Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Rapporto di trasformazione.

Circuiti, campi elettromagnetici e teoria delle linee di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[61] Re: Rapporto di trasformazione.

Messaggioda Foto Utentemrc » 17 lug 2009, 10:48

#-o hai ragione ho scambiato le due unità di misura!!

Non ho usato Mdraw perché ho visto, nella pagina da cui si scarica, che è trial quindi non vorrei che alla scadenza del tempo mi crei dei problemi.

Per impostare la domanda ho bisogno di un po' di tempo perché vorrei chiedere dove è l' errore ( se c' è ) in due procedimenti matematici che alla fine hanno un risultato diverso. ( Devo scrivere tutti i passaggi).

Marco.
Avatar utente
Foto Utentemrc
10,3k 6 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3960
Iscritto il: 16 apr 2009, 9:32

0
voti

[62] Re: Rapporto di trasformazione.

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 17 lug 2009, 10:50

Vai tranquillo anche quando scade continua a funzionare benissimo, è una scadenza che limita in modo insignificante la funzionalità !

scrivi quelli che bastano per capire la questione .
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
53,8k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12602
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

1
voti

[63] Re: Rapporto di trasformazione.

Messaggioda Foto Utentemrc » 17 lug 2009, 13:35

In rete ho trovato questi due documenti:

1) http://www.itismarconipadova.it/adp/adp ... gid=51.htm

2) http://www.elettrotecnica.unina.it/file ... matore.pdf

E, dopo aver letto e spero digerito, ho applicato le formule che citano e ho preso come esempio una prova reale ( non eseguita da me ).
Trasformatore monofase.

I parametri del trafo sono:

Potenza 4kVA
rapporto di trasformazione a=\frac{Vprim.}{Vsec.}=1,85
Vprim=240V
Vsec.=130V
Iprim=16,7A
Isec.=30,8A

Valori ricavati dalla prova in cc:
Vcc=8,2V
Icc=17A
\cos \varphi=0,94

Parto applicando quello che riporta il link n°1.

Zccta=\frac{Vccta}{Icc}=\frac{8,2}{17}=0,48

Rccta=Zccta\cos \varphi=0,451

Xccta=Zccta\sin \varphi ccta=0,164

Ora applico quello che riporta il link n°2 a pag 53/54.

Pcc=V1ccI1n\cos \varphi =131

Qcc=Pcc\tan \varphi cc=47,6

Xt=\frac{Qcc}{a^{2}I1n^{2}}=\frac{47,6}{1,85^{2}17^{2}}=0,048

Come si può vedere i due risultati sono diversi per un fattore di circa 4.
I casi penso possono essere due:

1) O io ho sbagliato qualcosa.
2) O le approssimazioni che si fanno nel secondo caso sono troppo forti, ( perché credo che il primo metodo sia corretto ).

Non capisco dove sia l' errore.

Grazie.
Marco
Avatar utente
Foto Utentemrc
10,3k 6 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3960
Iscritto il: 16 apr 2009, 9:32

2
voti

[64] Re: Rapporto di trasformazione.

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 17 lug 2009, 14:21

A parte il fatto che un f.d.p. di cortocircuito pari a 0,94 è del tutto irrealistico,

con il secondo calcolo della reattanza, la hai trovata al secondario dividendo per il rapporto di trasformazione al quadrato

quindi la differenza fra i due risultati sta nel termine 1,85^2
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
53,8k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12602
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[65] Re: Rapporto di trasformazione.

Messaggioda Foto Utentemrc » 17 lug 2009, 14:27

I dati li ho trovati in una fotocopia di un libro quindi anche l' f.d.p.

Infatti il documento 2 dice che le formule sono relative a tutti i parametri L R portati al secondario.

Quindi sono entrambe corrette?

Marco.
Avatar utente
Foto Utentemrc
10,3k 6 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3960
Iscritto il: 16 apr 2009, 9:32

1
voti

[66] Re: Rapporto di trasformazione.

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 17 lug 2009, 14:33

un altro dato non convincente è la tensione di corto circuito, troppo bassa per un trasformatore da 4 kVA .

mi posteresti titolo del libro autore e copia del testo originale :?:

Un'altra cosa ... stai attento ad applicare la formula del 2° doc. in quanto nel suddetto si calcola la X usando la Inominale, supponendo che la prova di corto cir. sia stata eseguita a quella corrente; in generale la corrente della prova in cortocircuito può essere diversa, in quanto si ipotizza un comportamento lineare del trasf. in un certo intervallo.

Quindi nel tuo caso particolare 17 A NON 16,7 A :!:

Ultima considerazione, quando non viene indicato il lato dal quale è stata effettuata la prova (BT o AT), non è sempre facile dedurlo, specie se le due tensioni nominali non sono molto diverse.
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
53,8k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12602
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[67] Re: Rapporto di trasformazione.

Messaggioda Foto Utentemrc » 17 lug 2009, 14:38

Non riesco perché ho solamente la copia che riporta queste cose.
E' la copia di un libro degli anni 60, di cui ricordo solo il titolo "misure su macchine elettriche", non in mio possesso.

Provo a postare la pagina che riporta questi dati.
Marco
Avatar utente
Foto Utentemrc
10,3k 6 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3960
Iscritto il: 16 apr 2009, 9:32

0
voti

[68] Re: Rapporto di trasformazione.

Messaggioda Foto Utentemrc » 17 lug 2009, 14:54

Purtroppo devo anche imparare a postare le immagini.
Scusa. il ritardo.
Questa è l' immagine di una parte della pagina.

Datiditarga.jpg
Datiditarga.jpg (72.77 KiB) Osservato 1086 volte


Io ho preso i dati della prova n°4.
Avatar utente
Foto Utentemrc
10,3k 6 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3960
Iscritto il: 16 apr 2009, 9:32

1
voti

[69] Re: Rapporto di trasformazione.

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 17 lug 2009, 15:01

una prova su trasformatore "anomalo" ... spieghiamocela così :D

un trasf. da 4 kVA "normale" avrà un f.d.p. di c.c. intorno a 0,5 .
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
53,8k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12602
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[70] Re: Rapporto di trasformazione.

Messaggioda Foto Utentemrc » 17 lug 2009, 15:08

RenzoDF ha scritto:
Un'altra cosa ... stai attento ad applicare la formula del 2° doc. in quanto nel suddetto si calcola la X usando la Inominale, supponendo che la prova di corto cir. sia stata eseguita a quella corrente; in generale la corrente della prova in cortocircuito può essere diversa, in quanto si ipotizza un comportamento lineare del trasf. in un certo intervallo.

Quindi nel tuo caso particolare 17 A NON 16,7 A :!:


Grazie dell' avvertimento comunque ho considerato 17 A in entrambi i casi.

Marco.
Avatar utente
Foto Utentemrc
10,3k 6 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3960
Iscritto il: 16 apr 2009, 9:32

PrecedenteProssimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti