Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Sistemi TN - TT - IT

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto Utentelillo, Foto UtenteMike

0
voti

[1] Sistemi TN - TT - IT

Messaggioda Foto Utentejaelec » 28 giu 2022, 16:41

In Italia, da quello che so, il sistema di distribuzione pubblica in bassa tensione è TT. Ho letto anche, però, che nel caso di cabina privata allora si utilizza il TN.

Ciò premesso, almeno per cominciare, vorrei sapere:

1)Nel caso di cabina privata (MT/BT) si utilizza sempre il TN o possono esserci dei casi nei quali anche qualche privato utilizza il TT (o IT)?

2)Quando leggo che in Germania si utilizza, nella distribuzione pubblica, sia il TN che il TT, cosa vuol dire?
Vuol dire che l'utente privato è libero di chiedere un tipo o l'altro di allacciamento o che ci sono zone della Germania TT e altre TN?

3)Ha senso chiedersi con quale sistema è trasmessa o distribuita l'energia elettrica in alta e media tensione, in analogia alla bassa tensione? Se sì, per esempio, quale sistema si adotta in Italia?
Avatar utente
Foto Utentejaelec
95 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 6 dic 2021, 10:46

0
voti

[2] Re: Sistemi TN - TT - IT

Messaggioda Foto Utenteguzz » 28 giu 2022, 18:08

jaelec ha scritto:1)Nel caso di cabina privata (MT/BT) si utilizza sempre il TN o possono esserci dei casi nei quali anche qualche privato utilizza il TT (o IT)?

A quanto so il sistema TN è quello più diffuso perché più semplice da realizzare, non avrebbe senso realizzare due impianti di terra separati e distinti per le masse e per il neutro all'interno di una stessa azienda/utenza.
Ciò non toglie che, in determinati ambiti, potrebbe essere più pratico da realizzare un sistema TT, anche se così, su due piedi, non mi vengono in mente esempi a tal riguardo.
Il sistema IT solitamente viene usato per impianti molto particolari per i quali è necessaria alta continuità di esercizio, l'esempio più classico sono le sale operatorie. Non credo ci siano interi impianti alimentati in IT; ma solo porzioni più sensibili all'interno di impianti più grandi (per esempio negli ospedali l'impianto è realizzato TN (o TT), le sole sale operatorie IT)

jaelec ha scritto:2)Quando leggo che in Germania si utilizza, nella distribuzione pubblica, sia il TN che il TT, cosa vuol dire?
Vuol dire che l'utente privato è libero di chiedere un tipo o l'altro di allacciamento o che ci sono zone della Germania TT e altre TN?

Non so se ci siano zone diverse in TN o in TT, oppure se sia a libera scelta dell'utente, anche se credo dipenda dalle zone, in base a come è gestito il neutro in cabina del fornitore.
In ogni caso, a quanto ho capito, la differenza è che le utenze con utenza TN hanno anche il PE fornito dal distributore (ora non so se insieme al neutro o diviso, quindi se TN-C o TN-S)

jaelec ha scritto:3)Ha senso chiedersi con quale sistema è trasmessa o distribuita l'energia elettrica in alta e media tensione, in analogia alla bassa tensione? Se sì, per esempio, quale sistema si adotta in Italia?

In alta ed in media non viene distribuito il neutro, per cui direi che metà della domanda ha già la sua risposta. :lol: :lol:
Da quello che so, i centro stella di tutti i trasformatori sono messi a terra, anche se non ricordo bene quali trasformatori sono connessi a stella e quali a triangolo (mi pare che i primari siano tutti a triangolo ed i secondari a stella, ma potrei sbagliare)... In ogni caso se le linee in media ed in alta hanno un potenziale rispetto al terreno da qualche parte un collegamento a terra ci deve essere...
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
4.894 3 5 7
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2761
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

0
voti

[3] Re: Sistemi TN - TT - IT

Messaggioda Foto Utente6367 » 28 giu 2022, 18:18

guzz ha scritto:In ogni caso, a quanto ho capito, la differenza è che le utenze con utenza TN hanno anche il PE fornito dal distributore (ora non so se insieme al neutro o diviso, quindi se TN-C o TN-S)


La differenza è che nel TN il PE deve essere collegato al PEN fornito dal distributore ma, in ogni caso, l'utente è tenuto a realizzare il suo dispersore.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,9k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6567
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[4] Re: Sistemi TN - TT - IT

Messaggioda Foto Utente6367 » 28 giu 2022, 18:23

guzz ha scritto: Non credo ci siano interi impianti alimentati in IT;


In Norvegia, parte della distribuzione pubblica è in IT (il resto è TN).
La continuità di servizio è solo per il distributore, sino al contatore.
L'utente finale è tenuto a interrompere al primo guasto, come se fosse TT (in effetti è un quasi TT con il centro
stella a terra tramite una alta impedenza).
Avatar utente
Foto Utente6367
20,9k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6567
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[5] Re: Sistemi TN - TT - IT

Messaggioda Foto Utentejaelec » 28 giu 2022, 20:50

6367 ha scritto:
guzz ha scritto:In ogni caso, a quanto ho capito, la differenza è che le utenze con utenza TN hanno anche il PE fornito dal distributore (ora non so se insieme al neutro o diviso, quindi se TN-C o TN-S)


La differenza è che nel TN il PE deve essere collegato al PEN fornito dal distributore ma, in ogni caso, l'utente è tenuto a realizzare il suo dispersore.

