Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

reattori elettromagnetici

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto UtenteMike, Foto Utentesebago

0
voti

[1] reattori elettromagnetici

Messaggioda Foto Utentericc2703 » 13 feb 2009, 17:19

Salve a tutti, spesso si parla di risparmio energetico nell'illuminotecnica attraverso la sostituzione dei reattori elettromagnetici con reattori elettronici, ma quando si va davanti ai singoli consumi, non vedo specificato il reale consumo del reattore elettromagnetico. Qualcuno sa indicarmi un catalogo dove viene esplicitamente riportato il consumo del reattore, separato dal consumo della lampada fluorescente?
Ad esempio, ho visto in alcuni cataloghi: consumo reattore + lampada =58 W in altri viene indicata la corrente che lo attraversa, ma non lo sfasamento.
Grazie
Avatar utente
Foto Utentericc2703
10 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 6 gen 2007, 20:00

0
voti

[2] Re: reattori elettromagnetici

Messaggioda Foto Utentefpalone » 13 feb 2009, 19:33

salve ricc2703,
i reattori magnetici ovviamente non sono tutti uguali, in genere la classificazione di uso comune rispecchia la direttiva 2000/55/CE, che divide i reattori magnetici in :

Classe D: alimentatori magnetici con perdite molto elevate
Classe C: alimentatori magnetici con perdite moderate
Classe B2: alimentatori magnetici con basse perdite
Classe B1: alimentatori magnetici con perdite molto basse

gli alimentatori in Classe D tra l'altro mi pare non possano più essere utilizzati.
comunque per avere un valore di massima, un reattore magnetico a basse perdite per una lampada da 58 W consuma circa 8W. Uno a perdite normali circa il 30% in più.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
13,7k 5 7 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2656
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[3] Re: reattori elettromagnetici

Messaggioda Foto Utentericc2703 » 14 feb 2009, 11:49

Grazie Fpalone, adesso ho le idee più chiare, chiedo se qualcuno ha delle caratteristiche techine più specifiche, in modo da poter contabilizzare l'effettivo risparmio tra i comuni reattori meccanici C o B e quelli elettronici.
Avatar utente
Foto Utentericc2703
10 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 6 gen 2007, 20:00

0
voti

[4] Re: reattori elettromagnetici

Messaggioda Foto Utentericc2703 » 6 mar 2009, 16:00

Dalle tabelle dell'allegato 1 della guida alla direttiva EU 2000/55/EC ho notato che per un sistema con lampada fluorescente tipo T da 58 W a 50 Hz e 50 W in HF, abbiamo le seguenti classificazioni:
classe A1 = 29.5 W
classe A2 = 55 W
classe A3 = 59 W
classe B1 = 64 W
classe B2 = 67 W
classe C = 70 W
classe D = > 70 W
Quindi, se ho capito bene, se attualmente ho un sistema in classe C il consumo è di 70W, se passo ad un sistema in classe A1 ottengo una potenza di 29.5 W, sempre a parità di flusso luminoso, Giusto?
Se è così, considerando che una lampada T8 ha un'efficenza di 90lm/W (il costruttore dichiara 58 W = 5220lm oppure 50W = 4500), se considero il sistema in classe C avrò un'efficenza di 5220/70= 74.5 lm/W; se considero lo stesso sistema in classe A1 invece avrò 4500/29.5= 152.5 lm/W.
Ho sbagliato qualcosa ?
Se i calcoli e la mia interpretazione della direttiva sono esatti sostituendo sistemi in classe C con sistemi in classe A1 avremo un risparmio di oltre il 50%, inoltre il sistema A1 e migliore in termini di efficenza energetica dei sistemi a Led dove attualmente si hanno efficenze di 100 lm/W.
Attendo Commenti.
Grazie
Saluti Riccardo
Avatar utente
Foto Utentericc2703
10 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 6 gen 2007, 20:00

0
voti

[5] Re: reattori elettromagnetici

Messaggioda Foto Utentefpalone » 6 mar 2009, 16:35

ricc2703 ha scritto:Quindi, se ho capito bene, se attualmente ho un sistema in classe C il consumo è di 70W, se passo ad un sistema in classe A1 ottengo una potenza di 29.5 W, sempre a parità di flusso luminoso, Giusto?

ricc2703 ha scritto:se considero lo stesso sistema in classe A1 invece avrò 4500/29.5= 152.5 lm/W.


No, passeresti a 29.5 W solo riducendo il flusso luminoso, dal 50% al 25% del flusso nominale a seconda dell'alimentatore. Infatti la classe A1 si riferisce a reattori elettronici dimmerabili, il cui rendimento al 100% del flusso nominale non è migliore rispetto alla classe A2. L'alimentatore può ridurre le sue perdite ed al massimo aumentare di qualche punto percentuale il flusso emesso rispetto al funzionamento a 50Hz, ma non può in alcun modo prescindere da quello che è il limite proprio della lampada. Rendimenti di 152.5 lm/W non sono assolutamente alla portata di una lampada a fluorescenza, per lo stato attuale della tecnologia.

ricc2703 ha scritto:inoltre il sistema A1 e migliore in termini di efficenza energetica dei sistemi a Led dove attualmente si hanno efficenze di 100 lm/W.


Io al massimo ho notizie di LED per illuminazione che arrivano nel migliore dei casi a 60 lm/w, in genere sono più vicini a 40 lm/W, ma potrei essermi perso le ultime novità...anzi se hai qualche fonte al proposito mi farebbe comodo essere aggiornato.
Saluti
Francesco
Avatar utente
Foto Utentefpalone
13,7k 5 7 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2656
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[6] Re: reattori elettromagnetici

Messaggioda Foto Utentericc2703 » 6 mar 2009, 17:08

Mi hai anticipato! Ho appena letto adesso la spiegazione fatta da te della classe A1 su un catalogo Ph***ps. Infatti l'efficenza di 150lm/W mi sembrava troppo abnorme, però tra la ricerca tecnologica e le balle commerciali che viviamo non sapevo se fosse possibile o meno.
fpalone ha scritto:No, passeresti a 29.5 W solo riducendo il flusso luminoso, dal 50% al 25% del flusso nominale a seconda dell'alimentatore. ]

perché dal 50% e non dal 100%?
Per i led ti mando un mp, non so se è consentito fare il nome di aziende sul forum.
Saluti Riccardo
Avatar utente
Foto Utentericc2703
10 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 6 gen 2007, 20:00

0
voti

[7] Re: reattori elettromagnetici

Messaggioda Foto Utentefpalone » 6 mar 2009, 17:24

Citando direttamente la guida alla direttiva :

<<Gli alimentatori dimmerabili sono classificati A1 se soddisfano i seguenti requisiti:
- quando l’emissione di luce è regolata sul 100%, l’alimentatore soddisfa almeno i
requisiti corrispondenti alla classe A3 [alimentatori elettronici standard]
- quando l’emissione di luce è regolata sul 25% la massima potenza in ingresso è pari o
inferiore al 50% della potenza relativa all’emissione di luce regolata sul 100% >>

Visto che 29.5W è praticamente la metà della potenza assorbita da una lampada da 58W con alimentatore elettronico standard ti fa capire che l'emissione luminosa è almeno il 25 % del flusso nominale. Potrebbe essere anche maggiore, ma sarebbe comunque meno del 50% (essendo la potenza assorbita comunque la metà della nominale) in quanto il rendimento della lampada diminuisce quando ci si allontana dal punto di lavoro nominale.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
13,7k 5 7 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2656
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[8] Re: reattori elettromagnetici

Messaggioda Foto Utentericc2703 » 7 mar 2009, 12:17

Chiarissimo!!!
Grazie
Avatar utente
Foto Utentericc2703
10 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 6 gen 2007, 20:00


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 74 ospiti