Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Resistore di Shunt

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[1] Resistore di Shunt

Messaggioda Foto UtenteVicentio » 12 set 2015, 16:43

Salve! Voglio misurare l'intensità di una batteria auto con un multimetro e con un resistore di Shunt. Da quanto so io devo mettere il multimetro in parallelo al resistore e il resistore collegarlo alla batteria. Il resistore so che deve essere fatto in funzione della sua intensità massima e il calcolo dell' intensità conoscendo la resistenza del multimetro e poi li considero come due resistor in parallelo. Il mio multimetro è un VC97+ pero no so come conoscere la resistenza interna del multimetro e l'intensità di soglia? :cry:
GRAZIE!
Avatar utente
Foto UtenteVicentio
253 1 4 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 24 mag 2014, 13:28

-1
voti

[2] Re: Resistore di Shunt

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 12 set 2015, 16:59

Vicentio ha scritto:Da quanto so io devo mettere il multimetro in parallelo al resistore

Ehm ... no. Lo devi collegare in serie.

È la tensione che si misura in parallelo. La corrente si misura in serie.
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 7 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 9928
Iscritto il: 30 ago 2010, 4:59

3
voti

[3] Re: Resistore di Shunt

Messaggioda Foto Utentegotthard » 12 set 2015, 17:07

simo85 ha scritto:Ehm ... no. Lo devi collegare in serie.

È la tensione che si misura in parallelo. La corrente si misura in serie.

Avresti ragione Simo, però qui stiamo parlando di misurare la corrente con uno shunt.

Il multimetro va posto in parallelo al resistore shunt, proprio per far passare su quest' ultimo la maggior parte della corrente, visto che ha bassa resistenza.

In questo modo, grazie al partitore di corrente, è possibile estendere il campo di misura del multimetro, perché su di esso scorrerà una corrente relativamente bassa, data semplicemente da:

I_a=\left( \frac{R_S}{R_S+R_a}\right) \, I_{TOT}

dove R_S è la resistenza dello shunt, e R_a la resistenza interna dell' amperometro.

;-)
...\frac{\mathrm{d} p}{\mathrm{d} t}=JCM... :!:
Avatar utente
Foto Utentegotthard
4.606 2 5 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1358
Iscritto il: 5 lug 2013, 14:01

2
voti

[4] Re: Resistore di Shunt

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 12 set 2015, 17:11

Foto Utentesimo85, forse hai letto un po' in fretta ;-)
Lo shunt si mette in serie e poi, sul multimetro messo in parallelo allo shunt, si legge la tensione di caduta che è proporzionale alla corrente (salvo variazioni di resistenza dello shunt dovute alla temperatura).

Foto UtenteVicentio, in genere lo shunt ha una resistenza talmente bassa che non è il caso di considerare la perturbazione alla misura provocata dalla resistenza interna del multimetro.
Questo ovviamente se usi questo sistema per misurare correnti alte, che il multimetro, di per sé, non è in grado di misurare.
Cosa intendi con "intensità di soglia"?

Ma vedo che Foto Utentegotthard ha già detto tutto ;-)
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

2
voti

[5] Re: Resistore di Shunt

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 12 set 2015, 17:24

Avete ragione. Ho letto male.

sorry
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 7 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 9928
Iscritto il: 30 ago 2010, 4:59

0
voti

[6] Re: Resistore di Shunt

Messaggioda Foto UtenteVicentio » 13 set 2015, 13:06

Io ho pensato di utilizzare questo schema :


Dopo di che ho misurato la caduta di tensione sul shunt conoscendo la resistenza di Shunt trovo l'intensità.
I=\frac{V}{R}

Funziona? ?%
Avatar utente
Foto UtenteVicentio
253 1 4 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 24 mag 2014, 13:28

0
voti

[7] Re: Resistore di Shunt

Messaggioda Foto UtenteTITAN » 13 set 2015, 13:18

perché hai dubbi ? eventualmente si usano cavi corti e di sezione adeguata e curare in particolar modo le resistenze di contatto.
Avatar utente
Foto UtenteTITAN
624 3 5
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 31 dic 2012, 20:22

0
voti

[8] Re: Resistore di Shunt

Messaggioda Foto UtenteVicentio » 13 set 2015, 13:38

Non ho dubbi avevo paura di non bruciare il multimetro pero visto che utilizzo il voltmetro penso che non succeder niente perche la tensione è bassa.
Il resistor di shunt io ho pensato di farlo con un filo di rame di spessore 2 mm e lunghezza 40 cm può andare bene.
Avatar utente
Foto UtenteVicentio
253 1 4 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 24 mag 2014, 13:28

0
voti

[9] Re: Resistore di Shunt

Messaggioda Foto UtenteTITAN » 13 set 2015, 13:47

be ogni conduttore ha una sua resistenza data dalla sezione-lunghezza.
comunque con le misure date stai tranquillo che la tensione ai capi dello shunt da te utilizzato non sara di certo alta, forse piuttosto bassa e con due volt fondo scala potrai utilizzarlo per diverse decine di ampere.
(cerca di non raggiungere il punto di fusione altrimenti si che ti trovi tutta la tensione sul voltmetro anche se non lo danneggerai)

ma aspetta un attimo, quello che hai fatto è un bel corto, occhio.
lo shunt sostituisce un amperometro capace di misurare correnti elevate , nel tuo circuito manca il carico.
Avatar utente
Foto UtenteTITAN
624 3 5
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 31 dic 2012, 20:22

0
voti

[10] Re: Resistore di Shunt

Messaggioda Foto UtenteVicentio » 13 set 2015, 17:45

Scusate mi sono scordato di disegnare il carico.
Ho provato ha fare un calcolo per il resistore :
Conoscendo :
lunghezza , diametro , resistività , densità , calore di fusione , peso molecolare e considerando una intensità massima possibile :
V=l*(\frac{d}{2})^2*\pi
m=\delta*V
n=m/PM
R=\rho*\frac{l}{A}
P=I^2*R
E=C_{f}*n
t=E/P
da tutto questo mi risulta che il tempo in quale si fonde il filo di rame è :
t=\frac{C_{f}\delta}{16\rho PM}d^4 \frac{(\pi)^2}{I^2}

La parte interessante è che non dipende dalla lunghezza l pero dipende fortemente dal diametro.
(Penso che ho fatto i conti giusti)
Ho fatto pure un applicazione in Java :
Codice: Seleziona tutto
public class Shunt {
   private double l, d;
   private double ro, delta;
   private double I, Cf, PM;
   
   //costrutore
   public Shunt(double l, double d, double ro, double delta, double I, double Cf, double PM) {
      this.l=l;  this.d=d;  this.ro=ro;  this.delta=delta;  this.I=I;  this.Cf=Cf;  this.PM=PM;
   }
   
   public double volume() {
      double V;
      V=l*Math.pow(d/2, 2)*Math.PI;
      return V;
   }
   public double massa() {
      double m;
      double V=volume();
      m=delta*V;
      return m;
   }
   public double mole() {
      double n;
      double m=massa();
      n=m/PM;
      return n;
   }
   public double resistenza() {
      double R;
      R=ro*l/(Math.PI*Math.pow(d/2, 2));
      return R;
   }
   public double energia() {
      double E;
      E=Cf*(mole());
      return E;
   }
   public double potenza() {
      double P;
      P=Math.pow(I, 2)*(resistenza());
      return P;
   }
   public double tempo() {
      double t;
      t=energia()/potenza();
      return t;
   }
}


Codice: Seleziona tutto
import java.util.*;
public class UsaShunt {

   public static void main(String[] args) {
      double V, m, n, R, E, P, t;
      double d, l;
      double ro, delta;
      double I, Cf, PM;

      Shunt s;
      Scanner in;
      in=new Scanner(System.in);
      System.out.println("diametro(m) : ");
      d=in.nextDouble();
      System.out.println(" lunghezza(m) : ");
      l=in.nextDouble();
      System.out.println(" resistività(ohm*m) : ");
      ro=in.nextDouble();
      System.out.println(" densità(g/mcub) : ");
      delta=in.nextDouble();
      System.out.println(" intensità(A) : ");
      I=in.nextDouble();
      System.out.println(" calore di fusione(J/mol) : ");
      Cf=in.nextDouble();
      System.out.println(" pesso molecolare(g/mol) : ");
      PM=in.nextDouble();
      
      s=new Shunt(l, d, ro, delta, I, Cf, PM);
      
      System.out.println("Risultato : ");
      
      V=s.volume();
      m=s.massa();
      n=s.mole();
      System.out.println("Volume : "+V+"  massa : "+m+"  mole : "+n);
      R=s.resistenza();
      E=s.energia();
      P=s.potenza();
      System.out.println("Resistenza : "+R+"  Energia : "+E+"  Potenza : "+P);
      t=s.tempo();
      System.out.println("tempo : "+t);
      
      if (t>30) {
         System.out.println("Va bene!");
      }
      else {
         System.out.println("Non va bene!");
      }
   }
}

:cool:
Secondo voi quale dovrebbe essere il tempo minimo? Io ho pensato a 30 s .
Avatar utente
Foto UtenteVicentio
253 1 4 9
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 24 mag 2014, 13:28

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher e 14 ospiti