Infatti quando spiegavo a un mio amico (che di teoria o di cose lette ne sa quasi niente ma ha qualche piccola esperienza pratica nel campo) il fatto che nel TN, a differenza del TT, le masse non erano collegate a un dispersore locale, lui replicava dicendo che invece, non so dove, ma aveva fatto esperienza del contrario, cioè TN con masse collegate (anche) al dispersore di terra dell'utente.

Se così è, in paesi come Svizzera e Usa dove si usa esclusivamente il TN, comunque l'utente è tenuto a realizzare il proprio impianto di terra?

Comunque sia vorrei capire meglio il senso tecnico-logico del TN con impianto di terra utente e con le masse collegate a terra come nel TT.

Penso comunque che ciò sia vero per il TN pubblico e non per il TN privato, perché per quello che pure altri hanno detto in questa stessa discussione, non avrebbe molto senso realizzare impianti di terra aggiuntivi e separati per le masse degli utilizzatori e diversi da quello usato per mettere a terra il neutro della cabina. Giusto?

Per quanto riguarda l'IT in Norvegia a me l'avevi già detto. Ti ringrazio per le risposte.
Avatar utente
Foto Utentejaelec
95 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 6 dic 2021, 10:46

0
voti

[6] Re: Sistemi TN - TT - IT

Messaggioda Foto Utenteguzz » 28 giu 2022, 23:28

jaelec ha scritto:Comunque sia vorrei capire meglio il senso tecnico-logico del TN con impianto di terra utente e con le masse collegate a terra come nel TT.

Le masse non sono connesse come nel TT, dato che comunque c'è un PEN fornito dal distributore...

Prendi il caso della Germania descritto in [3], sistema TN-C, PEN fornito dal distributore, al quale ogni utente collega il proprio impianto di terra.
Alla fine l'impianto di messa a terra del sistema è enorme, dato che collega tutti gli impianti di messa a terra degli utenti più quello del distributore, ottenendo quindi una resistenza di terra bassissima

Mi resta da capire come è realizzata fisicamente la connessione del PEN. Al contatore c'è un unico morsetto PEN o forniscono neutro e PE separati?
I contatori funzionano lo stesso anche in presenza di eventuali squilibri?
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
4.894 3 5 7
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2761
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

0
voti

[7] Re: Sistemi TN - TT - IT

Messaggioda Foto Utentejaelec » 29 giu 2022, 3:59

guzz ha scritto:
jaelec ha scritto:Comunque sia vorrei capire meglio il senso tecnico-logico del TN con impianto di terra utente e con le masse collegate a terra come nel TT.

Le masse non sono connesse come nel TT, dato che comunque c'è un PEN fornito dal distributore...


Sì certo si collegano al PEN ma si collegano anche alla terra dell'utente così come avviene nel TT. Insomma "come nel TT" era riferito solo a quest'ultimo specifico aspetto.
Avatar utente
Foto Utentejaelec
95 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 6 dic 2021, 10:46

0
voti

[8] Re: Sistemi TN - TT - IT

Messaggioda Foto Utentejaelec » 29 giu 2022, 8:05

guzz ha scritto:Alla fine l'impianto di messa a terra del sistema è enorme, dato che collega tutti gli impianti di messa a terra degli utenti più quello del distributore, ottenendo quindi una resistenza di terra bassissima


Tu pensi quindi che in un sistema TN gli impianti di terra degli utenti, ove presenti, unendosi tra loro e all'impianto di terra del distributore, hanno la funzione di contribuire ad abbassare la resistenza di terra? Oppure hanno anche o soprattutto un'altra funzione? Se sì, quale? (se lo sai, ovviamente).
Avatar utente
Foto Utentejaelec
95 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 6 dic 2021, 10:46

0
voti

[9] Re: Sistemi TN - TT - IT

Messaggioda Foto Utenteguzz » 29 giu 2022, 8:56

Non ho detto che la funzione sia quella, ho detto che l'effetto è quello...

Il vantaggio di avere un TN al posto di un TT non l'ho ben chiara. O meglio, non ci ho riflettuto molto...
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
4.894 3 5 7
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2761
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

0
voti

[10] Re: Sistemi TN - TT - IT

Messaggioda Foto Utentejaelec » 29 giu 2022, 14:14

Ho anche letto che il TN disturba di più dal punto di vista elettromagnetico.

E' vero?
Nel caso, perché?
Avatar utente
Foto Utentejaelec
95 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 6 dic 2021, 10:46

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 21 ospiti