Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Info carica batterie

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Info carica batterie

Messaggioda Foto Utenteilluminor » 26 dic 2014, 23:35

Salve O_/ ,

vi contatto perché sto girando in rete alla ricerca di uno schemino per ricaricare una batteria al piombogel da 12volt 20a,ma non trovo nulla.


Per caso qualcuno mi sa indirizzare su qualche sito?

Anche se sarebbe interessante provare buttare giu uno schizzo giusto per vedere che ne uscirebbe, sempre se possibile.
Avatar utente
Foto Utenteilluminor
32 1 3 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 417
Iscritto il: 10 mag 2012, 17:54

1
voti

[2] Re: info carica batterie

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 27 dic 2014, 1:04

Partendo dalla tensione di rete? In quanto tempo vuoi caricarla? Hai il datasheet della batteria che specifichi la corrente di carica?
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
106,5k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18818
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[3] Re: Info carica batterie

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 27 dic 2014, 10:34

La prima cosa da stabilire è se intendi in modalità carica ciclica o carica in tampone (oppure in stand-by). La prima consiste nel caricare la batteria quando scarica, quindi scollegarla dal caricabatteria ed utilizzarla finché nuovamente scarica, con la seconda lasci la batteria costantemente sotto carica ed essa eroga tensione quando richiesta (es impianti antifurto e lampade di emergenza).
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[4] Re: Info carica batterie

Messaggioda Foto Utenteilluminor » 27 dic 2014, 11:40

Salve,

al momento non ho la batteria perché pensavo fosse sufficente avere il tensione l'corrente e il tipo di batteria ma mi sembra d'aver capito che non è cosi o in qualche mopdo si puo comunque fare?

Se è meglio avere la batteria sotto mano andremo avanti appena ne sono in posesso.
Avatar utente
Foto Utenteilluminor
32 1 3 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 417
Iscritto il: 10 mag 2012, 17:54

0
voti

[5] Re: Info carica batterie

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 27 dic 2014, 13:10

Si pero', nell'attesa, potresti rispondere alle domande che ti hanno fatto sia Foto UtenteIsidoroKZ che Foto UtenteFedericoSibona, tutte volte a sapere di cosa stiamo parlando.
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
37,0k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16323
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

0
voti

[6] Re: Info carica batterie

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 27 dic 2014, 13:20

illuminor ha scritto:ricaricare una batteria al piombogel da 12volt

La ricarica migliore per l'uso su veicoli, da quello che ho letto (e anche provato) è quella che segue una logica sequenziale:

1- Caricare a corrente limitata (per esempio 0,4 C) finché la tensione raggiunge 14,4V (secondo alcuni 15V)

2- Raggiunta questa tensione, regolare subito il caricabatterie per fornire una tensione di 13,5 o 13,8 V e proseguire indefinitamente la carica finché occorre staccare per far partire il veicolo.

E' OK?
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.734 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3584
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[7] Re: Info carica batterie

Messaggioda Foto UtenteGuidoB » 27 dic 2014, 19:24

È quasi ok. Se non sei sicuro di poter caricare la batteria a correnti maggiori (controlla il datasheet), limita la corrente a un massimo di C/10. La tensione da raggiungere per terminare la prima fase è solitamente di 14,1 V anziché 14,4 V (comunque controlla sempre il datasheet del modello di batteria in questione).

Inoltre tra le due fasi che hai indicato bisogna aggiungere una fase detta "carica di assorbimento". In questo intervento puoi trovare una spiegazione più dettagliata.
Big fan of ƎlectroYou!
Avatar utente
Foto UtenteGuidoB
15,6k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2358
Iscritto il: 3 mar 2011, 16:48
Località: Madrid

0
voti

[8] Re: Info carica batterie

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 29 dic 2014, 17:23

Grazie. Ci sono caricabatterie che eseguono in automatico questa ricarica in 3 passi? Io ho una bici elettrica per la città con 3 piombogel 12/12 e ammattisco, dopo un po' di mesi vanno sostituite.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.734 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3584
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[9] Re: Info carica batterie

Messaggioda Foto Utenteilluminor » 30 dic 2014, 0:43

Salve,
meglio spiegare a cio che mi serve la batteria.

la batteria mi serve per alimentare un avviatore per un modellino a scoppio (per la messa in moto) il modellino è un classe 50. mi è stato suggerito che basterebbe una batteria al piombogel da 10ah, ma ho pensato che prendendo una da 20ah avrei piu durata con meno ricariche da fare in teoria.

Provo rispondere alle prime domande.

Si partendo dalla tensione di rete.
In quanto tempo la vorrei caricare?
- non avendoci mai avuto a che fare con caricabatterie non ti so dare una risposta adeguata, ma sarebbe possibile tenersi attorno alle 8 - 10 ore? o sono troppo poche?


La modalita di carica che mi servirebbe è la carica ciclica, caricare la batteria quando scarica, quindi scollegarla dal caricabatteria ed utilizzarla finché nuovamente scarica
Avatar utente
Foto Utenteilluminor
32 1 3 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 417
Iscritto il: 10 mag 2012, 17:54

1
voti

[10] Re: Info carica batterie

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 30 dic 2014, 1:25

Ti serve una sorgente di tensione a 14.4V con corrente limitata a 2A, per una ricarica normale di una 20Ahr.

Lo si può fare con un trasformatore che dia almeno 15V sul secondario, meglio se con secondario a presa centrale, potenza apparente almeno 60VA, raddrizzatore, un grosso elettrolitico, e poi un circuito di regolazione fatto con lm338 con un buon dissipatore, e pochi altri componenti. Ci sono anche schemi a discreti: sei in grado di costruirli?
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
106,5k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18818
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti