Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Sistemi TN e differenziali come buchi nel groviera

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

2
voti

[11] Re: ... sistemi TN e differenziali come buchi nel groviera

Messaggioda Foto UtenteMike » 3 nov 2013, 14:48

Nei lavori pubblici (ospedali, case di riposo, ecc.) anche se ci sono sistemi TN ho notato che è pieno zeppo di differenziali, ma non sulle utenze terminali che ci stanno anche, ma su quelle montanti con differenziali selettivi, una bestialità! Il perché è semplice: chi progetta se ne sbatte non sono soldi suoi e si vuole parare il culo.
Questi grandi progettisti, di solito sono mega studi che hanno professori universitari come "facciata" e lasciano il lavoro sporco a qualche praticante/staggista, quando si cimentano su lavori privati vengono letteralmente buttati fuori a calci (parlo per esperienza diretta ;-) ).
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14294
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

2
voti

[12] Re: ... sistemi TN e differenziali come buchi nel groviera

Messaggioda Foto Utente6367 » 3 nov 2013, 20:12

VanDerGraaf ha scritto:Sono curioso perché in Germania?


perché in Germania esiste il mestiere del pigiatore del tasto di test dei differenziali che certifica il buon esito con un bollino appiccicato sopra.
Dato che è un costo ogni installazione che limita i differenziali è un riasparmio economico.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,7k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6511
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

1
voti

[13] Re: ... sistemi TN e differenziali come buchi nel groviera

Messaggioda Foto Utentemarco76 » 4 nov 2013, 15:38

6367 ha scritto:
4) forse non è il tutto a norma perché credo che i diff dovrebbero essere verificati ogni 6 mesi e nessuno lo fa ... (può essere questo un punto debole a livello normativo della scelta del differenziale)


Te lo hanno detto in Germania, questo?


in Germania il produttore garantisce che L'RCD funzioni almeno 12 mesi dall'attivazione del tasto test
Avatar utente
Foto Utentemarco76
1.253 2 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 26 lug 2012, 12:34

0
voti

[14] Re: Sistemi TN e differenziali come buchi nel groviera

Messaggioda Foto Utentemesagne » 4 nov 2013, 18:20

in Germania il produttore garantisce che L'RCD funzioni almeno 12 mesi dall'attivazione del tasto test
Forse non ho ben capito io.
Viene garantito il dispositivo, o il suo funzionamento ?
Avatar utente
Foto Utentemesagne
200 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 174
Iscritto il: 9 ott 2010, 21:27

0
voti

[15] Re: Sistemi TN e differenziali come buchi nel groviera

Messaggioda Foto Utente6367 » 4 nov 2013, 18:26

in Germania il produttore garantisce che L'RCD funzioni almeno 12 mesi dall'attivazione del tasto test


O di più o di meno. Ogni costruttore fa come meglio crede. Certo che la tentazione di dichiarare di più permette di far risparmiare sulla spesa delle verifiche.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,7k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6511
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[16] Re: Sistemi TN e differenziali come buchi nel groviera

Messaggioda Foto Utentemesagne » 4 nov 2013, 18:49

6367,ripongo la domanda.

Il costruttore del dispositivo,in Germania,garantisce il corretto funzionamento del medesimo per un così lungo periodo?

perché,sinceramente la cosa mi torna un po' strana.
Avatar utente
Foto Utentemesagne
200 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 174
Iscritto il: 9 ott 2010, 21:27

1
voti

[17] Re: Sistemi TN e differenziali come buchi nel groviera

Messaggioda Foto Utente6367 » 4 nov 2013, 22:28

E' probabile che sia proprio così ma, ovviamente, dipende da prodotto a prodotto.
Ovviamente bisogna anche vedere le condizioni al contorno, come l'ambiente in cui è installato.
Il motivo è il solito: ridurre le operazioni di verifica, che costano.
Una soluzione alternativa sono i differenziali con autotest, costosi ma alla lunga forse convenienti.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,7k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6511
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[18] Re: Sistemi TN e differenziali come buchi nel groviera

Messaggioda Foto Utentemarco76 » 5 nov 2013, 11:24

mesagne ha scritto:6367,ripongo la domanda.

Il costruttore del dispositivo,in Germania,garantisce il corretto funzionamento del medesimo per un così lungo periodo?

perché,sinceramente la cosa mi torna un po' strana.


perché strana? anche gli SPD vengono garantiti per 20 interventi ad esempio
Avatar utente
Foto Utentemarco76
1.253 2 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 26 lug 2012, 12:34

0
voti

[19] Re: Sistemi TN e differenziali come buchi nel groviera

Messaggioda Foto Utentemesagne » 5 nov 2013, 17:56

Marco 76.
Sarei lieto di sentire i tecnici germanici,con quali crismi,possano garantire il funzionamento di un dispositivo,che soggiace alla merce di una rete elettricao,o,dell impianto immediatamente a valle.
Sono troppe le variabili in gioco.

Diverso e'garantire il dispositivo.

Per quell che ne sappiamo,subito dopo aver montato l aggeggio,arriva una bella sovratensione di linea e,mi gioco il circuito di intervento.
Avatar utente
Foto Utentemesagne
200 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 174
Iscritto il: 9 ott 2010, 21:27

1
voti

[20] Re: Sistemi TN e differenziali come buchi nel groviera

Messaggioda Foto Utente6367 » 5 nov 2013, 19:11

mesagne ha scritto:Per quell che ne sappiamo,subito dopo aver montato l aggeggio,arriva una bella sovratensione di linea e,mi gioco il circuito di intervento.


La tenuta alle sovratensioni degli apparecchi, interruttori differenziali compresi, è definita nelle relative norme.
Così come pure la protezione dalle sovratensioni negli impianti.

Chiaro che se non si rispettano queste regole nessuno garantisce nulla.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,7k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6511
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 40 ospiti