Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Esercizio rete trifase

Circuiti, campi elettromagnetici e teoria delle linee di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] Esercizio rete trifase

Messaggioda Foto Utenteamedim » 20 dic 2021, 15:56

Salve a tutti!
Devo svolgere il seguente esercizio:

WhatsApp Image 2021-12-14 at 08.26.28.jpeg


Allora, siccome ho una lettura su R1, considerato che sul triangolo (sui tre rami) ho 3 impedenze pari a R1+JX1, siccome ho necessita di calcolare la potenza complessa del triangolo per poi studiare il resto della rete con la conservazione delle potenze, Faccio bene se: PC=3*(R1+JX1)*(I^2) con I che sarebbe praticamente la corrente che mi ricavo da V/R1 che è la stessa sulla reattanza JX1 essendo in serie. Oppure potrei farlo anche con la tensione magari? Essendo questa una tensione di linea, Cioè facendo quindi praticamente $ PC=3*((V)^2)/(R1-JX1))
Non sono sicuro dell'esattezza di entrambi gli svolgimenti, quindi se potete darmi un consiglio/input ve ne sarei molto grato!

Grazie a tutti! :D
Avatar utente
Foto Utenteamedim
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 ott 2021, 8:55

0
voti

[2] Re: Esercizio rete trifase

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 20 dic 2021, 16:13

Ho scorso rapidamente il messaggio e il problema,
Non so se dalle misura di V e I puoi ricavare tutti i parametri dei carichi.

Per rendere il testo più leggibile, dovresti scrivere le formule in LaTex.
Però a tuo merito, hai iniziato a risolvere l'esercizio.

Faccio bene se: PC=3*(R1+JX1)*(I^2) con I che sarebbe praticamente la corrente che mi ricavo da V/R1 che è la stessa sulla reattanza JX1 essendo in serie.
Mi pare corretto. PC è la potenza complessa?


Oppure potrei farlo anche con la tensione magari? Essendo questa una tensione di linea, Cioè facendo quindi praticamente $ PC=3*((V)^2)/(R1-JX1))
Questo mi pare errato, o per lo meno la V non è la V ai capi della resistenza R1.
perché il segno - in (R1-JX1) ?

Spero che qualcuno possa aiutare più di me. O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
9.998 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4972
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[3] Re: Esercizio rete trifase

Messaggioda Foto Utenteamedim » 20 dic 2021, 16:53

MarcoD ha scritto:Ho scorso rapidamente il messaggio e il problema,
Non so se dalle misura di V e I puoi ricavare tutti i parametri dei carichi.


Ciao Marco! Innanzitutto ti ringrazio per la rapida risposta, ecco si dovrei partire da V e trovare tutto, ma appunto mi basterebbe trovare solo la potenza complessa di questo triangolo e poi risolvermi la rete con la conservazione delle potenze essendoci tutti carichi equilibrati. P.S. scusami sono abbastanza nuovo nel forum e non so come scrivere in LaTex :?
MarcoD ha scritto:Mi pare corretto. PC è la potenza complessa?


Si Si indicavo la potenza complessa con PC

MarcoD ha scritto:Questo mi pare errato, o per lo meno la V non è la V ai capi della resistenza R1.

Eh io In realtà stavo ragionando anche così per sfruttare un input che diede il prof perché lui mi aveva fatto notare che il voltmetro dando la lettura ai morsetti al quale è collegato mi da quindi la lettura della tensione proprio su R1, comunque sia se ho la certezza che l'altra risoluzione riportata è corretta va bene uguale :ok: :D

MarcoD ha scritto:perché il segno - in (R1-JX1) ?

perché se non sto confondendo io le formule se uso questa per la potenza complessa sotto dovrei mettere il coniugato del valore dell'impedenza.
Avatar utente
Foto Utenteamedim
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 ott 2021, 8:55

0
voti

[4] Re: Esercizio rete trifase

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 20 dic 2021, 17:32

Se è nota in modulo la corrente di linea A1, visto che il carico è equilibrato, dovresti conoscere il modulo della corrente del ramo ab.
Non mi ricordo come si calcola, sospetto un rapporto di 1,732 ma non sono certo.
Da quello calcoli la potenza apparente e con l' equazione precedente dovresti ottenere un sistema con cui ricavare X1 e R1. Ma sono troppo arrugginito..
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
9.998 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4972
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[5] Re: Esercizio rete trifase

Messaggioda Foto Utenteamedim » 20 dic 2021, 17:52

MarcoD ha scritto:Da quello calcoli la potenza apparente e con l' equazione precedente dovresti ottenere un sistema con cui ricavare X1 e R1. Ma sono troppo arrugginito..

Allora scusami se insisto :lol: ma perché si devono calcolare X1 ed R1? Cioè non devo considerare quelli che ci vengono dati? Quindi sui tre rami del triangolo ho 3 impedenze 150+300j e quindi da qui applicherei la formula della PC su cui abbiamo discusso prima.

EDIT. scusami, hai ragione mi sono dimenticato di allegare i dati, ho messo sbadatamente solo lo schema della rete ahahha #-o #-o
Avatar utente
Foto Utenteamedim
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 ott 2021, 8:55

0
voti

[6] Re: Esercizio rete trifase

Messaggioda Foto Utenteamedim » 24 dic 2021, 11:59

Ragazzi, scusatemi ancora il disturbo. Diciamo che in qualche modo (primo indicato) ho risolto l'esercizio sul trifase precedente ma adesso mi sono sorti dei dubbi riguardo una cosa concettuale di un ulteriore esercizio:

trif.png


Mi potete indicare come mai, quando vado a studiare il carico squilibrato in basso, in questo caso, non si considera lo spostamento del centro stella? Piu' in generale, quando avviene lo spostamento, non solo quando abbiamo tre impedenze squilibrate a stella senza filo neutro?

Grazie a tutti, ancora! :D
Avatar utente
Foto Utenteamedim
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 ott 2021, 8:55

0
voti

[7] Re: Esercizio rete trifase

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 24 dic 2021, 12:04

Non sono certo di aver compreso bene la domanda.
Se i tre generatori E1, E2, E3 della rete sono ideali (impedenza interna nulla), il carico squilibrato non sposta il centro stella per il carico equilibrato. O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
9.998 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4972
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[8] Re: Esercizio rete trifase

Messaggioda Foto Utenteamedim » 24 dic 2021, 12:12

MarcoD ha scritto:Non sono certo di aver compreso bene la domanda.
Se i tre generatori E1, E2, E3 della rete sono ideali (impedenza interna nulla), il carico squilibrato non sposta il centro stella per il carico equilibrato. O_/


Bene, e c'è anche un modo pratico/di calcolo per verificare questa cosa? Cioè non so come dire, sarà forse una cosa banale ma non riesco sempre a rendermi conto quando studio un trifase quando si sposta il centro stella o meno vedendo la rete. :oops:
Avatar utente
Foto Utenteamedim
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 ott 2021, 8:55

0
voti

[9] Re: Esercizio rete trifase

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 24 dic 2021, 12:22

Il centro stella dei generatori non si sposta.
E' il centro stella di un carico asimmetrico che si sposta rispetto al centro stella generatori.
Il tuo esercizio si divide in un carico simmetrico Zt e Zl
e un carico asimmetrico Za e Zb.
Secondo me puoi sdoppiare la rete in due parti, calcolare per ogni parte la corrente assorbita dai generatori e poi sommarle. Forse è un metodo lungo operando con numeri complessi. Forse c'è un metodo intuitivo più semplice.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
9.998 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4972
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[10] Re: Esercizio rete trifase

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 24 dic 2021, 12:47

In parte è un errore mio :-) : nello schema ho notato Za e Zb collegati fra le linee, ma non ho visto il simbolo O'. Certo che O' coincide con la fase 1.
Poi per più di 50 anni non ho mai più avuto a che fare con la trifase, solo con EY mi diletto di esercizi (semplici) con la trifase.
Colgo l'occasione: buon Natale a tutti.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
9.998 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4972
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

Prossimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti