Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Perché se tocco il neutro non dovrei folgorarmi?

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentemario_maggi

1
voti

[21] Re: Perché se tocco il neutro non dovrei folgorarmi?

Messaggioda Foto Utenteconsole6 » 31 ott 2019, 11:02

Oltre tutte le SACROSANTE considerazioni fisiche fatte fin qui, per l'uccellino non vale pure, in parte, il fatto che abbia le ossa cave?
ƎlectroYou e ne sai di più!
Avatar utente
Foto Utenteconsole6
1.736 1 10 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 763
Iscritto il: 15 nov 2011, 13:08
Località: World wide

0
voti

[22] Re: Perché se tocco il neutro non dovrei folgorarmi?

Messaggioda Foto Utentebrabus » 31 ott 2019, 11:09

Le ossa cave potrebbero avere qualche effetto (peraltro molto interessante) se la frequenza di rete fosse dalle parti del GHz: diventerebbero cavità risonanti, offrendo una impedenza che crolla in corrispondenza della frequenza di risonanza del gruppo LC concentrato equivalente. Si potrebbe cuocere l'uccellino dall'interno con facilità e in modo molto efficiente! :mrgreen:

Sfortunatamente rimaniamo a 50 Hz.
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
18,9k 3 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2675
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

1
voti

[23] Re: Perché se tocco il neutro non dovrei folgorarmi?

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 31 ott 2019, 11:13

brabus ha scritto: P.S.: le domande sono aperte a tutti, via alle ipotesi!

Potrebbe tornare utile l'aiuto di faraday, rigorosamente con la f minuscola :mrgreen:

Come ho scritto in un post precedente, esistono vari modelli che tengono conto di alcuni fenomeni fisici e del modello della linea elettrica. :D
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
10,2k 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3062
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

4
voti

[24] Re: Perché se tocco il neutro non dovrei folgorarmi?

Messaggioda Foto UtenteMike » 31 ott 2019, 11:14

Il neutro, nei sistemi TT, ovvero il sistema di alimentazione in uso in tutti gli edifici con fornitura in bassa tensione fino a 100 kW, è da considerare conduttore ATTIVO. Questo perché può assumere tensioni pericolose in condizioni anomale del circuito del distributore.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,9k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14279
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[25] Re: Perché se tocco il neutro non dovrei folgorarmi?

Messaggioda Foto Utentekonig87 » 31 ott 2019, 11:59

Non ho idea ne' riguardo la prima ne' la seconda domanda.
Le armature di un condensatore presentano una ddp, dal momento che le cariche (elettroni) sono sbilanciati tutta su un' armatura. esiste ddp ma fintantoche non ci metti la R del multimetro non puoi misurarla e soprattutto non vi è flusso di carica in moviment.

A occhio, direi che se il volatile avesse un corpo enorme, senza cariche, appena s appoggia al cavo elettrico credo si folgori in quanto per un istante gli elettroni del cavo, penso ad una macchia d' olio, scorrano sopra della sua carne. Lui immagazzinerà queste cariche, dopo 1 istante (se ancora vivo) volerà via, si appoggerà su un albero scaricandole a terra e sentendo una scossa della madonna, più o meno come quando scendo dall' auto tocco lo sportello e a quel punto parte il mio rosario.

Formazione: resto sul vago ti dico autodidatta
Avatar utente
Foto Utentekonig87
40 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 202
Iscritto il: 21 lug 2008, 19:51

0
voti

[26] Re: Perché se tocco il neutro non dovrei folgorarmi?

Messaggioda Foto Utenteguzz » 31 ott 2019, 18:58

konig87 ha scritto:Non ho idea ne' riguardo la prima ne' la seconda domanda.
Le armature di un condensatore presentano una ddp, dal momento che le cariche (elettroni) sono sbilanciati tutta su un' armatura. esiste ddp ma fintantoche non ci metti la R del multimetro non puoi misurarla e soprattutto non vi è flusso di carica in moviment.

Non capisco perché continui ad essere ossessionato dal misurare la tensione.
Se non la misuri non esiste?

E non capisco nemmeno perché parli di flusso di carica in movimento (quindi di corrente) quando si sta parlando di tensione...

brabus ha scritto:come mai un uccellino con una gamba sola e con un artiglio solo, di spessore trascurabile rispetto a lunghezza e diametro del cavo, non prende la scossa?

Beh, direi innanzitutto perché la corrente non ha un percorso su cui richiudersi.

Sulle domande degli "uccellini besi" direi che la risposta di Foto Utentekonig87 sia corretta, almeno se si analizza l'istante in cui l'uccellino si appoggia a superfici con potenziale diverso.

Se invece ipotizziamo l'uccellino "obeso" in "regime stazionario", ossia già appollaiato al cavo, potrei supporre che essendo il diametro dell'uccello molto elevato (soprattutto nel caso dei 6000 km), la superficie dell'uccello e il cavo siano paralleli o comunque molto vicini per un lungo tratto.
Ipotizzando che l'uccello si carichi uniformemente alla tensione del punto di contatto (zampa), mentre il cavo avrà una variazione di tensione a causa della resistenza interna. Ad una certa distanza di potrebbe avere che la caduta di tensione sul cavo sia tale che la tensione tra uccello e cavo superi la rigidità dielettrica dell'aria e quindi parta una scossa che stramazzerebbe l'uccello

(più andavo avanti a scrivere più mi rendevo conto che la cosa era assurda, ma ormai che avevo scritto era peccato cancellare tutto :lol: :lol: :lol: )
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
3.612 3 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2105
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

0
voti

[27] Re: Perché se tocco il neutro non dovrei folgorarmi?

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 31 ott 2019, 19:08

guzz ha scritto:Beh, direi innanzitutto perché la corrente non ha un percorso su cui richiudersi.

Foto Utenteguzz, stai attento. Bisogna valutare bene le dimensioni del sistema e le grandezze caratteristiche in gioco.

In parole povere, e senza entrare nei dettagli in quanto si dovrebbe scrivere un articolo, il semplice contatto (in avvicinamento) "singolo" uccello-fase permette la circolazione di una corrente transitoria sinusoidale permanente di natura capacitiva che dipende dalle dimensioni del sistema, dalla costante dielettrica del mezzo circostante (aria), dalla tensione e dalla pulsazione, dopo un breve transitorio.

Diciamo che per linee con tensione superiore a 380 kV tale corrente e' dell'ordine dei milliampere (anzi 10 volte piu' piccola). Il passerotto, possiamo dire, non prende la scossa.

P.S.
Ho scritto più volte che esistono dei modelli complicati per descrivere il sistema e che bisognava fare riferimento a faraday con la f minuscola... :mrgreen: :mrgreen:
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
10,2k 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3062
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[28] Re: Perché se tocco il neutro non dovrei folgorarmi?

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 31 ott 2019, 19:16

Prendiamo un passerotto più grande va...



e la scossa si sente. :mrgreen:
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
10,2k 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3062
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

2
voti

[29] Re: Perché se tocco il neutro non dovrei folgorarmi?

Messaggioda Foto Utenteattilio » 31 ott 2019, 19:49

guzz ha scritto:il diametro dell'uccello molto elevato

no vabbè...
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,1k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8720
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[30] Re: Perché se tocco il neutro non dovrei folgorarmi?

Messaggioda Foto Utenteguzz » 31 ott 2019, 20:11

attilio ha scritto:
guzz ha scritto:il diametro dell'uccello molto elevato

no vabbè...

malizioso... :lol: :lol: :lol:
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
3.612 3 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2105
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

PrecedenteProssimo

Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti