Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[111] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteGirogiro » 23 ott 2020, 8:09

IsidoroKZ ha scritto:Hai detto una fesseria (anche grossa). Sei aumenta la resistenza del MOS crescono le perdite, cosa che si vuole sempre evitare quando si fa uno switching, in cui la tensione di uscita viene controllata dal duty cycle.

Per favore non dire fesserie, se non conosci un argomento non dare suggerimenti senza senso. Se continui passerò i tuoi interventi alla moderazione manuale.


Si hai ragione non sarebbe uno switching come non sarebbe uno stabilizzato ma un alimentatore
particolare di cui ne farò
una discussione senza invadere questa,
semmai qualcuno se lo volesse sperimentare per quel piacere.
Avatar utente
Foto UtenteGirogiro
164 1 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 20 gen 2020, 14:22

0
voti

[112] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 23 ott 2020, 8:27

Girogiro ha scritto: non sarebbe uno switching come non sarebbe uno stabilizzato ma un alimentatore
particolare di cui ne farò una discussione senza invadere questa,


Non sarebbe un alimentatore particolare, ma solo una stufa. Terza volta che te lo dico: NON spargere fesserie per il forum, grazie!
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
108,3k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19107
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[113] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 23 ott 2020, 9:01

Tralasciando gli ultimi interventi, mi rivolgo a drGremi: non avevo pensato al fatto che, interrompendo sul lato negativo, avrei avuto problemi nella lettura delle tensioni... Hai perfettamente ragione

Tuttavia, se vado ad utilizzare un P MOS, non posso più fare il circuito con op-Amp e resistenza di shunt, in quanto non funziona (anche nelle simulazioni non funzionava)
Quindi.. Come si dovrebbe fare?
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
558 5 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 608
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

1
voti

[114] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 23 ott 2020, 9:13

Non ti serve misurare la tensione sulle celle, ti basta misurare la temperatura dell,acqua. La tensione la sai con buona approssimazione dal duty cycle e dalla tensione di ingresso.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
108,3k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19107
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

1
voti

[115] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 23 ott 2020, 15:27

Girogiro ha scritto: non sarebbe uno switching come non sarebbe uno stabilizzato ma un alimentatore
particolare di cui ne farò una discussione senza invadere questa,
Non ha senso, lavorare in PWM con un mosfet, è un componente che rasenta la perfezione in switching, quando poi lo piloti in zona lineare!

Oltretutto non ti lavora neanche bene l'induttore, avresti rendimenti ridicoli, salterebbe con facilità il mosfet....quale motivo ti spingerebbe a fare questo?

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.554 3 7 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2914
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[116] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtentedrGremi » 23 ott 2020, 19:05

AleEl ha scritto:Quindi.. Come si dovrebbe fare?

Mi è parso di capire che le celle peltier hanno un comportamento prevalentemente resistivo e piuttosto stabile rispetto la temperatura, giusto? (Questo lo chiedo a te perché io personalmente non le ho mai usate e non ho letto i datasheet che erano stati suggeriti qui).
Hai un feedback su A0 di una tensione ottenuta da un partitore dall'uscita. Ergo puoi calcolarti la tensione di uscita leggendo dall'ADC.

Se sai la tensione di uscita e sai la resistenza differenziale della cella peltier per i punti di lavoro che ti interessano (ad eccezioni di variazioni per temperatura) sai anche quanta corrente ci scorre.
AleEl ha scritto:non posso più fare il circuito con op-Amp e resistenza di shunt, in quanto non funziona

Tutta quella roba puoi toglierla e non serve più :lol:
Avatar utente
Foto UtentedrGremi
494 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 229
Iscritto il: 20 nov 2019, 19:49

1
voti

[117] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteSandroCalligaro » 23 ott 2020, 22:49

drGremi ha scritto:Se sai la tensione di uscita e sai la resistenza differenziale della cella peltier per i punti di lavoro che ti interessano (ad eccezioni di variazioni per temperatura) sai anche quanta corrente ci scorre.
Dato che il thread è "didattico", mi permetto di fare il pignolo e dire che non è la resistenza differenziale, che lega tensione e corrente al "grande segnale".

Se si ha una curva tensione vs. corrente, per trovare la corrente a partire dalla tensione occorre invertire quella curva. Volendo, si può definire una "resistenza" variabile, che sarà il rapporto tra tensione e corrente, punto per punto della curva. Se la si esprime in funzione della tensione, si può ricavare la corrente dividendo la tensione per quella "resistenza".
Se mi ricordo bene, la curva che qualcuno aveva postato era quasi lineare, quindi il problema non si pone, in questo caso.

Forse sono sensibile all'argomento perché ho avuto un po' a che fare con l'analogo in termini di induttanza. Quando si modella la saturazione (specialmente per i motori), si definiscono un'induttanza apparente (rapporto flusso/corrente) ed un'induttanza differenziale (derivata del flusso rispetto alla corrente). Per caratterizzare la risposta a piccole variazioni (piccolo segnale) va bene la differenziale, ma per trovare il flusso data la corrente (o viceversa) occorre la apparente.


drGremi ha scritto:
AleEl ha scritto:non posso più fare il circuito con op-Amp e resistenza di shunt, in quanto non funziona

Tutta quella roba puoi toglierla e non serve più :lol:
Non so se ho capito a cosa vi riferite, ma misurare la corrente per applicare una protezione non è una cattiva idea, specie se c'è dell'acqua di mezzo.
PS: e perché non funzionava? :-)
Avatar utente
Foto UtenteSandroCalligaro
2.470 2 4 5
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1031
Iscritto il: 6 ago 2015, 19:25

0
voti

[118] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 23 ott 2020, 23:00

SandroCalligaro ha scritto:PS: e perché non funzionava? :-)


Non ne ho la piú pallida idea
Sto cercando una soluzione per mantenere la limitazione tramite op-amp ed utilizzare allo stesso tempo un P MOS.
Per ora, niente idee o soluzioni
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
558 5 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 608
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

1
voti

[119] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteSandroCalligaro » 23 ott 2020, 23:05

A proposito di pignoleria e didattica...
Siccome non l'ho fatto prima, lo faccio ora: volevo ringraziare Foto UtenteIsidoroKZ per il post [89].
Dalle mie parti si dice (lo traduco in italiano) "ogni mese si fa la luna, ogni giorno se ne impara una". A volte anche più di una, fortunatamente. :D

Devo dire, però, che nel circuito dello "zener ideale" c'è una cosa che non riesco a digerire: l'operazionale rimane in saturazione positiva per tutto il tempo in cui l'ingresso è sotto la soglia Vz. Mi ricordo, credo dalle superiori (sono passati molti anni, ma mi è rimasto impresso perché per me era una considerazione non banale) che nei circuiti "superdiodo" (diodo ideale) si cercava di evitare questa condizione, per evitare il tempo necessario per uscire dalla saturazione (che immagino sia legato alla capacità di compensazione, ma ho studiato troppa poca microelettronica, per saperlo)...

In ogni caso, per il circuito proposto da Foto UtenteIsidoroKZ, non ho trovato una soluzione a questo (ammesso che sia un problema), magari mi ci vuole un po' di tempo per pensarci. Lo riporto qui sotto.
Avatar utente
Foto UtenteSandroCalligaro
2.470 2 4 5
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1031
Iscritto il: 6 ago 2015, 19:25

0
voti

[120] Re: Dimens filtro LC pilotaggio celle peltier

Messaggioda Foto UtenteSandroCalligaro » 23 ott 2020, 23:06

AleEl ha scritto:
SandroCalligaro ha scritto:PS: e perché non funzionava? :-)
Non ne ho la piú pallida idea
Sto cercando una soluzione per mantenere la limitazione tramite op-amp ed utilizzare allo stesso tempo un P MOS.
Per ora, niente idee o soluzioni
Bisognerebbe che ci indicassi dove se ne parlava. Io mi sono perso in queste 12 pagine di thread :cry: , senza contare che, se non sbaglio, ne avevi aperti altri su argomenti legati a questo...
Avatar utente
Foto UtenteSandroCalligaro
2.470 2 4 5
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1031
Iscritto il: 6 ago 2015, 19:25

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 26 ospiti