Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Controllo toni con operazionale (schema Nuova Elettronica)

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

4
voti

[21] Re: Controllo toni con operazionale (schema Nuova Elettronic

Messaggioda Foto Utentecarloc » 24 feb 2014, 23:33

MavKtr ha scritto:...
R26 rappresenta un carico per l'operazionale e, anche in questo caso, da stabilità all'operazionale evitando di "sforzarlo" e permettendogli di pilotare un carico distante senza problemi.
....


Sì delle volte ho visto dei carichi in uscita a certi opamp usati per applicazione audio ma la loro funzione era quella di diminuire la distorsione di cross-over forzando lo stadio finale push-pull a lavorare con una corrente un po' più elevata di quella dovuta al solo stadio a valle.

Ricordo che alcuni tipi di opamp necessitano di questo accorgimento per lavorare bene ma non ricordo quali siano questi tipi... mi pare che Foto UtentePiercarlo abbia scritto qualcosa a riguardo :ok: ....

Comunque 100kohm mi paiono decisamente troppi per questa funzione (già la rete di reazione dà un carico in quell'ordine di grandezza :-) ) secondo me quelle sono semplicemente resistenze anti-bump :D

Servono se quel collegamento va ad una presa o jack, insomma esce dall'apparecchio per "il mondo esterno" e fissano il potenziale a valle del condensatore di uscita a zero volt. Se invece fosse semplicemente aperto in certe condizioni all'inserimento del jack di collegamento si potrebbe generare un transitorio di carica del condensatore di accoppiamento e conseguente bump nelle casse.

Se invece sia ingressi che uscite adottano questo schema si hanno i condensatori di accoppiamento già carichi "a regime" prima di effettuare il collegamento e non ci saranno transitori ne bump :D

P.S.
MavKtr ha scritto:che sarà di nuovo attenuato dalla rete C9-R3

ehmm rete di Zobel ? ;-)

P.P.S.
Foto UtenteGabrieleBe microfarad si scrive μF o almeno uF :!:
mF vuol dire millifarad e 1mF=1000uF :!:
lascia perdere Nuova Elettronica ;-)
Se ti serve il valore di beta: hai sbagliato il progetto!
Avatar utente
Foto Utentecarloc
33,7k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2142
Iscritto il: 7 set 2010, 19:23

0
voti

[22] Re: Controllo toni con operazionale (schema Nuova Elettronic

Messaggioda Foto UtenteMavKtr » 24 feb 2014, 23:53

carloc ha scritto:Ricordo che alcuni tipi di opamp necessitano di questo accorgimento per lavorare bene ma non ricordo quali siano questi tipi... mi pare che Foto UtentePiercarlo abbia scritto qualcosa a riguardo :ok: ....

Proverò a cercare, o magari se Foto UtentePiercarlo passa di qui spende due paroline in proposito, visto che l'argomento mi interessa moltissimo! :D

carloc ha scritto:rete di Zobel ? ;-)

Senza dubbio! :ok:
Volevo solo dire che il valore di R3 (4,7 ohm) unito all'impedenza di uscita del TDA2822 (che non so quanto sia :lol:) formano un partitore che abbassa il livello di uscita del TDA2822 un bel po' rispetto a quello che sarebbe il suo livello "naturale". Cosa che ho verificato, ad esempio, anche col TDA7050 con resistenze da 2,2 ohm.
Avatar utente
Foto UtenteMavKtr
855 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 3 mar 2012, 7:23

0
voti

[23] Re: Controllo toni con operazionale (schema Nuova Elettronic

Messaggioda Foto UtenteGabrieleBe » 25 feb 2014, 0:33

GabrieleBe microfarad si scrive μF o almeno uF :!:
mF vuol dire millifarad e 1mF=1000uF :!:
lascia perdere Nuova Elettronica ;-)

Le unità di misura le conosco :mrgreen: e infatti anche a me sembravano valori troppo alti, ma questo è quello che c'è scritto sugli schemi di Nuova Elettronica. Sono indicati come condensatori in poliestere, ma questa tipologia, che io sappia, viene prodotta fino a capacità di qualche µF. Ascolterò il tuo consiglio di lasciarli perdere :mrgreen:

Se guardi in rete trovi moltissimi progetti per amplificatori cuffie per tutti i gusti, per tutte le tasche e per tutte le "impedenze" :-), ma per questo scopo io lascerei perdere i vari TDA.

