Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Due macchinine radiocomandate sulla stessa frequenza

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[11] Re: Due macchinine radiocomandate sulla stessa frequenza

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 10 set 2022, 11:28

Quegli affari lavorano (si fa per dire) in trasmissione di portante diretta, senza alcuna sintonia sul trasmettitore, e solo una sintonia fatta con la bobina variabile sul ricevitore (probabilmente il classico LC risonante con condensatore di valore fisso) ... come si vede dalle diciture sugli stampati possono usare quarzi di frequenze diverse, quindi sostituendo il quarzo sul TX da quel lato saresti a posto, diverso il discorso sul ricevitore, ma se hai una foto del "lato B" anche di quello, possiamo cercare di indovinare qualcosa di meglio (vedo ad esempio che la bobina ha il nucleo avvitato parecchio fuori dalle spire, probabilmente trovando un quarzo di frequenza un po minore si dovrebbe poterlo sintonizzare anche senza sostituire altre parti sul ricevitore)

Diverso il discorso per quelle piu "moderne" sui 2GHz, quelle saranno a controllo digitale, quindi con codici differenti sulla stessa frequenza potrebbero coesistere auto diverse, ma non e' il tuo caso.
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
3.912 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 2640
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

0
voti

[12] Re: Due macchinine radiocomandate sulla stessa frequenza

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 10 set 2022, 11:32

E l'idea di modificare il ricevitore sui componenti discreti SMD mi fa venire il mal di testa solo a pensarci

Probabilmente per cambiare la frequenza in ricezione, basta ruotare il nucleo della bobina (la bobina è quel cilindro giallino con l'asse perpendicolare al circuito stampato nella parte alta della immagine). Ma non c'è certezza di buon risultato.

Quei quarzi sono obsoleti, potresti pagarlo 1 € a un mercatino, oppure 50 € ordinandolo alla frequenza voluta a una ditta.

Se puoi, identifica la sigla del circuito integrato del ricevitore, sono curioso di cercare e leggerne le caratteristiche funzionali.

p.s. : condivido quanto scritto da Etemenanki
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
10,7k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 5537
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[13] Re: Due macchinine radiocomandate sulla stessa frequenza

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 10 set 2022, 11:55

Si potrebbe provare con i classici quarzettini da 25MHz, male che vada si buttano meno di 5 Euro ;-)

Semmai il problema sara' dopo, nel sintonizzarlo, ma dipende dal circuito del ricevitore, vedi se riesci a fargli una foto del lato componenti.
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
3.912 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 2640
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

0
voti

[14] Re: Due macchinine radiocomandate sulla stessa frequenza

Messaggioda Foto UtenteGabrioB » 10 set 2022, 12:37

Detto fatto :)

L'integrato sulla macchinina è il FMRX2BMS CLC433.1, che suppongo sia il driver per i motori

L'integrato sul ricevitore...non ha nulla stampato sopra :O o forse si è banalmente cancellato

Comunque tutto ciò è inquietante...sembra tecnologia di 20 anni fa, anche se l'ho comprato in negozio non più tardi di un mese fa...
Allegati
photo1662805864.jpeg
Avatar utente
Foto UtenteGabrioB
30 3
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 25 ott 2021, 15:56

0
voti

[15] Re: Due macchinine radiocomandate sulla stessa frequenza

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 10 set 2022, 13:03

Il FMRX2AM è proprio tutto, decodificatore di 5 comandi e driver ai motori.
Curioso ed economico, quello che serve per un giocattolo.
La parte a RF pare un ricevitore superrigenerativo.
I comandi sono dei toni di differente frequenza?
Allego immagine dello schema dal data sheet.
Allegati
FMRX2AM telecomando.jpg
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
10,7k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 5537
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[16] Re: Due macchinine radiocomandate sulla stessa frequenza

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 10 set 2022, 15:25

Maledetti, sempre i datasheet in ostrogoto, stampano :mrgreen:

Seriamente, il tuo schema sembrerebbe un po diverso, vedo due transistor invece che uno, ma poco importa, invece vedo un test point sul pin 3, che e' marcato SI (che tirando ad indovinare dovrebbe essere quello per controllare se i comandi del trasmettitore vengono ricevuti e decodificati o meno), se hai un'oscilloscopio dovrebbe bastare, dopo aver sostituito il quarzo, collegarsi al TP e ruotare lentamente il nucleo della bobina mentre si tiene in trasmissione il TX, finche' si rivelano i segnali di comando sul pin.

In genere va fatto usando un cacciavite antiinduttivo, di plastica o di fibra di vetro, si ruota finche' si vedono i segnali, si ruota ancora finche' spariscono, poi si torna indietro a meta' delle due posizioni e dovresti essere a posto ... se non hai l'oscilloscopio ma solo un tester, e' un po piu complicato ma si dovrebbe riuscire lo stesso, secondo me con una sonda rivelatore costruita al volo (un diodo 1N4148 o simile ed un condensatorino da 100n), misurando sul pin 14 (ingresso del segnale) o addirittura sul 15 (uscita dell'ampli di segnale interno), sempre tenendo il TX in trasmissione, e ruotando la bobina finche' si legge il valore piu alto possibile.
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
3.912 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 2640
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

0
voti

[17] Re: Due macchinine radiocomandate sulla stessa frequenza

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 10 set 2022, 17:42

GabrioB ha scritto: frequenza (27.145MHz)

Questo valore sta scritto sul quarzo della trasmittente? Anche la ricevente ha un quarzo?
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
6.698 4 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 4616
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[18] Re: Due macchinine radiocomandate sulla stessa frequenza

Messaggioda Foto UtenteTITAN » 10 set 2022, 18:08

EcoTan ha scritto:
GabrioB ha scritto: frequenza (27.145MHz)

Questo valore sta scritto sul quarzo della trasmittente? Anche la ricevente ha un quarzo?


Questa frequenza è riservata ai radiogiocattoli in banda 27 MHz e corrisponde al canale 14 di detta banda.Canale sul quale erano in uso tutti i walkie tolkie giocattolo monocanale.

Secondo me i ricevitori non avendo selettività alcuna tirano dentro di tutto e due apparati vicini anche spostandosi di qualche canale all^interno della banda tramite quarzi difficilmente si potrà avere il risultato sperato.
Avatar utente
Foto UtenteTITAN
957 2 4 5
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1313
Iscritto il: 31 dic 2012, 20:22

0
voti

[19] Re: Due macchinine radiocomandate sulla stessa frequenza

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 10 set 2022, 18:37

Si, probabilmente non sara' semplice, ma se prova ad usare il quarzo da 25MHz, che si scosterebbe di ben 2.145MHz dall'originale, forse con una sintonia ben fatta riesce a risolverla ... in fondo l'unico elemento di sintonia che vedo sullo stampato del ricevitore e' la bobina variabile, a cui e' collegato in parallelo il condensatorino SMD piu chiaro dei due sopra la scritta TP (che come ha gia detto non si sente di sostituire), per cui il massimo che si puo tentare e' la risintonizzazione sulla nuova frequenza una volta sostituito il quarzo sul TX (e male che vada, se non riesce puo sempre rimettere il vecchio quarzo e riportare la bobina nel punto precedente)

Sospetto comunque che a livello di disturbi quei "cosi" buttino fuori una marea di armoniche, non si vede uno straccio di filtro sul TX, vero che e' difficile seguire lo schema da quelle foto, ma mi sembra di vedere il quarzo collegato direttamente ad un transistor, probabilmente il classico schema con il quarzo sulla base, un secondo transistor che va all'antenna attraverso quell'induttanza non SMD, ed un paio di induttanzine SMD che dall'integrato probabilmente spengono ed accendono brutalmente il segnale dell'oscillatore fra i due transistor realizzando una specie di pseudo-AM.

Sospetto che usare un 25MHz al posto della classica frequenza "autorizzata" non fara' poi molta differenza in fatto di armoniche e disturbi vari spediti fuori :mrgreen:
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
3.912 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 2640
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

0
voti

[20] Re: Due macchinine radiocomandate sulla stessa frequenza

Messaggioda Foto UtenteGabrioB » 10 set 2022, 20:25

Tecnicamente avrei anche un oscilloscopio giù in cantina...analogico...peserà una tonnellata...con tre dita di polvere...non acceso da anni....

Potrei effettivamente fare il tentativo del cristallino da 25Mhz (anche se teoricamente credo non sia legale utilizzare quella frequenza, ma data la portata di quel giochino non mi farei troppi problemi). Ma sto cominciando a pensare che non ne valga la pena :D
Avatar utente
Foto UtenteGabrioB
30 3
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 25 ott 2021, 15:56

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 36 ospiti