Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Chiarimenti prova ctocto trasformatore

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto UtenteSandroCalligaro, Foto Utentemario_maggi, Foto Utentefpalone

0
voti

[1] Chiarimenti prova ctocto trasformatore

Messaggioda Foto Utentefireshark » 26 mag 2020, 20:35

Buonasera a tutti, stavo ragionando sulle prove (a vuoto e ctocto) del trasformatore e mi è venuto qualche dubbio. Ragionando sul circuito equivalente di un trasformatore mi risulta chiaro quando ad esempio si dice di dover trascurare i parametri trasversali o serie ecc ma quello che non capisco è cosa accada fisicamente durante queste prove. Provo a spiegarmi. Ipotizzando di ragionare sulla prova in cortocircuito, con un circuito equivalente che mantenga i parametri primari e secondari separati. Alimento il primario finché negli avvolgimenti non circoli la corrente nominale. Non avendo carico al secondario, appare evidente che la fem necessaria a far circolare tale corrente sia nettamente inferiore a quella nominale. Per reazione anche la fem primaria sarà minore e ciò mi porterebbe a pensare ad una corrente magnetizzante più’ piccola rispetto al normale funzionamento. Ma qui sorge il dubbio. Se negli avvolgimenti ho la corrente nominale e il circuito magnetico non è cambiato, a me vien da pensare che sia in una condizione identica a quella di un normale funzionamento. Ragionando infatti come sovrapposizione delle due forze magnetomotrici, otterrei lo stesso flusso magnetizzante, lo stesso flusso disperso e di conseguenza le stesse fem indotte. Dove spaglio nel ragioanamento? Cosa accade realmente al punto di dire che posso trascurare i parametri trasversali perché la corrente magnetizzante è molto più’ piccola della corrente I1 assorbita? Sempre dai libri di testo apprendo che la corrente magnetizzante è proporzionale alla tensione come un V^m con m=8-10. Sempre in riferimento al circuito magnetico mi vien da pensare che la variabile di proporzionalità sia la corrente. Quel legame con la tensione si trova in modo sperimentale? Grazie in anticipo a chi mi vorrà chiarire questi dubbi.
Avatar utente
Foto Utentefireshark
0 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 7 gen 2012, 15:26

2
voti

[2] Re: Chiarimenti prova ctocto trasformatore

Messaggioda Foto Utentenunziato » 28 mag 2020, 22:43

fireshark ha scritto:Ma qui sorge il dubbio. Se negli avvolgimenti ho la corrente nominale e il circuito magnetico non è cambiato, a me vien da pensare che sia in una condizione identica a quella di un normale funzionamento

La corrente è quella nominale ma la tensione no quindi non lavora nella condizioni normali.
Avatar utente
Foto Utentenunziato
4.101 2 9 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 503
Iscritto il: 14 dic 2012, 23:14
Località: Acri (CS) - Polistena (RC)


Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti