.198 5 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3602
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

1
voti

[8] Re: Primo oscilloscopio

Messaggioda Foto UtenteThEnGi » 17 nov 2023, 13:56

stefanopc ha scritto:In alcuni campi (se non serve la memoria) sono ancora strumenti molto validi.


A volte più validi dei nuovi digitali, gli stadi di ingresso non li fanno più come una volta.

OT: Quasi piangevo quando ho dovuto buttare il vecchio HP CRT 2 canali, tutti a dire "non si vede bene"/"non memoriza". Ma il suo lavoro lo faceva !! :(
Poi hanno comprato questo e sono tornato felice. Anche se il manuale è millemila pagine e spesso devo tirarlo fuori perché non mi ricordo le funzioni :mrgreen:
NDR: è touchscreen ma io uso ancora le manopole :mrgreen:

Per la tua domanda sulle sonde: Si esistono sonde galvanicamente isolate ma costano (e tanto)
Per un uso non laboratorio/profesionale forse meglio il trasformatore di isolamento.


O_/
Avatar utente
Foto UtenteThEnGi
1.009 2 6 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 1255
Iscritto il: 6 ott 2022, 18:43

1
voti

[9] Re: Primo oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 20 nov 2023, 9:49

Se sei intenzionato di lavorare "spesso" a tensione di rete, (per basse potenze), ti consiglierei di seguire la mia strada, costriusci un generatore di tensione rete, che ti fornisce 300V DC, con un convertitore boost, che sia controllato in tensione eventualmente in corrente, alimentato ad un qualunque alimentatore DC, non hai problemi di isolamento e sei tutelato sotto ogni aspetto.

Il mio me lo godo da matti.

Certo che è piu semplice usare un trasformatore.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
3.837 3 7 9
Master
Master
 
Messaggi: 4484
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

1
voti

[10] Re: Primo oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentebanjoman » 20 nov 2023, 19:57

Il SIGLENT SDS1102CML l'ho utilizzato per un paio d'anni e lo raccomando caldamente. E' molto affidabile, preciso e robusto, firmware stabile (non ho risontrato problemi degni di nota) e, last but not least, con sonde decenti (da 100 MHz).
Per quanto riguarda le misure sulla tensione di rete, la soluzione ottimale e' sempre quella: utilizzare un trasformatore d'isolamento 1:1. Sulla baia se ne trovano a prezzi abbordabili, con potenze di tra 10 e 50 VA (piu' si sale di potenza piu' sale il prezzo).
O_/
Max
Se funziona quasi bene, è tutto sbagliato. A.Savatteri/M.Mazza
Avatar utente
Foto Utentebanjoman
9.411 5 8 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1475
Iscritto il: 19 set 2013, 19:27

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 46 ospiti