Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Collegare converter dc dc ad alimentatore quick charge o PD

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Collegare converter dc dc ad alimentatore quick charge o PD

Messaggioda Foto Utenteshadsu » 8 apr 2019, 19:44

Ciao a tutti,
Non e la prima volta che scrivo, e come qualcuno saprà nn ho molta esperienza e civile chiedo di avere pazienza se le mie domande dovessero essere stupide.
Non so se ho postato nella sezione giusta, nel caso vi chiedo di scusarmi.

Vorrei realizzare un agitatore magnetico, e per farlo vorrei usare un motore per modellismo facendolo girare a bassi rpm quindi indicativamente 3-3.5 volt ma ad almeno 10 ampere così da avere molta potenza, necessaria nel caso lo si usasse per liquidi molto viscosi, tipo glicerina o polisorbato, non ho idea di quanta potenza esattamente possa avere bisogno, ma spero che 30 watt possano essere sufficienti.

Ho selezionato il motore di cui ho bisogno, è relativa ESC per pilotarlo, che collegherò ad arduino.
Vorrei alimentarlo con un alimentatore quick charge o PD a cui collegherò un trigger per poter avere in uscit 20v o 15v per almeno 2a.
Potrei impostarlo a 3v se volessi ma la corrente non sarebb più di 2A, per cui stavo pensando di collegarlo and un convertitore dc dc, così che i 20 o 15 v a 2A mi vengano convertiti in 3V a 10 A ( ovviamente con un convertitore che possa farlo).

Dunque avrei :
Alimentatore Quick Charge o PD
A cui collego trigger per avere in uscita 15/20V -2A
A cui collego converter dc dc per poter avere in uscita 3V-10A, collegato con spinotto adattatore USB a Jack.

Li per lì mi sembrava una buona idea,oggi però mi e venuto il dubbio che i convertitori dc dc debbano essere collegati ad alimentatori seriali.
L alimentatore Quick Charge o PD non credo però lo siano, credo siano SMPS, e non so se per via dell frequenze in uscita sia possibile fare quello che vorrei.

Voi cosa ne pensate? Cosa consigliate?

Grazie mille in anticipo.
Shadsu
Avatar utente
Foto Utenteshadsu
60 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 17 mar 2017, 17:46

-2
voti

[2] Re: Collegare converter dc dc ad alimentatore quick charge o

Messaggioda Foto UtenteTITAN » 8 apr 2019, 21:03

Quando hai le idee più chiare poni le tue domande.
Avatar utente
Foto UtenteTITAN
539 3 5
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 823
Iscritto il: 31 dic 2012, 20:22

2
voti

[3] Re: Collegare converter dc dc ad alimentatore quick charge o

Messaggioda Foto Utentemarioursino » 8 apr 2019, 22:12

La corrente che scorre nel motore non la puoi imporre indipendentemente dal resto del mondo. In generale dipende dalla coppia all'albero, dall'eccitazione in tensione e dalla velocità angolare.

Se vuoi imporre la corrente avrai di conseguenza l'evoluzione delle altre due grandezze.

Qual è il comportamento desiderato?
Avatar utente
Foto Utentemarioursino
3.687 3 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1314
Iscritto il: 5 dic 2009, 4:32

0
voti

[4] Re: Collegare converter dc dc ad alimentatore quick charge o

Messaggioda Foto Utenteshadsu » 9 apr 2019, 2:05

Titan se ti va puoi anche andare oltre nella critica ;) giusto per aiutare a schiarirmi le idee, che pensavo essere chiare.

Per Marioursino.
Non trovo più il prodotto che avevo trovato pensavo lo avrei ritrovato con facilità , ma per ora non l ho trovato. Metto il link di un prodotto simile.

https://it.aliexpress.com/item/Clearanc ... 46264.html

Secondo la descrizione il motore può funzionare a diversi tensioni e correnti.
La coppia di cui ho bisogno non lo so, se dico che voglio abbastanza potenza da poter agitare un prodotto denso come la glicerina immagino non sia utile per farsi un idea.
Ho deciso senza sapere se funzionerà esattamente come voglio, che 30 watt possono bastare, ad una velocità tra 1000 e 3000 rpm, fissa o variabile.
Il motore che ho linkato ad esempio aumenta gli rpm aumentando il tensione e la coppia aumentando l corrente. Tensione e corrente non sono fissi, sono regolabili a seconda della necessità.
Quindi a seconda delle specifiche del prodotto, per rispondere alla tua domanda, vorrei farlo girare a 1000-3000 rpm, meglio se regolabili con arduino e non fissi, ma non è indispensabile ed una potenza di 30 watt, ch tradotti in coppia non so, maggiore è meglio è.
È sufficiente fornire la corrente desiderata per avere la coppia desiderata, per cui quella raggiungibile dalla corrente erogata dal converter mi è sufficiente, 10 A.
Spero di aver risposto alla domanda, anche se indirettamente .

Il mio problema è capire se posso alimentare il motore con un cnverter dc dc che è a sua volta alimentato da un alimentatore da smartphone quick charge o PD, a cui collego un trigger per impostare la tensione in uscita, all interno del range supportato dall alimentatore ( 3v-20V)
Lo chiedo perché da incompetente quale sono, non so se un converter dc dc debba essere alimentato da una alimentazione seriale e non da una smps o switching come credo siano i quick charge e i PD per smartphone.
Ho recentemente imparato a grandi linee le differenze tra alimentatori e credo che la differenza sia che gli smps e gli switching lavorino sulla frequenza per fornire tensione e corrente, come pure i converter dc dc.
Se è così , e non so se ho capito bene, mi domandavo se la frequenza in ingresso sul converter sia importante per farlo funzionare e se un quick charge o PD dia in uscita la frequenza giusta, tensione e corrente se sono nel range accettato in ingresso dal converter vanno bene.
Avatar utente
Foto Utenteshadsu
60 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 17 mar 2017, 17:46

1
voti

[5] Re: Collegare converter dc dc ad alimentatore quick charge o

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 9 apr 2019, 8:43

shadsu ha scritto:Ho selezionato il motore di cui ho bisogno

Sugli alimentatori non dico nulla anche perché non so cosa intendiamo per trigger.
Solo ti ricordo che i motori a 3 fili per modellismo e i relativi ESC, di solito sono intesi per uso aeronautico, se vuoi pochi giri stabili e tanta coppia devi mettere un riduttore meccanico.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.350 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3227
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

1
voti

[6] Re: Collegare converter dc dc ad alimentatore quick charge o

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 9 apr 2019, 9:01

Oggi mi sento perditempo :-) :-)

se dico che voglio abbastanza potenza da poter agitare un prodotto denso come la glicerina immagino non sia utile per farsi un idea.
Già , è poco utile.
E' sempre poco utile, ma sapere se hai un litro o un centimetro cubo di glicerine aiuterebbe.
Poi come distingui "agitare" da "muovere" ?

Ho deciso senza sapere se funzionerà esattamente come voglio, che 30 watt possono bastare, ad una velocità tra 1000 e 3000 rpm, fissa o variabile.

La scelta di 30 W è buona, la velocità sarà quel che sarà.... :-)
La potenza in watt è uguale al prodotto della coppia in Nm per la velocià in radianti al secondo.
Velocità in radianti al secondo = (6,28/60)*velocità in giri al minuto.

....................amenità :-) :-) :
Quanto è la coppia di 1 Nm Newton per metro ?
E' la coppia di una forza di 1 newton alla distanza di 1 metro (forza perpendicolare al braccio)
1 newton è circa 1/10 di chilogrammo ( 1 etto )
detto in un altro modo E' la coppia di una forza di 10 newton alla distanza di 0,1 metri.
Se mi lego un cordino all'estremità del dito indice (supposto lungo 10 cm), e all'altra estermità attacco un peso di 1 kg devo esercitare la coppia di 1 Nm per tendere il filo.
Io non penso di riuscirci,, poi la leva sarà solo 8 cm.
..........................


Il motore che ho linkato ad esempio aumenta gli rpm aumentando il tensione e la coppia aumentando la corrente.

Più correttamente: per girare più rapidamente la glicerina richiede più coppia , quindi il motore assorbe più corrente, se l'alimentatore è in grado di erogarla effettivamente aumenta di velocità.

O_/ O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.334 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2544
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

2
voti

[7] Re: Collegare converter dc dc ad alimentatore quick charge o

Messaggioda Foto Utentemarioursino » 9 apr 2019, 11:16

Sugli alimentatori hai una buona confusione (e cos'è un trigger)?
In ogni caso più o meno si è capito cosa vuoi fare, è solo difficile da quantificare: se all'albero attacchi una pala di mezzo metro che agita la glicerina sarà difficile che 30 W bastino.

La cosa più comoda che puoi fare è comandare l'ESC tramite PWM, che è la modalità standard di pilotaggio. Il DC che utilizzi dovrebbe essere proporzionale alla velocità del motore.

A seconda del motore e dell'ESC che scegli, la tensione di alimentazione di quest'ultimo cambia. In genere li trovi a 12 V, e se hai nota la potenza che assorbe, puoi scegliere l'alimentatore.

Di alimentatori ne trovi quanti ne vuoi su ebay, ad esempio qui.

Una precisazione: non c'è necessità di uno step-down se parti da 12 V e vuoi (non so poi perché) 3 V. L'ESC è di fatto un inverter trifase che utilizza le induttanze equivalenti delle fasi del brushless per la regolazione di corrente. In parole povere, richiedendogli una certa velocità tramite il PWM di comando, sarà lui a erogare le tre tensioni necessarie ad ottenerla.
Alimentandolo a tensioni minori otterrai solamente una limitazione di potenza che ti segherà i transitori e ti fermerà quando -per qualsiasi motivo- tu dovessi richiedere maggiore potenza.
Avatar utente
Foto Utentemarioursino
3.687 3 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1314
Iscritto il: 5 dic 2009, 4:32

0
voti

[8] Re: Collegare converter dc dc ad alimentatore quick charge o

Messaggioda Foto Utenteshadsu » 9 apr 2019, 14:16

Ringrazio tutti per gli ottimi consigli provo a rispondere.

I motori Gindal sono pensati per avere un basso numero di giri e alta coppia, sono quelli usati per stabilizzare una camera sui droni.

L' idea e agitare 250 ml di glicerina in un becher, la calamita usata e lunga 8 cm ( peso nn lo so ) ed è attaccata ad un pezzo di plastica rigida pensato per avvitarlo sul motore e innalzare la calamita alla giusta altezza . In tutto saranno forse 20 grammi.

Per trigger intendo un circuito pensato per hackerare gli alimentatori quick charge o PD,che sono pensati per fornire tensione in un range di volt, ma hanno bisogno che l apparecchio a cui sono collegati dica loro di quanta tensione hanno bisogno, nel momento in cui ne hanno bisogno. Il mio motore intelligente non è ma il trigger si, lo si può impostare alla tensione desiderata in un range tra3-20 v, e fornirà elettricita all apparecchio collegato, alla tensione impostata.

Ho pensato ad un converter dc dc, perché per avere la coppia di cui ho bisogno vorrei disporre di almeno 10A. L alimentatore Quick Charge questa corrente non la eroga.
La scheda Esc mi servira a pilotare il motore in PWM, gestendo la tensione.

sugli alimentatori è vero che ho una bella confusione.

Un converter dc dc per funzionare ha bisogno oltre che di tensione e corrente in un range prestabilito, anche di una particolare frequenza in ingresso?

Se fosse così è corretto pensare che non tutti gli alimentatori ac-dc siano adatti per alimentarlo? Nel mio caso specifico un quick charge per smartphone?
Ultima modifica di Foto Utenteshadsu il 9 apr 2019, 14:44, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utenteshadsu
60 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 17 mar 2017, 17:46

0
voti

[9] Re: Collegare converter dc dc ad alimentatore quick charge o

Messaggioda Foto Utenteshadsu » 9 apr 2019, 14:31

MarcoD ha scritto:Oggi mi sento perditempo :-) :-)
...
Il motore che ho linkato ad esempio aumenta gli rpm aumentando il tensione e la coppia aumentando la corrente.

Più correttamente: per girare più rapidamente la glicerina richiede più coppia , quindi il motore assorbe più corrente, se l'alimentatore è in grado di erogarla effettivamente aumenta di velocità.
O_/ O_/


In realtà non e esattamente così, quel che scrivi è solo in parte vero e quel che ho scritto non era affatto sbagliato, secondo le specifiche del prodotto.
La glicerina può essere girata a stessi rpm ma con una coppia più elevata, impostando la corrente in entrata.come da specifiche del motore. Poi certo se la vuoi girare più velocemente , la coppia aumenta anche in questo caso.
Avatar utente
Foto Utenteshadsu
60 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 17 mar 2017, 17:46

1
voti

[10] Re: Collegare converter dc dc ad alimentatore quick charge o

Messaggioda Foto Utenteshadsu » 9 apr 2019, 16:41

MarcoD ha scritto:Oggi mi sento perditempo :-) :-)

Poi come distingui "agitare" da "muovere" ?


O_/ O_/


Stando alla lingua italiana il verbo mescolare o girare sarebbero più adatti per esprimere il concetto, sicuramente non agitare e ancor meno muovere, se usati però in un contesto generale e non specifico.
Se ti fai un giro online, noterai che gli apparecchi usati in laboratorio per mescolare magneticamente si chiamano agitatori magnetici.
Perché si chiamino così e non mescolatori non ne ho idea, visto che agitare avrebbe una significato diverso da mescolare, e mescolare e quello che fanno.
Stando così le cose,contestualizzando la parola agitare parlando di agitatori magnetici, si capisce che il verbo cambia di significato e non significa più agitare, ma mescolare.
Fosse per me gli agitatori magnetici li avrei chiamati mescolatori, però il nome è questo e ci si adatta. :P
Ultima modifica di Foto Utenteshadsu il 9 apr 2019, 16:50, modificato 3 volte in totale.
Avatar utente
Foto Utenteshadsu
60 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 17 mar 2017, 17:46

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], MSN [Bot] e 32 ospiti