Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Tralicci da AC a DC?

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentesebago, Foto Utentemario_maggi

1
voti

[11] Re: Tralicci da AC a DC?

Messaggioda Foto Utentefpalone » 14 nov 2019, 23:11

Per i trasformatori di grande potenza il rendimento viaggia ormai attorno al 99.75%; per gli autotrasformatori, normalmente utilizzati per l'interconnessione delle reti AAT ed AT, siamo attorno al 99.8%.
Per le stazioni di conversione HVDC con tiristori parliamo di rendimenti del 99.3%, per quelle con transistor IGBT intorno al 99%.
Le perdite, percentualmente basse, non sono poche in valore assoluto e giocano un ruolo decisivo nella scelta tra c.a. e c.c.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
13,7k 5 7 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2656
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[12] Re: Tralicci da AC a DC?

Messaggioda Foto Utentepicmicro675 » 15 nov 2019, 13:38

Non sono uno che conosce la materia. Sono molte supposizioni, che credo i partecipanti danno spiegazioni.

Un mio pensiero a riguardo il trasferimento di CC in AT, sta al fatto di renderla fruibile in MT o BT. La conversione attuale usa macchine statiche, ma per convertire la CC, credo che ci vorrebbe un motore in AT in corrente continua e da quella si decide cosa ne esce. Non penso esista una soluzione elettronica per tensioni da centinaia di KVolt.
Avatar utente
Foto Utentepicmicro675
5 1
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 11 nov 2019, 11:30

0
voti

[13] Re: Tralicci da AC a DC?

Messaggioda Foto Utentefpalone » 15 nov 2019, 14:39

ciao Foto Utentepicmicro675,
anche se a chi non è del settore può sembrare contro intuitivo, in realtà le cose sono esattamente opposte rispetto a quello che credi!
I convertitori elettronici attuali non hanno problemi a lavorare con tensioni fino a 1000 kV in dc.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
13,7k 5 7 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2656
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[14] Re: Tralicci da AC a DC?

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 15 nov 2019, 14:53

Ci sono impianti anche a 1200 kV.
L'uomo è abbastanza bravo a domare le tensioni. La vera bestia è la corrente :mrgreen:
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
10,4k 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3115
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

1
voti

[15] Re: Tralicci da AC a DC?

Messaggioda Foto UtenteMike » 15 nov 2019, 19:17

Quindi, se ho capito bene, Tesla batte ancora Edison :mrgreen:
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,0k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14293
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[16] Re: Tralicci da AC a DC?

Messaggioda Foto Utentepicmicro675 » 16 nov 2019, 14:05

fpalone ha scritto:ciao Foto Utentepicmicro675,
I convertitori elettronici attuali non hanno problemi a lavorare con tensioni fino a 1000 kV in dc.

Posso desumere che le tecnologie sono evolute e si potrà anche revisionare il modo di trasporto e utilizzo della energia elettrica.
Per quello che a livello domestico, mi par strano non aver elettrodomestici in CC.
Avatar utente
Foto Utentepicmicro675
5 1
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 11 nov 2019, 11:30

Precedente

Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti