Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Verifiche studio dentista

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[41] Re: verifiche studio dentista

Messaggioda Foto UtenteMike » 19 dic 2014, 13:04

iosolo35 ha scritto:vedo che non è molto distante dai miei ragionamenti TNE e comunque ripeto che in primis la regola dell'arte.....il mio rompere le scatole è solo in risposta ad un ispettore che mi chiedeva i tipo A su un PC e sul circuito luce.....mille grazie a tutti voi


Sull'utenza fissa ho le mie perplessità, tant'è che scrive implicitamente di chiedere al CEI; avevo progettato un centro diagnostico anni addietro e avevo affrontato la cosa, c'erano elettromedicali fissi e sono stati protetti da differenziali in classe A come da specifica del fornitore.

Per il tuo quesito, se quella presa si trova in un locale di gruppo 1 e quel circuito luce alimenta una plafoniera in classe 1 in un locale di gruppo 1 sotto i 2,5 m, l'ispettore ha ragione.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14294
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[42] Re: verifiche studio dentista

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 19 dic 2014, 13:40

grazie Mike, condivido la regola dell'arte ma non condivido l'interpretazione della norma ed in parte neanche la norma stessa poiché se è come dici tu che senso ha un tipo A sul circuito luce???? O_/
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
48,5k 7 11 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3853
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[43] Re: verifiche studio dentista

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 19 dic 2014, 14:14

E' installare un differenziale tipo A sul circuito luce? a che serve? a far spendere di più al cliente e basta.....ricordiamoci che nella deontologia professionale c'è anche il rispetto del portafoglio dei committenti.... O_/
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
48,5k 7 11 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3853
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[44] Re: verifiche studio dentista

Messaggioda Foto Utenterosino » 19 dic 2014, 15:43

Ma non state dicendo la stessa cosa?
La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia.
Hermann Hesse - Siddharta
Avatar utente
Foto Utenterosino
3.566 2 7 11
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1956
Iscritto il: 11 gen 2010, 13:18
Località: Treviso (TV)

0
voti

[45] Re: verifiche studio dentista

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 19 dic 2014, 15:51

ciao Rosino....tutti e due diciamo che l'impianto elettrico in primo luogo deve essere progettato realizzato e aggiungo manutenuto a regola d'arte, però nell'esatta interpretazione della norma c'è discordanza a parer mio, di altri libero professionisti e con alcune interpretazioni da Tuttonormel dico che i differenziali tipo A sono obbligatori solo dove la norma me li richiede nello specifico ed aggiungo nello specifico quindi sui circuiti presa Mike ed altri la vedono in maniera diversa....... O_/
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
48,5k 7 11 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3853
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

1
voti

[46] Re: verifiche studio dentista

Messaggioda Foto UtenteMike » 19 dic 2014, 16:51

iosolo35 ha scritto:E' installare un differenziale tipo A sul circuito luce? a che serve? a far spendere di più al cliente e basta.....ricordiamoci che nella deontologia professionale c'è anche il rispetto del portafoglio dei committenti.... O_/

iosolo35 ha scritto:grazie Mike, condivido la regola dell'arte ma non condivido l'interpretazione della norma ed in parte neanche la norma stessa poiché se è come dici tu che senso ha un tipo A sul circuito luce???? O_/


In un luogo ordinario nulla, in un locale medico, ha la sua giustificazione.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14294
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[47] Re: verifiche studio dentista

Messaggioda Foto UtenteSerafino » 19 dic 2014, 17:23

Onestamente ho saltato qualche pezzo della discussione...

L'area pazienta va protetta con differenziali tipo A (forse anche tipo B ma qui la memoria è fallace) per il locali di gruppo I e 2.
Poi ci sono le prescrizioni per i circuti tipo le prese, che è una prescrizione aggiuntiva.
Avatar utente
Foto UtenteSerafino
2.620 1 2 4
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1039
Iscritto il: 19 gen 2007, 19:39

0
voti

[48] Re: verifiche studio dentista

Messaggioda Foto UtenteMassimoB » 19 dic 2014, 21:49

Mike ha scritto:In un luogo ordinario nulla, in un locale medico, ha la sua giustificazione.

Pienamente d'accordo.

Per quanto riguarda poi i riuniti di solito spesso sono gli stessi costruttori a richiedere tali protezioni nelle schede tecniche.
Vorrei aggiungere un OT che poi tanto OT non è-
Le norme a parer mio andrebbero valutate considerando non il singolo punto ma nel loro insieme, valutandone l' interpretazione in base al contesto a cui andranno applicate.
Per poter fare questo trovo che il modo migliore sia conoscere la norma nel suo insieme tramite la norma stessa, le guide se pur ben fatte come per esempio le TNE di cui nutro grande stima, sono ausili che partono comunque dal presupposto della conoscenza della normativa.
Sarebbe un po' come pretendere di passare un esame con il solo ausilio dei bigini.
MCSA Windows Server 2012 R2
Cisco CCNA R&S - Cisco CCNA Security - Cisco CCNA Cyber Ops
CompTia A+ - CompTia Linux+ - CompTIA Systems Support Specialist CSSS
CompTia Pentest+ LPIC-1 - VCP VMware - Cisco CCNP Enterprise
Avatar utente
Foto UtenteMassimoB
14,1k 6 12 13
Expert free
 
Messaggi: 3159
Iscritto il: 28 ott 2012, 9:56
Località: Milano

0
voti

[49] Re: verifiche studio dentista

Messaggioda Foto Utentemesagne » 19 dic 2014, 22:09

È da tenere bene in considerazione che,trovare utilizzatori senza spina in ambienti medici è, molto difficile.
Probabile che i normatori,considerassero pacifica la disamina.
Avatar utente
Foto Utentemesagne
200 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 174
Iscritto il: 9 ott 2010, 21:27

0
voti

[50] Re: verifiche studio dentista

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 19 dic 2014, 22:18

Scusa massimo dici che sei d'accordo con mike dicendo che un punto luce posizionato sotto i 2.5m debba essere protetto con un differenziale tipo A ? E questa sarebbe regola dall'arte?
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
48,5k 7 11 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3853
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 43 ospiti