Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Fattore di potenza riferito al carico in una rete monofase

Circuiti, campi elettromagnetici e teoria delle linee di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] Fattore di potenza riferito al carico in una rete monofase

Messaggioda Foto Utentegirvs » 11 gen 2020, 14:43

Ciao a tutti!
Avrei un piccolo problema con la soluzione di un esercizio su una rete monofase, dove mi viene chiesto di calcolare il valore efficace e il fasore della corrente di linea. Il calcolo del valore efficace è banale, mentre mi è venuto un piccolo dubbio sul calcolo del fasore. Il valore di fi va preso negativo perché si tratta del fattore di potenza riferito al carico? Perché la soluzione di tutti i punti del problema viene corretta solo calcolando il fasore della corrente in questo modo, per cui la corrente di linea risulta essere uguale a 3,93 -j3,785 A, anziché il coniugato come a me veniva inizialmente. Oppure è sbagliata la risoluzione? Allego foto dell’esercizio. Grazie mille a tutti in anticipo!
Allegati
4C99ACA0-0CDE-4183-8C9F-56C22F9AA4E1.jpeg
Avatar utente
Foto Utentegirvs
0 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 30 ott 2019, 20:03

0
voti

[2] Re: Fattore di potenza riferito al carico in una rete monofa

Messaggioda Foto Utenteadmin » 11 gen 2020, 17:05

girvs ha scritto:. Il valore di fi va preso negativo perché si tratta del fattore di potenza riferito al carico?

Cosa tu voglia dire con questa frase non è chiaro.
Il valore di \varphi non è il fattore di potenza del carico, ma l'angolo di sfasamento tra il fasore tensione ed il fasore corrente. Il fattore di potenza è il coseno di tale angolo.
Il valore dell'angolo di ogni fasore dipende dal sistema di riferimento scelto.
L'angolo di sfasamento tra i fasori, da cui ricavare il fattore di potenza, si ottiene sottraendo l'angolo del fasore corrente all'angolo del fasore tensione, ed è positivo se il carico è ohmico-induttivo, negativo se è ohmico-capacitivo

Avatar utente
Foto Utenteadmin
185,7k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11442
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

0
voti

[3] Re: Fattore di potenza riferito al carico in una rete monofa

Messaggioda Foto Utentegirvs » 11 gen 2020, 18:15

Mi dispiace di non essermi spiegata bene. Quello che intendevo dire è che normalmente io calcolerei il fasore della corrente come valore efficace moltiplicato per exp(jφ). In questo caso però la corrente è stata calcolata come valore efficace moltiplicato per exp(-jφ). Questo perché la tensione è in fase e quindi l’angolo di sfasamento della corrente rispetto alla tensione è negativo?
Avatar utente
Foto Utentegirvs
0 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 30 ott 2019, 20:03

0
voti

[4] Re: Fattore di potenza riferito al carico in una rete monofa

Messaggioda Foto Utenteadmin » 11 gen 2020, 20:18

girvs ha scritto:Questo perché la tensione è in fase

In fase rispetto a che cosa?
Devi dire che il fasore tensione è stato considerato a fase zero nel sistema di riferimento scelto arbitrariamente, quindi direzione e verso coincidono con quelli dell'asse reale. Il fasore corrente è in ritardo, poiché il carico è ohmico-induttivo, rispetto al fasore tensione, di un angolo \varphi, per cui lo si deve ruotare in senso orario. Nel sistema di riferimento scelto, l'angolo del fasore corrente, pari a \varphi, risulta pertanto negativo
Avatar utente
Foto Utenteadmin
185,7k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11442
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

0
voti

[5] Re: Fattore di potenza riferito al carico in una rete monofa

Messaggioda Foto Utentegirvs » 11 gen 2020, 20:19

Perfetto, ora è tutto chiaro. Grazie mille!
Avatar utente
Foto Utentegirvs
0 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 30 ott 2019, 20:03


Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti