Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Scelta della domotica

Piccole automazioni, installazioni elettroniche e domotica

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[1] Scelta della domotica

Messaggioda Foto UtenteJey » 4 mar 2015, 14:38

ciao a tutti,
io sono un utente finale e non un installatore o elettricista. MI occupo di informatica quindi ho le mani in pasta con le reti ed il protocollo tcpip.
In questo periodo sto ristrutturando casa, ed ho ripreso in mano anche l'impianto elettrico, dato che vorrei ampliarlo con alcune cose nuove che dovrei fare che sono:
- citofonia, impianto di irrigazione, videosorveglianza, apertura/chiusura tende e finestre di un nuovo locale, gestione luci esterne ingresso e giardino.
Mi sembra che un impiantino in domotica possa essere ben giustificato, la mia filosofia sarebbe:
intanto metto in domotica le cose nuove e poi eventualmente aggiungo in futuro altre cose di cui ne ravvedo l'utilità come ad es. la gestione dei consumi ecc..
Fatta questa premessa generale, il mio problema più grosso è decidere quale marchio e di conseguenza sistema, adottare. Leggendo di qua e di là è difficile trovare una tabella comparativa e distinguere tra elogi a sfondo commerciale/pubblicitario ed analisi serie scevre da interessi.
Sarei orientato verso Comelit perché il mio elettricista e quindi installatore conosce quello, ed ha già i contatti tecnici necessari per una eventuale consulenza sul campo. Vedrò a breve il commerciale che mi farà una proposta economica dopo che avrà visto e capito di cosa ho bisogno.

Chiedo a voi che siete esperti del settore se c'è qualche controindicaizone su Comelit o meglio ancora quale sia il marchio attualmente più all'avanguardia e con un giusto rapporto qualità/prezzo.
Avatar utente
Foto UtenteJey
55 4
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 24 feb 2015, 23:20

0
voti

[2] Re: Scelta della domotica

Messaggioda Foto Utenteelettroigor » 4 mar 2015, 15:30

Per le foto che hai postato spendersi quei soldi per dare una sistemata seria al tuo impianto elettrico. Per quanto riguarda la domotica non so gli altri cosa potranno consigliati ma, secondo me, un impianto fatto bene nasce con tubazioni di comando e potenza separate e alloggiamenti adeguati per gli apparati che sono in bassissima tensione.
Personalmente prediligo i plc ad uso domestico con tutti i vantaggi che ne derivano, ma l'installazione e la programmazione vanno affidati a persone con un po di esperienza. Unico neo molte volte il software di programmazione è a pagamento.
Per quello che vorresti fare forse potresti cimentarsi con dei relè ad indirizzo ip, oppure dei piccoli plc tipo Zelio che tutto sommato hanno un buon rapporto qualità prezzo e sono espandibili. Però il problema rimarrebbe trovare qualcuno che ti fa una dichiarazione di conformità visto che vorresti fare tutto tu.. Altro rischio del fai da te o delle troppe direttive all'installatore e di ritrovarti nella situazione del press control ?%
Avatar utente
Foto Utenteelettroigor
2.038 5 12
Expert free
 
Messaggi: 738
Iscritto il: 22 gen 2011, 0:02

0
voti

[3] Re: Scelta della domotica

Messaggioda Foto UtenteJey » 4 mar 2015, 16:08

elettroigor ha scritto:Però il problema rimarrebbe trovare qualcuno che ti fa una dichiarazione di conformità visto che vorresti fare tutto tu..


forse mi sono espresso male, ma non ho assolutamente intenzione di fare io l'impianto, anche se sento un forte interesse e lo seguirò passo passo. Il mio elettricista attuale, ha già montato Comelit, e si farebbe assistere dai tecnici della ditta per ogni dubbio installativo.
Per non dare colpe non meritate alle persone, preciso anche che questo elettricista non è lo stesso che mi ha fatto il primo impianto, dove ora ho il problema del press control e molti altri, come dici tu.
Grazie per le tue indicazioni sulla domotica.

O_/
Avatar utente
Foto UtenteJey
55 4
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 24 feb 2015, 23:20

0
voti

[4] Re: Scelta della domotica

Messaggioda Foto Utenteelettroigor » 4 mar 2015, 16:43

Jey ha scritto:MI occupo di informatica quindi ho le mani in pasta con le reti ed il protocollo tcpip.
In questo periodo sto ristrutturando casa, ed ho ripreso in mano anche l'impianto elettrico....

Avrò capito male....poi non modificare troppo un post sembra che io abbia:
-risposto ad un'altra domanda, e deva cambiare spacciatore.. E quello che mi fornisce adesso è buono. :ok:
Comelit ottimo,molto economico,specie i moduli touch screen, ma soprattutto indirizzi fisici con attuatori che come saprai sono un grande vantaggio. O_/
Avatar utente
Foto Utenteelettroigor
2.038 5 12
Expert free
 
Messaggi: 738
Iscritto il: 22 gen 2011, 0:02

0
voti

[5] Re: Scelta della domotica

Messaggioda Foto Utenteazocchi » 21 apr 2015, 13:38

Mi allaccio alla domanda di Jey e vi chiedo se sapete consigliarmi altri marchi di prodotti domotici validi con protocolli open per uso civile.

Grazie mille
Alex :D
Avatar utente
Foto Utenteazocchi
86 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 185
Iscritto il: 29 set 2011, 15:03

0
voti

[6] Re: Scelta della domotica

Messaggioda Foto UtenteBoccaccio » 2 mag 2015, 14:29

Personalmente prediligo i plc ad uso domestico con tutti i vantaggi che ne derivano, ma l'installazione e la programmazione vanno affidati a persone con un po di esperienza. Unico neo molte volte il software di programmazione è a pagamento.


Per evitare di pagare il software dei PLC Domotici c'è una soluzione si può utilizzare lo stesso Bus Domotico godendo cosi di dispositivi Dimmer, Analogiche, sonde di temperatura, luxmetri, termoregolatori da serie civile ecc.. abbinando il Bus ad altri PLC che si programmano tramite software Gratuiti e anche in abbinamento con Arduino ecc.. si può fare direttamente tramite protocollo Standard Modbus RTU.
Avatar utente
Foto UtenteBoccaccio
255 1 3 7
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2008, 9:25

0
voti

[7] Re: Scelta della domotica

Messaggioda Foto Utenteazocchi » 8 mag 2015, 19:48

Per la progettazione di un impianto domotico avete dei programmi che consigliate?
Grazie :D
Avatar utente
Foto Utenteazocchi
86 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 185
Iscritto il: 29 set 2011, 15:03

1
voti

[8] Re: Scelta della domotica

Messaggioda Foto UtenteJey » 15 set 2015, 22:29

riciao a tutti..
tanto per portarvi la mia esperienza...
ho appena installato l'impianto domotico di Comelit a casa mia.
avevo prima fatto una pagina di domande all'agente e sembrava tutto ok, secondo le mie esigenze..
probabilmente molte cose le davo per scontate e mi sono sfuggite nell'intervista!
Morale è che, a impianto fatto, trovo un bel po' di problematiche, sopratutto a livello di gestione software del sistema. Vi riporto le mie perplessità e le risposte di Comeli (in corsivo):
Il mio sistema è composto di componenti principali di interfaccia: Serial Bridge Art. 20003101 e console di gestione Icona manager

1) IL MODULO DI GESTIONE DELL'IRRIGAZIONE E' INCOMPATIBILE CON LE ESIGENZE NORMALI DI SERVIZIO DELLO STESSO:
La normale gestione sarebbe quella di raggruppare la programmazione di tutte le zone in un unico scenario, che consenta di scegliere per ogni zona almeno l'orario di partenza e l'orario di fine. Il sistema invece permette di programmare una durata massima per zona di 15 minuti ed ogni zona deve essere gestita separatamente senza possibilità di raggruppare l'invio dell'irrigazione con un solo comando. Nel mio caso, avendo 11 zone dovrei fare 11 scenari e se volessi irrigare più di 15 minuti, i scenari si moltiplicherebbero.

Risposta : Il sistema prevedere uno scenario per ogni elettrovalvola. E' possibile parametrare il tempo di apertura di ciascuna valvola e mettere in cascata più attivazioni della stessa valvola.

2) LE PROGRAMMAZIONI SCENARI FATTE SUL SERIAL BRIDGE SONO COMPLETAMENTE INDIPENDENTI DA QUELLE FATTE SULL'ICONA MANAGER.
Ho notato che non esiste alcuna integrazione di scenari tra i due componenti. Dal serial bridge non vedo i scenari fatti sull'Icona e viceversa, pur riferendosi entrambi allo stesso impianto.

Risposta.
Il funzionamento è corretto: Icona manager ed il Serial Bridge sono supervisori indipendenti, gli scenari locali utilizzati da Icona possono tranquillamente essere diversi dagli scenari che uso dallo smart phone.


3) IL COLLEGAMENTO DA INTERNET, PER LA GESTIONE DA REMOTO DEL SISTEMA DOMOTICO, AVVIENE ED AGISCE ESCLUSIVAMENTE SUL SERIAL BRIDGE.
Questo comporta il fatto che è impossibile interrompere da remoto qualsiasi scenario di tipo "in differita" impostato sull'Icona manager e quindi l'ingestibilità da remoto del sistema. Se ad es. ho programmato la partenza dell'irrigazione da Icona manager come posso sospenderla da remoto?
Nel caso delle luci invece, potrei solo spegnerle da Bridge se sono state accese da scenario su Icona.
Viene di conseguenza da pensare che tutti gli scenari in differita siano obbligatoriamente da impostare sul Bridge, in modo che siano gestibili anche da remoto. E' anche vero però che la programmazione del Bridge non è stata studiata "user friendly" e quindi adatta ad un utente finale, ponendo quindi un problema insormontabile.

Risposta
In condizioni di impiego standard è necessario decidere se le funzioni "in differita" vengono utilizzate da Icona o da Serial Bridge.
Nel caso in cui l'utente prediliga (come nel suo caso) l'utilizzo mobile, ed usi spesso il telefono, il consiglio è quello di utilizzare il Serial Bridge.
Potrà così disporre di 32 scenari e 32 timer indipendenti.


4) IL COLLEGAMENTO DA INTERNET SUL SISTEMA DOMOTICO, AVVIENE SOLAMENTE MEDIANTE BROWSER, E NON ESISTE UNA APPLICAZIONE APPOSITA PER SMARTPHONE O TABLET MOLTO PIU' COMODA, PERFORMANTE E DIRETTA.

Risposta
Il serial bridge in presenza di centrale VEDO puo' essere visto anche via APP, è una scelta aziendale utilizzare la pagina web. i vantaggi della pagina web sono maggiori , non essendo vincolato all'uso di una APP il serial bridge può essere visto anche da telefoni non moderni, come windows mobile, o con telefoni con numero di APP ridotte, oppure può essere visto dalle TV Smart ecc.....


O_/
Avatar utente
Foto UtenteJey
55 4
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 24 feb 2015, 23:20

0
voti

[9] Re: Scelta della domotica

Messaggioda Foto UtenteBoccaccio » 15 ott 2015, 22:51

Vedi jey quando sento qualcuno che cerca un sistema di Domotica partendo da protocolli e marche mi viene "seriamente" da ridere! :roll:

Un sistema si sceglie per risolvere delle esigenze che si riscontrano o che si pensa si riscontreranno durante il soggiorno in una casa in un ufficio ecc.., l'esigenza può essere di tipo ludico, in cui rientra oggi anche il benessere, di sicurezza e di agevolazione di alcune funzioni ripetitive, ORA!

Scegliere questi parametri di valutazione partendo da marche e protocolli è proprio l'opposto di quello che si dovrebbe fare, spesso tutti i sistemi fanno tutto (a parole) poi magari per farlo serve un PC, un modulo da cercare come la pietra filosofale si Internet o il genio di turno!

Ovvero il sistema nativamente quel servizio/funzione non la svolge ma in qualche modo si riesce a farlo connettendo altri gateway su gateway o sviluppando una funzione ad alto livello che però è indipendente dal sistema stesso e quindi in quel caso di standard non c'è nulla ecc..

e questo quando va bene! in altri casi invece i sistemi sono limitati e l'azienda risponde picche a tutte le funzioni non previste dal software di controllo, la cosa in questo caso è anche peggio visto che solo in quel momento ti accorgi di aver acquistato un qualcosa che è tutto meno che Smart! #-o

In pratica e tecnicamente funziona cosi, i "sistemi semplici" sono per principio dei sistemi limitati STOP,
se vuoi un sistema che possa partire dal semplice fino al consentire di svolgere tutte le funzioni che si desiderano probabilmente sarà di tipo aperto ma dove per aperto non si intende sempre semplice ma semmai
che può svolgere tutte quelle funzionalità che vengono richieste tenendo però di conto anche dalle competenze di chi lo deve programmare per svolgere quelle attività.

Il consiglio che do sempre quando si parla di tecnologia applicata è quello di parlare sempre con un tecnico/commerciale e mai solo col classico commerciale!

Poi ti prepari due o tre domande mirate e se quello non risponde come vorresti lascia perdere! ;-)
Avatar utente
Foto UtenteBoccaccio
255 1 3 7
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2008, 9:25


Torna a Automazione civile

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite