Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Scatto differenziali fulmini

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo

0
voti

[21] Re: Scatto differenziali fulmini

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 1 mag 2022, 13:54

Come già detto al post [19], teoricamente bisognerebbe tenere separato il conduttore di protezione in uscita dall'SPD sia dai conduttori di fase e neutro del restante impianto elettrico, sia dal conduttore di messa a terra in entrata sull'SPD. In pratica, se tale soluzione non è possibile, bisogna scegliere quale dei due accorgimenti realizzare e quale no.
Sinceramente non conosco la risposta. Nel dubbio, lascerei tutto come sta, ossia con il conduttore di protezione in uscita dall'SPD separato dai conduttori di fase e neutro dell'impianto elettrico.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
4.859 3 3 7
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2116
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[22] Re: Scatto differenziali fulmini

Messaggioda Foto UtenteAltorn » 3 mag 2022, 11:09

Ok a questo punto lascio cosi come sta, purtroppo non avendo un corrugato vuoto dove far passare entrambe le masse separate. L'allarme lo lascio sotto al differenziale F? la carcassa è in doppio isolamento ma il cavo fino a QE no.
Avatar utente
Foto UtenteAltorn
35 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 270
Iscritto il: 14 gen 2016, 15:28

0
voti

[23] Re: Scatto differenziali fulmini

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 3 mag 2022, 16:57

Altorn ha scritto:L'allarme lo lascio sotto al differenziale F?

Come già detto da Foto UtenteSediciAmpere, per la linea allarme il differenziale non serve, per cui puoi collegare direttamente il magnetotermico da 6 A in parallelo al magnetotermico differenziale da 25 A.

L'impiego di un interruttore differenziale ha senso quando ci sono parti dell'impianto elettrico che durante il normale funzionamento non sono in tensione, ma che in caso di guasto possono assumere potenziali pericolosi, in grado di provocare una dispersione verso terra, direttamente oppure tramite un utente che venga a contatto con tali parti.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
4.859 3 3 7
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2116
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[24] Re: Scatto differenziali fulmini

Messaggioda Foto UtenteAltorn » 3 mag 2022, 17:16

Franco012 ha scritto:
Altorn ha scritto:L'allarme lo lascio sotto al differenziale F?

Come già detto da Foto UtenteSediciAmpere, per la linea allarme il differenziale non serve, per cui puoi collegare direttamente il magnetotermico da 6 A in parallelo al magnetotermico differenziale da 25 A.

L'impiego di un interruttore differenziale ha senso quando ci sono parti dell'impianto elettrico che durante il normale funzionamento non sono in tensione, ma che in caso di guasto possono assumere potenziali pericolosi, in grado di provocare una dispersione verso terra, direttamente oppure tramite un utente che venga a contatto con tali parti.


La carcassa dell'allarme è in doppio isolamento ma il cavo no, non è multipolare di fatto. Vale comunque la regola?
Foto UtenteSediciAmpere
Avatar utente
Foto UtenteAltorn
35 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 270
Iscritto il: 14 gen 2016, 15:28

0
voti

[25] Re: Scatto differenziali fulmini

Messaggioda Foto UtenteAltorn » 4 mag 2022, 16:57

Ho sentito sia la DEHN che ZOTUP.
DEHN (scaricatore installato attualmente) consiglia di far passare il cavo di terra che arriva dal picchetto dal corrugato di F+N del montante e lasciare da sola la terra che va alle terre casalinghe. Questo per evitare induttanze elettriche

ZOTUP invece consiglia di non far viaggiare la terra del montante con F+NT bensì farla viaggiare insieme nello stesso corrugato alla terra delle terre casalinghe. Come riportato nel disegno delle pagine precedenti.

Quale seguire? Sono due pareri completamente diversi
Avatar utente
Foto UtenteAltorn
35 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 270
Iscritto il: 14 gen 2016, 15:28

0
voti

[26] Re: Scatto differenziali fulmini

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 5 mag 2022, 3:25

Altorn ha scritto:La carcassa dell'allarme è in doppio isolamento ma il cavo no, non è multipolare di fatto. Vale comunque la regola?

No, se sono cordini singoli e corrono in un corrugato insieme ad altre linee ci vuole il differenziale
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
2.678 4 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 2992
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[27] Re: Scatto differenziali fulmini

Messaggioda Foto Utente6367 » 5 mag 2022, 9:57

SediciAmpere ha scritto:No, se sono cordini singoli e corrono in un corrugato insieme ad altre linee ci vuole il differenziale


A meno che per la protezione non si sia utilizzata una corda nuda, ogni cordino ha il suo isolamento...
Avatar utente
Foto Utente6367
20,7k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6507
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[28] Re: Scatto differenziali fulmini

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 5 mag 2022, 11:01

Non ho compreso bene il quesito?
Si vuole che nonostante le scariche di origine temporalesche gli elettrodomestici rimangano alimentati o si vuole proteggere attivamente da extratensioni l'impianto e gli utilizzatori ad esso collegati?

La linea elettrica BT che alimenta questa abitazione è in palifica fino al trasformatore MT o invece è completamente interrata?
E la linea di media tensione in arrivo alla cabina?

Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
7.453 4 8 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2399
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

0
voti

[29] Re: Scatto differenziali fulmini

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 5 mag 2022, 11:02

6367 ha scritto:ogni cordino ha il suo isolamento...

e 1+1=2, quindi doppio isolamento
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
9.168 4 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 3533
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[30] Re: Scatto differenziali fulmini

Messaggioda Foto UtenteAltorn » 5 mag 2022, 11:12

SediciAmpere ha scritto:
Altorn ha scritto:La carcassa dell'allarme è in doppio isolamento ma il cavo no, non è multipolare di fatto. Vale comunque la regola?

No, se sono cordini singoli e corrono in un corrugato insieme ad altre linee ci vuole il differenziale


Ti confermo che il corrugato viaggia da solo per metà percorso dalla centrale ad una cassetta di derivazione. Da quest'ultima arriva al QE insieme ad un cavo ETH.
Avatar utente
Foto UtenteAltorn
35 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 270
Iscritto il: 14 gen 2016, 15:28

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 43 ospiti