Pagina 1 di 3

Antico Voltmetro

MessaggioInviato: 22 mar 2021, 18:04
da Antony3000
Salve a tutti,
vorrei porre ai lettori di questo forum un quesito:
Ho aquistato in un mercatino rionale di vintage un voltmetro evidentemente abbastanza anzianotto come eta', di cui allego qualche foto.
Vorrei chiedere a qualche esperto (piu' di me) di che tipo di strumento tale voltmetro e' dotato.
Piu' esattamente, vorrei sapere se tale voltmetro e' per tensioni continue o alternate, e la sua resistenza interna.
Evidentemente, tale voltmetro ha 2 portate: una di 3 volt e un'altra di 300 volt.
Ho notato che la portata 300 V funziona mentre quella 3 V non funziona. Cosa potrebbe essere?
Mi sembra di capire che certamente non puo' essere lo strumento, ma piuttosto dovrebbe essere il contatto dei 3 V interrotto. E' corretto?
Inoltre, ci terrei molto a sapere se varrebbe la pena a modificare lo strumento per aumentare le portate come voltmetro e anche se si potrebbero aggiungere anche portate amperometriche.
Il tutto con un circuito assolutamente "esterno" al fine di non modificare la "originalita'" dello strumento.
Grazie

Re: Antico Voltmetro

MessaggioInviato: 22 mar 2021, 18:14
da elfo
Strumento.jpg

La misura delle grandezze elettriche (sezione Gli strumenti di misura )

di Foto Utenteorsinibruno

https://www.electroyou.it/orsinibruno/w ... -elettrici

Re: Antico Voltmetro

MessaggioInviato: 22 mar 2021, 18:21
da EdmondDantes
Bello.
In passato ho utilizzato più volte quel tipo di strumento, ma in classe 0.2.

Io non modificherei nulla al tuo posto.

Re: Antico Voltmetro

MessaggioInviato: 22 mar 2021, 18:33
da Antony3000
Grazie per le risposte,
Avevo gia' visto quei numeri segnalati da elfo, ma non li ho saputo interpretare.
Significherebbero che in portata 3V la resistenza totale ai capi dei puntali sarebbe 0,29 kohm e in quella da 300V sarebbe 29 kohm?

Re: Antico Voltmetro

MessaggioInviato: 22 mar 2021, 18:37
da elfo
Direi di si.
Per conferma la potresti misurare con un ohmetro (tester predisposto per misurare le resistenze) connesso ai terminali di misura del tuo voltmetro (terminali portata 300 V - quella che "funziona").

Re: Antico Voltmetro

MessaggioInviato: 22 mar 2021, 19:02
da Antony3000
Si elfo, le misure corrispondono.
Nella portata 300 V la R e' 28,7 kohm e in quella 3 V il circuito e' APERTO (resistenza infinita).

Re: Antico Voltmetro

MessaggioInviato: 22 mar 2021, 19:09
da elfo
Grazie per la misura.

Lo strumento e' stupendo e vale la pena di tentare di ripararlo.

Prova ad aprirlo e fai una foto dell'interno.

Qui sul forum ti daranno la dritta giusta per trovare e riparare il guasto.

Re: Antico Voltmetro

MessaggioInviato: 22 mar 2021, 19:25
da Antony3000
Sicuramente lo faro' perche' per quel poco che capisco di elettronica puo' essere solo un filo staccato.
Anche se aspettero' di avere un po' di calma per poterlo fare con la dovuta attenzione.
Sono d'accordo che e' stupendo. In effetti a parte qualche granello di polvere depositatasi sulla facciata interna del vetro, la lucentezza delle parti metalliche e della verniciatura del legno sembrano di uno strumento praticamente soltanto aquistato e conservato.

Re: Antico Voltmetro

MessaggioInviato: 22 mar 2021, 19:28
da MarcoD
Un bello strumento, anni '30 ?
Dovrebbe essere uno strumento a bobina mobile per tensione continua (la bobina mobile non si vede,è coperta dal pannello in legno).
Scala a specchio ( per evitare l'errore di parallasse nella lettura) e indice a coltello.
Lo strumento dovrebbe essere da 300/29K = 10,34 mA fondo scala, non credevo così tanto.
Il resistore da 29kohm sarà da 300 x 0,01 = 3 watt !
Può darsi che nei decenni di uso abbiano montato dei diodi di protezione ai capi della bobina e un fusibile in serie al morsetto dei 3 V. Forse si è bruciato solo il fusibile. O_/

Guarda qui uno strumento simile:
https://www.istitutomontani.gov.it/muse ... c-g-s-384/

lo ho trovato con le parole CGS HW18T

Re: Antico Voltmetro

MessaggioInviato: 22 mar 2021, 19:38
da Antony3000
Ottima idea l'ipotesi del fusibile.
Da qualche ricerca fatta sembrerebbe piu' dei primi anni 60.