Pagina 4 di 4

Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

MessaggioInviato: 4 giu 2019, 9:32
da Max2433BO
StefanoSunda ha scritto:(...) Sicuramente sapevano che doveva succedere qualcosa, però non fecero cambiamenti per prepararsi a respingere l’attacco; se no si scopriva che conoscessero il codice di decifrazione.


... piuttosto sembra sia stata tutta una questione (dis)organizzativa, della serie "chi deve fare cosa", e scarsa collaborazione tra Navy e Army per le solite questioni di "prestigio" tra Ammiragli e Generali...

... almeno cosi mi è parso di intendere (dato il mio ormai scarso supporto alla lingua inglese :mrgreen: ) leggendo questo memorandum della CIA...

O_/ Max

P.S.

... se, nel complesso, ho capito male, per favore ditemelo... :mrgreen:

Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

MessaggioInviato: 7 giu 2019, 8:16
da schumy91
wow che documento :D molto interessante poter vedere i documenti di quell'epoca

Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

MessaggioInviato: 21 set 2019, 0:34
da clavicordo
Io posso aggiungere che negli anni '80 ho lavorato nella telegrafia. C'erano ancora il telex e le telescriventi. Si costruivano apparati per i "canali telegrafici", che trasmettevano a velocità da 50 bit/s a 300 bit/s con il codice Baudot a 5 bit e usavano le linee telefoniche per la ricetrasmissione. Immaginatevi che, dal progettare multiplexer a 140 Mbit/s negli anni 70, precipitai nella progettazione di multiplexer a 50 bit/s: un salto all'indietro di 3 milioni! Ma le problematiche elettroniche non erano così banali. Le linee utente, collegate alle centrali telefoniche, usavano il current loop a 20 mA, il che costringeva a usare induttori assai grossi per separare telegrafia e fonia. C'erano anche apparecchiature "voce + dati", che con un filtro passa basso tagliavano la banda telefonica a 2200 Hz e usavano la parte 2400-3400 per trasmettere dati a 300 bit/s, molto usate dalle banche e da varie grosse aziende, oltre che dai militari. Bisogna pensare che al tempo i dati trasmessi erano solo alfanumerici. Di immagini si cominciò a parlare molto più tardi. Dopo l'avvento del fax, ma dopo un bel po' di anni, il telex gradualmente sparì. Ma i militari continuarono a usarlo per almeno un decennio. Basta, ho già fatto troppo amarcord! :mrgreen:

Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

MessaggioInviato: 21 set 2019, 15:04
da Max2433BO
... Che ricordi!!! :D

Quante stazioni meteo in RTTY (soprattutto SHIP/SYNOP CODE) ricevevo, negli anni '80/90 del secolo scorso, in HF con il mitico modem PAKRATT PK-232MBX...

... e quanto tempo impiegavo con il libro "Air and meteo code manual" di Klingenfuss per la decodifica. :mrgreen:

O_/ Max

Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

MessaggioInviato: 13 ott 2019, 12:20
da schumy91
Bellissimo leggere queste esperienza pratiche del passato =D>