Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Anomalie impianto di terra condominiale

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[21] Re: Anomalie impianto di terra condominiale

Messaggioda Foto Utenteattilio » 19 gen 2014, 19:05

Foto Utentemesagne ha scritto:Mi pare strano,che un professionista,con relativo strumento e che,giustamente non ha rilasciato DICO,non abbia aperto qualche cassetta di pianerottolo.

Ma infatti. Sembra strano anche a me. Sono portato a pensare che l'elettricista non solo abbia verificato la presenza del PE indipendentemente che sia un montante unico con morsetti a mantello per derivazione ai piani o che sia singolo e dedicato per ciascuna utenza in partenza dal collettore di terra, ma, da quanto scrive Foto UtenteIla, egli si e` anche sincerato del collegamento del/i PE al suddetto nodo e alla presenza del relativo CT.
A questo punto cosa manca?
Se tutti i collegamenti andando a ritroso sono efficienti, potrebbe mancare proprio il dispersore, ma allora perche` non verificarlo? Quale autorizzazione e` necessaria in questi casi?
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
61,1k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9101
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[22] Re: Anomalie impianto di terra condominiale

Messaggioda Foto Utenteelettro » 20 gen 2014, 2:57

Provo a fare una ipotesi: probabilemte nessuno ha assicurato al professionista il saldo della prestazione d'opera, e costui si è dileguato - previo giustificazioni aleatorie.
Avatar utente
Foto Utenteelettro
943 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2794
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[23] Re: Anomalie impianto di terra condominiale

Messaggioda Foto UtenteIla » 20 gen 2014, 15:47

elettro ha scritto:Provo a fare una ipotesi: probabilemte nessuno ha assicurato al professionista il saldo della prestazione d'opera, e costui si è dileguato - previo giustificazioni aleatorie.


Per il saldo mi sono detta disponibile, la parte relativa all'appartamento infatti l'ho già saldata e ho dovuto insistere perché lui avrebbe aspettato in quanto non considerava finito il lavoro; però è anche vero che se l'intervento riguarda la parte comune la spesa relativa va autorizzata, a meno che non paghi tutto io... solo che non mi ha neanche fatto un preventivo, perché sostiene che è di competenza del condominio :?
mesagne ha scritto:Mi pare strano,che un professionista,con relativo strumento e che,giustamente non ha rilasciato DICO,non abbia aperto qualche cassetta di pianerottolo.
Probabile anche che il conduttore di terra dell appartamento,non sia ben serrato( o per niente)nella sucitata cassetta.
Qualche sospetto viene....

Ecco, ripensandoci, quando ha fatto la prima verifica era un po' di corsa, per questo forse l'ha buttata sull'amministratore; la seconda volta invece ha mandato un dipendente e presumo gli abbia dato istruzioni solo per quanto riguardava gli interventi all'interno dell'appartamento; comunque ora aspetto che l'amministratore faccia controllare fare all'elettricista del condominio la parte comune, dopo di che cercherò di chiarire.
Avatar utente
Foto UtenteIla
95 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 71
Iscritto il: 9 gen 2014, 16:44

0
voti

[24] Re: Anomalie impianto di terra condominiale

Messaggioda Foto Utentedavide71 » 21 gen 2014, 0:07

ciao a tutti mi collego a questo post per sapere se riesco ad effettuare una misura di terra con il tester ,premesso che abito in una casa singola ,se si in che modo collego i due terminali del tester???
Avatar utente
Foto Utentedavide71
35 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 102
Iscritto il: 14 giu 2012, 22:51

0
voti

[25] Re: Anomalie impianto di terra condominiale

Messaggioda Foto Utenteattilio » 21 gen 2014, 0:23

No, putroppo con un comune multimetro non puoi fare nessuna misura esaustiva su valore ohmico della messa a terra.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
61,1k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9101
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[26] Re: Anomalie impianto di terra condominiale

Messaggioda Foto Utentedavide71 » 21 gen 2014, 0:25

di quale strumento avrei bisogno?
Avatar utente
Foto Utentedavide71
35 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 102
Iscritto il: 14 giu 2012, 22:51

0
voti

[27] Re: Anomalie impianto di terra condominiale

Messaggioda Foto Utenteattilio » 21 gen 2014, 0:32

Se escludiamo la misura di resistenza diretta del dispersore (metodo volt-amperometrico con le tre sonde), anch'essa fatta con apposito dispositivo, ci sono molti strumenti multifunzione in grado di fare una misura di resistenza dell'intero anello di guasto (anche detta loop-tester).
Uno ad esempio e` questo, ma il prezzo si aggira sulle 500 € + iva, e considera che non e` uno dei migliori!
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
61,1k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9101
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

1
voti

[28] Re: Anomalie impianto di terra condominiale

Messaggioda Foto Utentedavide71 » 21 gen 2014, 0:34

grazie O_/ O_/
Avatar utente
Foto Utentedavide71
35 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 102
Iscritto il: 14 giu 2012, 22:51

0
voti

[29] Re: Anomalie impianto di terra condominiale

Messaggioda Foto Utenteattilio » 21 gen 2014, 0:36

Prego ;-)
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
61,1k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9101
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[30] Re: Anomalie impianto di terra condominiale

Messaggioda Foto Utenteorsinibruno » 22 gen 2014, 18:57

Supponendo che la misura sia attendibile, una eventuale resistenza dell'impianto di terra di 1450 ohm coordinata con interruttori differenziali da 30 mA è sufficiente per la protezione da eventuali contatti indiretti; infatti con tensione massima di contatto ammessa pari a 50 V in ambiente ordinario, come prescritto dalle norme di settore, per il corretto funzionamento degli interruttori differenziali domestici (salvavita) la resistenza di terra non deve superare il valore di 1666 ohm. Fermo restando che un valore di 1450 ohm per un impianto domestico è effettivamente molto alto, il mio consiglio è quello di non effettuare spese per un proprio impianto di terra che potrebbero essere elevate e non comporterebbero grandi vantaggi.
Avatar utente
Foto Utenteorsinibruno
7.260 4 8 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 20 set 2013, 13:44
Località: Pordenone

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 31 ospiti