Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Trasformatore sconosciuto

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[1] Trasformatore sconosciuto

Messaggioda Foto UtenteVicentio » 9 dic 2015, 3:27

Salve! Ho un trasformatore che lo voglio utilizzare per fare un alimentatore. Il trasformatore lo trovato in un amplificatore.
WP_20151208_15_46_24_Pro (FILEminimizer).jpg

WP_20151208_15_46_07_Pro (FILEminimizer).jpg

In base al articolo "Che trasformatore sei" ho fatto un paio di calcoli:
Potenza :
P=53m^{1.19}
m=2 kg P=120W

P=0,85(\frac{AB}{3})^{2}
A=7,5cm B=4,6cm
P=112W P_{Cu}=3,36W
Il trasformatore è:

Nel amplificatore i pin 1 e 2 erano collegati alla rete elettrica con un fusibile di 1,25A e 250V.


Ho provato a calcolare anche le intensità e le tensioni:
Per i pin 2 3:
I=0.5A V=224V
Per i pin 5 6 ma anche per 10 11:
I=4.1A V=27V
Per i pin 7 9:
I=2.6A V=43V
Per i pin 12 14:
I=1.9A V=59V
La domanda è:
Si potrebbe utilizzare questo trasformatore per fare un alimentatore con tensione variabile da 0-30V e con una intensità minima di 3A? ?%
E se si quale dovrebbe essere il fusibile da utilizzare?
Avatar utente
Foto UtenteVicentio
253 1 4 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 24 mag 2014, 13:28

0
voti

[2] Re: Trasformatore sconosciuto

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 9 dic 2015, 4:06

:-) Posso risponderti solo riguardo al fusibile; mettilo identico a quello che c'era in origine;
per il resto attendi le risposte di altri utenti più esperti. O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11137
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[3] Re: Trasformatore sconosciuto

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 9 dic 2015, 10:16

Vicentio ha scritto: Ho provato a calcolare anche le intensità e le tensioni

Ma le tensioni penso le avrai rilevate più che calcolate.
Le correnti per ogni secondario non possono essere la potenza totale del trasformatore diviso le relative tensioni rilevate. Nel funzionamento previsto a progetto tutti i secondari dovranno fornire corrente e quindi si prenderanno una fetta della potenza totale. Anche se, nell'applicazione che desideri realizzare, venisse coinvolto un solo secondario, non è detto che questo sia in grado di sostenere tutta la potenza erogabile dal trasformatore a causa della sezione del filo dell'avvolgimento.

Riesci a misurare con un calibro il diametro dei fili dei vari secondari?
Aiuterebbe anche conoscere marca/modello e/o schema dell'amplificatore da cui hai preso il trasformatore.

Quel collegamento degli avvolgimenti del primario, così come lo hai riportato, è un po' insolito.
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

1
voti

[4] Re: Trasformatore sconosciuto

Messaggioda Foto UtenteCandy » 9 dic 2015, 10:52

Aggiungo che anche il dato di potenza desunto sembra errato. Possibile che se il lato lungo è 75 mm, quello corto sia 46 mm? Non ci credo. E' un trasformatore con lamierini in ferro-silicio?

Controlla per favore.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10129
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[5] Re: Trasformatore sconosciuto

Messaggioda Foto UtenteVicentio » 9 dic 2015, 19:19

Riesci a misurare con un calibro il diametro dei fili dei vari secondari?
Aiuterebbe anche conoscere marca/modello e/o schema dell'amplificatore da cui hai preso il trasformatore.

Il diametro del filo per 5-6 7-8-9 10-11 è di 0.8mm
per 3-4 di 0.6mm
per 1-2-4 di 0.4mm
per 12-13-14 sono più sottili di 0.4mm

Quel collegamento degli avvolgimenti del primario, così come lo hai riportato, è un po' insolito.

Il primario non so se è A o B:

Però i collegamenti sono quelli.

Aggiungo che anche il dato di potenza desunto sembra errato. Possibile che se il lato lungo è 75 mm, quello corto sia 46 mm? Non ci credo. E' un trasformatore con lamierini in ferro-silicio?

Si, è un trasformatore con lamierini in ferro-silicio.
Si mi sbagliavo le dimensioni A e B sono:
A=7,5cm
B=5,0cm
P=133W

Se aiuta sul trasformatore era scritto un codice : QQT0157-002 TAM M 9802
Marca e modello del amplificatore non la ricordo.
Avatar utente
Foto UtenteVicentio
253 1 4 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 24 mag 2014, 13:28

1
voti

[6] Re: Trasformatore sconosciuto

Messaggioda Foto UtenteCandy » 9 dic 2015, 19:25

Lo hanno fatto veramente male, non immagino chi gli abbia fatto il rocchetto...

Comunque, visto che una tensione la conosci, le altre le misuri alimentandolo a vuoto. Se trovi un 24 V potresti farci un alimentatore da 2 A circa.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10129
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[7] Re: Trasformatore sconosciuto

Messaggioda Foto UtenteVicentio » 9 dic 2015, 19:32

Ho provato anche ad alimentare con 20V corrente alternata sinusoidale 50Hz su i pin 2-3 e cosi ho ottenuto:
su 5-6 0,8V
su 7-9 3,4V
su 10-11 0,8V
su 12-14 0,5V
Avatar utente
Foto UtenteVicentio
253 1 4 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 24 mag 2014, 13:28

2
voti

[8] Re: Trasformatore sconosciuto

Messaggioda Foto UtenteCandy » 9 dic 2015, 23:43

Allora, va bene che scrivi tutto un poco come vuoi, ma personalmente mi sento preso in giro.
Hai scritto che sai di per certo che il trasformatore è alimentato a 230 V tra i PIN 1 e 2, cosa c'entra dargli 20 V ai PIN 3 e 4?

Alimentalo a 230 V sui PIN 1 e 2 e misura, di conseguenza, la tensione di uscita sulle restanti combinazioni, NEL LIMITE DEL POSSIBILE con due strumenti, in modo da avere sott'occhio la tensione di alimentazione e quella misurata in contemporanea.

Tutti i tuoi ragionamenti precedenti hanno poco significato per un trasformatore con così tante prese... I vari avvolgimenti sono a potenza ridotta, solo una parte della nominale e, quindi, occorrono più misure e verifiche per dire qualcosa di sensato.

Ora che sai la potenza, sai certamente la tensione di un avvolgimento, misura le tensioni in uscita dai restanti avvolgimenti, senza carico applicato e la rispettiva resistenza elettrica, (Con TUTTI i circuiti aperti, trasformatore spento, privo di alimentazione di qualunque tipo). Fai una bella tabella e pace.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10129
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[9] Re: Trasformatore sconosciuto

Messaggioda Foto UtenteVicentio » 10 dic 2015, 0:27

Ho utilizzato in entrata 20 V al posto di 230 V per non lavorare con la corrente della rete poi facevo il rapporto e vedevo quanto sarebbe se metto 230 V. Però domani proverò con 230 V.
Avatar utente
Foto UtenteVicentio
253 1 4 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 24 mag 2014, 13:28

0
voti

[10] Re: Trasformatore sconosciuto

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 10 dic 2015, 1:55

:evil: Ma se hai scritto e disegnato che alla rete erano collegati 1 e 2 !...
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11137
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher e 23 ospiti