Grazie per il tuo consiglio, mi documenterò e cercherò qualche schema adatto allo scopo.

Per il resto non so che dire... complimenti a tutti e grazie per i vostri preziosi interventi! iOi iOi iOi
Avatar utente
Foto UtenteGabrieleBe
55 1 4
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 12 giu 2013, 16:06
Località: Brescia, Italia

0
voti

[24] Re: Controllo toni con operazionale (schema Nuova Elettronic

Messaggioda Foto UtenteGabrieleBe » 25 feb 2014, 10:26

che sarà di nuovo attenuato dalla rete C9-R3

Come mai sono introdotte tutte queste attenuazioni?

Capito... quest'ultimo schema è un amplificatore per cuffie, quindi per "preascolto" intende l'ascolto in cuffia e non il PFL.

Cosa intendi per PFL?

ma per questo scopo io lascerei perdere i vari TDA.

Come mai non me li consigli, pensavo fossero adatti a circuiti del genere.
Avatar utente
Foto UtenteGabrieleBe
55 1 4
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 12 giu 2013, 16:06
Località: Brescia, Italia

0
voti

[25] Re: Controllo toni con operazionale (schema Nuova Elettronic

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 25 feb 2014, 10:44

MavKtr ha scritto:...C'è da dire che, se quello è proprio l'ultimo stadio di uscita, ha davvero poco senso il PFL in quella posizione, perché è evidentemente post-fader e non pre-fader....
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
13,3k 4 7 10
Master
Master
 
Messaggi: 7029
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[26] Re: Controllo toni con operazionale (schema Nuova Elettronic

Messaggioda Foto UtenteMavKtr » 25 feb 2014, 13:48

GabrieleBe ha scritto:Come mai sono introdotte tutte queste attenuazioni?

Per pilotare le cuffie a livelli "umani"! :D
Ecco perché dicevo che eviterei i vari TDA per un amplificatore cuffie... nulla da ridire se invece si usano per pilotare piccoli altoparlanti.

GabrieleBe ha scritto:Cosa intendi per PFL?

Il PFL, ovvero Pre-Fade Listen, è un controllo presente su tutti i mixer (a partire da un certo livello in su) che serve a verificare il livello di ingresso di ogni canale. In pratica ci dice se il segnale d'ingresso è troppo basso, troppo alto, o va bene così ed eventualmente si aggiusta il livello col "gain" dello stadio iniziale.
Il nome, "Ascolto Pre-Fader", si riferisce al fatto che il segnale viene monitorato prima di passare nel fader del volume (per quel particolare canale che si sta monitorando) e che non dipende assolutamente da esso. Se bisogna aggiustare il livello, si ricorre sempre al gain dello stadio iniziale.

Poi, quando tutti i livelli dei vari canali saranno a posto, allora puoi usare i vari fader per regolare i volumi ed ottenere il tuo "mix"! ;-)
Avatar utente
Foto UtenteMavKtr
855 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 3 mar 2012, 7:23

0
voti

[27] Re: Controllo toni con operazionale (schema Nuova Elettronic

Messaggioda Foto UtenteGabrieleBe » 25 feb 2014, 14:07

Il PFL, ovvero Pre-Fade Listen, è un controllo presente su tutti i mixer (a partire da un certo livello in su) che serve a verificare il livello di ingresso di ogni canale. In pratica ci dice se il segnale d'ingresso è troppo basso, troppo alto, o va bene così ed eventualmente si aggiusta il livello col "gain" dello stadio iniziale.

Interessante, magari quando avrò finito il mixer...

Cosa mi puoi sull'opamp da usare: secondo te va bene quello indicato nello schema iniziale o un altro più performante?
Avatar utente
Foto UtenteGabrieleBe
55 1 4
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 12 giu 2013, 16:06
Località: Brescia, Italia

0
voti

[28] Re: Controllo toni con operazionale (schema Nuova Elettronic

Messaggioda Foto UtenteMavKtr » 25 feb 2014, 15:19

GabrieleBe ha scritto:Interessante, magari quando avrò finito il mixer...

In realtà non è che sia un circuito del tutto indipendente, anzi...

Il più delle volte, nei mixer convenzionali, il segnale del PFL di ogni canale viene prelevato appena prima che questo entri nel fader del volume. Di solito c'è uno switch con un LED che indica se quel canale è attivo sul PFL oppure no.
Dopdiché, il segnale PFL è visualizzato (solitamente) sulle barre a LED del VU-Meter e, più precisamente, ogni volta che si attiva lo switch PFL di un canale (anche di un solo), la barra a LED del VU-Meter non visualizza più il segnale del "main out", ma funziona appunto da PFL.

Ma ci sono anche le grandi console professionali dove ogni canale ha la propria barra a LED per il PFL, completamente indipendente dagli altri canali e dal VU-Meter del "main out".

GabrieleBe ha scritto:Cosa mi puoi sull'opamp da usare: secondo te va bene quello indicato nello schema iniziale o un altro più performante?

Di più performanti ne trovi di sicuro, ma dipende anche da come è impostato tutto il mixer. Solitamente la prima distinzione che faccio è se me ne serve uno con ingressi FET oppure no, e poi scelgo il giusto compromesso tra rumore, stabilità e, ultimo ma non ultimo, il prezzo! :D

Alla fine, quelli che uso per la maggiore sono i classici: NE5532/NE5534, ottimo compromesso di stabilità/rumore/prezzo, specialmente il 5534 (canale singolo). Ho provato anche il LM833 e mi sembra pressoché identico al NE5532 (che peraltro costa meno).

Se ho bisogno di ingressi FET (ad esempio quando mi servono alte impedenze di ingresso) vado con i classici TL072 se me ne servono tanti, oppure sugli OPA2134 (meno rumorosi, ma costano 3-4 volte un TL072) se me ne servono solo pochi, o se non ritengo il TL072 "all'altezza".

Recentissimamente ho provato il NJM4556 per pilotare cuffie a basse impedenze, senza grosse e pretese, e devo dire che fa il suo sporco lavoro.
Avatar utente
Foto UtenteMavKtr
855 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 3 mar 2012, 7:23

3
voti

[29] Re: Controllo toni con operazionale (schema Nuova Elettronic

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 25 feb 2014, 21:02

carloc ha scritto: Ricordo che alcuni tipi di opamp necessitano di questo accorgimento per lavorare bene ma non ricordo quali siano questi tipi... mi pare che Foto UtentePiercarlo abbia scritto qualcosa a riguardo :ok: ....


Niente di che: era solo un suggerimento per rendere fruibili per l'audio anche operazionali come LM358 o LM324 che hanno un incrocio molto "crudo" tra i transistori di uscita... per il buon motivo che NON sono nati per usi audio o comunque a bassa distorsione. Si tratta sempicemente di aggiungere una resistenza tra l'uscita e una delle alimentazioni in modo da forzare uno dei transistori di uscita a lavorare in classe A lasciando l'altro interdetto. I conti per dimensionare tale resistenza vanno fatti considerando i limiti massimi di corrente erogabili dall'operazionale senza passare a miglior vita (il che, concretamente significa non andare mai oltre i 5-6 mA di corrente di riposo - se ne serve di più conviene adottare altre soluzioni che possono migliorare non di poco anche la linearità sotto carico di parecchi operazionali il cui stadio di uscita non sempre è qualitativamente all'altezza del circuito che lo precede: un esempio lo potete trovare qui - in fondo all'articoletto c'è il pdf scaricabile in cui mi dilungo un po' anche se con una certa leggerezza ;-) ).

La soluzione è banalissima e senz'altro nota da tempo a chi di dovere; tuttavia negli ultimi anni ha ricevuto nuovo lustro addirittura da Douglas Self che l'ha riproposta sotto il nome di "x-over displacer", interessante non tanto per la soluzione in sé quanto per il discorso che ci "cucina" intorno come mezzo non tanto per eliminare la distorsione di incrocio ma semplicemente per spostarla (appunto) altrove dove fa sicuramente meno danni.

Per il resto che dire: bellissimo thread e un buon augurio che semmai un giorno risorgesse in Italia qualche rivista di elettronica come si deve, eviti accuratamente di rifarsi al modello di Nuova Elettronica: cinquant'anni fa poteva forse andare relativamente bene ma oggi...

Ciao
Piercarlo
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
22,7k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6286
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

0
voti

[30] Re: Controllo toni con operazionale (schema Nuova Elettronic

Messaggioda Foto UtenteMavKtr » 25 feb 2014, 21:14

Grazie Foto UtentePiercarlo! :ok:

Leggerò tutto accuratamente... :D
Avatar utente
Foto UtenteMavKtr
855 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 3 mar 2012, 7:23

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 47 ospiti