Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Tensione neutro - terra anomala

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike

0
voti

[1] Tensione neutro - terra anomala

Messaggioda Foto Utentealessandro87 » 7 mar 2013, 0:33

Vorrei porvi una domanda puramente teorica. Ammettiamo che tra la cabina MT/BT e il punto di consegna di una fornitura monofase la distanza sia molto elevata da non rendere trascurabili le perdite lungo la linea. Ipotizzando che la resistenza di terra del mio impianto sia conforme alla CEI 64/8 (se non erro la norma è quella):

- se la linea di distribuzione è molto caricata dovrei misurare una ddp neutro - terra leggermente superiore a zero (se la ddp fase terra fosse esattamente 230V allora la ddp fase neutro dovrebbe essere sicuramente inferiore, es. 226 V)

- se in un certo momento la linea di distribuzione non è assolutamente caricata (quindi ne l'impianto in questione ne le altre utenze facenti capo alla suddetta cabina di trasformazione in quel momento consumano) dovrei misurare una ddp neutro terra ESATTAMENTE zero

è giusto il mio ragionamento?
Avatar utente
Foto Utentealessandro87
774 2 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 652
Iscritto il: 1 gen 2013, 23:38

0
voti

[2] Re: Tensione neutro - terra anomala

Messaggioda Foto Utenteangelorosso » 7 mar 2013, 1:03

Ne dubito, in ogni caso la rete di distribuzione non è perfetta e ha molte carenze, quindi lontano dalla cabina hai sempre qualche volt anche con zero carico.
Te lo dice un operaio enel...
Avatar utente
Foto Utenteangelorosso
40 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 17 lug 2011, 22:36

0
voti

[3] Re: Tensione neutro - terra anomala

Messaggioda Foto Utentealessandro87 » 7 mar 2013, 9:15

ok Foto Utenteangelorosso, però concordi con me sul fatto che quando aumenta il carico sulla linea la ddp fase neutro diminuisce sia in virtù del conduttore di fase che del conduttore di neutro collegato a terra in cabina MT/BT?

Poi so che quando la cabina è lontana dall'utilizzatore, l'enel collega il neutro a terra in prossimità del punto di consegna, il motivo è che in questo modo diminuisce la caduta di tensione perché non hai più il tratto del cavo distributore collegato a terra in cabina, giusto? altrimenti come funziona?
Avatar utente
Foto Utentealessandro87
774 2 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 652
Iscritto il: 1 gen 2013, 23:38

1
voti

[4] Re: Tensione neutro - terra anomala

Messaggioda Foto Utentemarco61 » 7 mar 2013, 9:37

alessandro87 ha scritto:quando aumenta il carico sulla linea la ddp fase neutro diminuisce sia in virtù del conduttore di fase che del conduttore di neutro collegato a terra in cabina MT/BT


la cdt sulla linea è dovuta all'impedenza caratteristica della linea stessa data da ZxI dove I è la corrente di linea e non per il fatto che il neutro sia collegato a terra. Questo è per un altro motivo.
Avatar utente
Foto Utentemarco61
540 1 6
Master
Master
 
Messaggi: 482
Iscritto il: 13 feb 2006, 15:17
Località: Lecco

0
voti

[5] Re: Tensione neutro - terra anomala

Messaggioda Foto Utentealessandro87 » 7 mar 2013, 10:02

ma se io Enel collego il neutro in un dispersore dedicato così facendo eviterei l'impedenza di linea relativa al conduttore di neutro della linea di distribuzione, o sbaglio?
Avatar utente
Foto Utentealessandro87
774 2 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 652
Iscritto il: 1 gen 2013, 23:38

0
voti

[6] Re: Tensione neutro - terra anomala

Messaggioda Foto UtenteKOTOR89 » 7 mar 2013, 10:48

La differenza di potenziale tra neutro e terra di qualche volt , è dovuto al fatto che il conduttore di neutro non è collegato bene a terra. Di fatti Enel ogni due pali collega il neutro a terra, (oltre al centro-stella del trafo).
La caduta di tensione lungo la linea, è invece dovuto alla sezione non adeguata del cavo.

O_/
Avatar utente
Foto UtenteKOTOR89
38 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 200
Iscritto il: 18 ott 2012, 17:11

0
voti

[7] Re: Tensione neutro - terra anomala

Messaggioda Foto Utentemarco61 » 7 mar 2013, 14:51

alessandro87 ha scritto:ma se io Enel collego il neutro in un dispersore dedicato


L'Enel è obbligata a mettere il neutro (centro stella) a terra perché in italia la distribuzione in BT è gestita come sistema TT (T-punto del sistema di alimentazione a terra T-masse dell'utilizzatore a terra)

alessandro87 ha scritto:così facendo eviterei l'impedenza di linea relativa al conduttore di neutro della linea di distribuzione, o sbaglio?

Allora secondo il tuo ragionamento per alimentare il frigo di casa tua, il 220 lo ottieni con una fase dell'enel e la terra?
Avatar utente
Foto Utentemarco61
540 1 6
Master
Master
 
Messaggi: 482
Iscritto il: 13 feb 2006, 15:17
Località: Lecco

0
voti

[8] Re: Tensione neutro - terra anomala

Messaggioda Foto Utentealessandro87 » 7 mar 2013, 15:09

no lascia stare, ho scritto una cretinata, adesso mi torna il concetto.

Per farla breve Foto Utentemarco61 ero convinto (non mi chiedere perché) che tra il dispersore del neutro (uno dei tanti che l'enel predispone) e il centro stella reale la resistenza fosse zero passando per il terreno, invece ora mi è chiaro che tale valore è molto maggiore della resistenza che hai tra gli stessi due punti passando però attraverso la linea di distribuzione
Avatar utente
Foto Utentealessandro87
774 2 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 652
Iscritto il: 1 gen 2013, 23:38

0
voti

[9] Re: Tensione neutro - terra anomala

Messaggioda Foto Utentealessandro87 » 7 mar 2013, 15:12

e come ho scritto poco prima in un altro post, nel caso in cui ci fosse una dispersione, prima che l'interruttore differenziale scatti la corrente attraversa il dispersore di terra, cerca il percorso a minor resistenza nel terreno, e ripercorre la linea di distribuzione fino al centro stella effettivo del sistema, giusto Foto Utentemarco61?
Avatar utente
Foto Utentealessandro87
774 2 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 652
Iscritto il: 1 gen 2013, 23:38

1
voti

[10] Re: Tensione neutro - terra anomala

Messaggioda Foto Utentemarco61 » 7 mar 2013, 15:48

Il percorso della corrente di guasto nei sistemi TT
Avatar utente
Foto Utentemarco61
540 1 6
Master
Master
 
Messaggi: 482
Iscritto il: 13 feb 2006, 15:17
Località: Lecco

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 62 ospiti