Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Locale pubblico spettacolo - EVAC

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Locale pubblico spettacolo - EVAC

Messaggioda Foto Utentearabino1983 » 4 feb 2019, 20:25

Buonasera. La guida CEI 64-54 per i locali pubblico spettacolo indica:

"Nel caso siano stati considerati appartenenti ai servizi di sicurezza apparecchiature diverse
da quelle specifiche per l’illuminazione delle vie di esodo come ad esempio gli impianti di
ripresa TVCC, la diffusione sonora antipanico, l’impianto antintrusione, ecc., è ammesso
utilizzare più comandi per l’esclusione separata di questi servizi purché siano
simultaneamente accessibili da un unico punto (vedere l’art. 5.1.2 della Norma CEI 64-15 e il
relativo commento). Per i circuiti con tensione nominale SELV o PELV non superiore a 25 V
c.a. o 60 V c.c. non è necessario predisporre il comando di emergenza per porre fuori
tensione l’impianto (vedere gli artt. 411.1.4.3 e 411.1.5.2 della Norma CEI 64-8)."


Per l'evac, che generalmente è a 100V, si deve prevedere un sistema di sgancio o delle uscite verso i diffusori?
Grazie
Avatar utente
Foto Utentearabino1983
367 2 4 8
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1737
Iscritto il: 30 ott 2009, 18:28

0
voti

[2] Re: Locale pubblico spettacolo - EVAC

Messaggioda Foto Utenteblueice80 » 5 feb 2019, 12:48

L'EVAC è parte integrante dell'impianto di allarme rivelazione incendio (vedi uni 9795).
Essendo un sistema di sicurezza non deve essere interrotto dal comando di emergenza generale.
Avatar utente
Foto Utenteblueice80
293 1 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 202
Iscritto il: 19 apr 2012, 22:22

0
voti

[3] Re: Locale pubblico spettacolo - EVAC

Messaggioda Foto Utentearabino1983 » 5 feb 2019, 17:09

blueice80 ha scritto:L'EVAC è parte integrante dell'impianto di allarme rivelazione incendio (vedi uni 9795).
Essendo un sistema di sicurezza non deve essere interrotto dal comando di emergenza generale.


Ovviamente non deve essere interrotto dal comando generale , ma stiamo parlando di altro.
La uni 9795 non dice nulla in merito
Tra l'altro la centrale evac segue la normativa di prodotto EN 54-16 che non prevede questo comando di emergenza.
Avatar utente
Foto Utentearabino1983
367 2 4 8
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1737
Iscritto il: 30 ott 2009, 18:28

0
voti

[4] Re: Locale pubblico spettacolo - EVAC

Messaggioda Foto Utenteblueice80 » 5 feb 2019, 18:20

Si ho dato per scontato che ci fosse anche l'impianto rivelazione incendio, in questo caso potevi usare l'evac come dispositivo sonoro (uni 9795 punto 5.5.3.5).
Comunque sia, a mio avviso, essendo un impianto di sicurezza non va sganciato.
Avatar utente
Foto Utenteblueice80
293 1 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 202
Iscritto il: 19 apr 2012, 22:22

0
voti

[5] Re: Locale pubblico spettacolo - EVAC

Messaggioda Foto Utentearabino1983 » 6 feb 2019, 1:41

blueice80 ha scritto:Si ho dato per scontato che ci fosse anche l'impianto rivelazione incendio, in questo caso potevi usare l'evac come dispositivo sonoro (uni 9795 punto 5.5.3.5).

Scusa ma che c'entra?
rileggi bene la domanda.
C'erto che c'è la rivelazione incendi e certo che uso l'evac, ma questo non cambia il succo.
La cei 64-8 per gli ambienti pubblico spettacolo dice che l'impianto di sicurezza deve poter essere escluso con comando a mano dal posto di guardia dei VVF e la guida CEI 64-54 dice che gli impianti di sicurezza possono avere sganci divisi tra di loro, ma l'evac non ha la possibilità di essere spento tramite ad esempio un contatto come si fa con gli UPS (EPO) e quindi mi trovo i 100V sui diffusori, che magari nel frattempo si sono sciolti sotto l'azione del calore dell'incendio e quindi con la possibilità che i vvf possono incorrere in questo pericolo.
Questo, per la CEI 64-8, non vale per gli altri ambienti.
La considerazione da fare è se 100V della diffusione sonora sono considerabili come tensione continua o meno, visto che si parla di segnali..., in quel caso credo che i 100V siano considerati bassissima tensione in quanto questa in continua si avrebbe fino a 120V , sempre se l'alimentatore dell'evac sia considerato di sicurezza.
Avatar utente
Foto Utentearabino1983
367 2 4 8
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1737
Iscritto il: 30 ott 2009, 18:28

0
voti

[6] Re: Locale pubblico spettacolo - EVAC

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 6 feb 2019, 8:22

arabino1983 ha scritto:La considerazione da fare è se 100V della diffusione sonora sono considerabili come tensione continua o meno,



Direi di sì, le oscillazioni di tensione per trasmettere il segnale sono minime.

Per avvalorare la mia tesi:
1- Il sistema si chiama "a tensione costante"
2- Nessuno ha mai sollevato il problema, quindi non sarà un problema inesistente :D
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.353 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2536
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[7] Re: Locale pubblico spettacolo - EVAC

Messaggioda Foto Utentearabino1983 » 7 feb 2019, 9:34

Si comunque rimane il fatto che nei locali pubblico spettacolo la normativa direbbe di sezionarlo.
Ho postato il quesito a TNE.
Avatar utente
Foto Utentearabino1983
367 2 4 8
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1737
Iscritto il: 30 ott 2009, 18:28

0
voti

[8] Re: Locale pubblico spettacolo - EVAC

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 7 feb 2019, 12:25

Fai sapere la risposta grazie
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.353 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2536
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[9] Re: Locale pubblico spettacolo - EVAC

Messaggioda Foto Utentearabino1983 » 10 feb 2019, 22:30

Certamente
Avatar utente
Foto Utentearabino1983
367 2 4 8
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1737
Iscritto il: 30 ott 2009, 18:28

0
voti

[10] Re: Locale pubblico spettacolo - EVAC

Messaggioda Foto Utentearabino1983 » 14 feb 2019, 20:09

Riporto la mia domanda e relativa risposta di TNE

Buonasera. La normativa CEI 64-8 nel capitolo sugli ambienti di pubblico spettacolo, all’articolo 752.35.5 Funzionamento del servizio , riporta:

L’illuminazione di sicurezza può funzionare contemporaneamente o alternativamente col
servizio di illuminazione principale.
Nel caso di funzionamento in alternativa, l’entrata in funzione dell’illuminazione di sicurezza
deve avvenire automaticamente entro un tempo breve ( 0,5 s) e contemporaneamente al
mancare dell’alimentazione principale, indipendentemente dalla presenza del personale
addetto al servizio; al ritorno dell’alimentazione principale l’illuminazione di sicurezza si deve
disinserire automaticamente. L’impianto di sicurezza deve essere sempre inserito; deve
tuttavia poter essere escluso, ad eccezione degli apparecchi d’illuminazione autonoma, solo
tramite comando a mano dal posto di guardia dei Vigili del Fuoco o da altro luogo
raggiungibile dal personale addetto.

La relativa GUIDA CEI 64-54 riporta:

8.3 Dispositivi di protezione e di manovra
8.3.1 Dispositivi di comando di emergenza (art. 537.4 della Norma CEI 64-8)
Deve essere previsto un dispositivo di comando di emergenza atto a porre fuori tensione
l’intero impianto elettrico, con l’eccezione dei servizi di sicurezza, posto in un ambiente
segnalato e facilmente raggiungibile dall’esterno in caso di emergenza. (vedere l’art. 752.46.3
della Norma CEI 64-8 e l’art. 5.1.1 della Norma CEI 64-15).
L’impianto di sicurezza deve poter essere escluso, ad eccezione degli apparecchi di
illuminazione autonoma, solo tramite comando a mano dal posto di guardia dei Vigili del
Fuoco o da altro luogo raggiungibile dal personale addetto (vedere l’art. 752.35.5 della Norma
CEI 64-8).
Nel caso siano stati considerati appartenenti ai servizi di sicurezza apparecchiature diverse
da quelle specifiche per l’illuminazione delle vie di esodo come ad esempio gli impianti di
ripresa TVCC, la diffusione sonora antipanico, l’impianto antintrusione, ecc., è ammesso
utilizzare più comandi per l’esclusione separata di questi servizi purché siano
simultaneamente accessibili da un unico punto (vedere l’art. 5.1.2 della Norma CEI 64-15 e il
relativo commento). Per i circuiti con tensione nominale SELV o PELV non superiore a 25 V
c.a. o 60 V c.c. non è necessario predisporre il comando di emergenza per porre fuori
tensione l’impianto (vedere gli artt. 411.1.4.3 e 411.1.5.2 della Norma CEI 64-8).

L’impianto EVAC, come servizio di sicurezza, ha generalmente i diffusori alimentati a 100V.
Secondo quanto scritto sopra, questo impianto dovrebbe essere sezionato dai vvf in modo che loro possono accedere ai locali in sicurezza, come si fa con gli UPS o cpss (Ad esempio con il contatto EPO). Il problema è che le centrali EVAC non prevedono nessun modo tale applicazione in quanto la normativa EN 54-16 non lo prescrive.
Questo articolo della CEI 64-8 è stata una nostra aggiunta italiana oppure esiste anche in sede internazionale?
E soprattutto, come mai negli altri tipi di locali e quindi relative sezioni della norma, questo non è presente?
La centrale dovrebbe essere installato in apposito locale in costruzione antincendio con accesso senza dover passare da zone aperte al pubblico e ad uso esclusivo della centrale stessa? E così uguale per il cpss in stanza separata??
Inoltre se potessimo considerare come continua il segnale a 100V questa sarebbe una tensione di sicurezza?
Come ci dobbiamo comportare? Mettere un quadro a valle della centrale evac con un sezionatore sganciato da una bobina azionata dal pulsante?

RISPOSTA

Gentile abbonato,
premesso che la sez. 752 (di origine nazionale) è obsoleta e sarà modificata breve, vale quanto segue.
Il comando di emergenza deve togliere tensione a tutti gli impianti della struttura, eccetto quelli che devono rimanere in servizio per gestire l’emergenza.
Per questi ultimi impianti va previsto un comando di emergenza dedicato che sarà azionato dalla squadra di soccorso dei VV.F.
Quanto sopra, già previsto dalla legislazione di prevenzione incendi, sarà a breve integrato anche nella norma CEI 64-8 per tutti i luoghi marci.
Nel caso specifico deve prevedere un interruttore sulle linee in uscita dalla centrale dell’EVAC sotteso al comando di emergenza dei servizi di sicurezza.
Trova maggiori dettagli nella guida blu....

Con i migliori saluti.
Avatar utente
Foto Utentearabino1983
367 2 4 8
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1737
Iscritto il: 30 ott 2009, 18:28

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 23 ospiti