Pagina 2 di 2

Re: Protezione Differenziale Presa 16A

MessaggioInviato: 15 mag 2015, 17:45
da mesagne
...pierroteflou...ora sei tranquillo?...

Re: Protezione Differenziale Presa 16A

MessaggioInviato: 15 mag 2015, 18:15
da Pierluigi2002
Scusate, non ho compreso bene se la palestra è ad uso scolastico, oppure no.

Re: Protezione Differenziale Presa 16A

MessaggioInviato: 15 mag 2015, 18:51
da ivano
perche' tanto pensare per un differenziale? io lo metterei comunque.
metti che si interrompe la terra e va ' in tensione il distributore.
davanti a una vittima eventuale come giustifichi la cosa?
vai dal giudice e dici che tanto c'era il differenziale da 0.3A coordinato con la terra?
in casi del genere sempre meglio mettere lo 0.03A indipendentemente dall'obbligo o meno
tieni presente che chi installa dette macchine di solito attacca la spina e se ne va, magari mettendo la spina sucho senza riduzione.
quindi 30ma SENZA SE E SENZA MA.
la tutela della sicurezza in un posto pubblico non puo' essere messa in discussione per risparmiare 50 euro o meno

Re: Protezione Differenziale Presa 16A

MessaggioInviato: 15 mag 2015, 19:20
da Mike
ivano ha scritto:perche' tanto pensare per un differenziale? io lo metterei comunque.
metti che si interrompe la terra e va ' in tensione il distributore.


La terra va verificata periodicamente, così come i differenziali. Se c'è un guasto interviene il differenziale da 0,3.

ivano ha scritto:davanti a una vittima eventuale come giustifichi la cosa?
vai dal giudice e dici che tanto c'era il differenziale da 0.3A coordinato con la terra?


La presa e relativa masse erano protette dai contatti indiretti. Questo non è in discussione. Si è scollegata una terra? Chi, come e perché? Da quando? Nessuno se ne accorto durante le verifiche?

ivano ha scritto:in casi del genere sempre meglio mettere lo 0.03A indipendentemente dall'obbligo o meno
tieni presente che chi installa dette macchine di solito attacca la spina e se ne va, magari mettendo la spina sucho senza riduzione.
quindi 30ma SENZA SE E SENZA MA.
la tutela della sicurezza in un posto pubblico non puo' essere messa in discussione per risparmiare 50 euro o meno


Per carità sono scelte progettuali, bisogna capire il contesto.. ad ogni modo, una volta ti avrei anche dato ragione, adesso non ci sono più scuse per nessuno, i ruoli sono ben definiti, non esistono più gli impianti a prova di scemo. Dopo il progetto, l'installazione, la verifica, c'è la parte gestionale affidata al datore di lavoro tramite la valutazione dei rischi e in quella fase che si valutano questi aspetti.