Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[71] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utentecore » 15 dic 2013, 17:08

mir ha scritto:
core ha scritto: se stretta bene anche con la dilatazione termica dovrebbe tenere secondo me...

la dilatazione termica, conseguente ad un surriscaldamento per cattivo serraggio dei conduttori in un generico morsetto di alimentazione di una macchina o dispositivo elettrico può essere causa di serie conseguenze, per le cose e le persone pertanto non è da sottovalutare. ;-)


sono d'accordo con te ma io volevo dire che se il morsetto è stretto bene anche se si dovesse dilatare per effetto del passaggio della corrente non dovrebbe causare conseguenze,
nello specifico un morsetto dato per 145A anche se dovesse passarci il 20% in più non causerebbe comunque conseguenze di "svitamenti". Diverso se serrato male come dici che allora si potrebbe surriscaldare in modo notevole
Avatar utente
Foto Utentecore
718 3 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 15 nov 2013, 16:07

0
voti

[72] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utentemesagne » 15 dic 2013, 20:13

Dimmi Candy.

Siccome il termine"centro stella virtuale",e' stayo utilizzato da me,cosa ti ha cosi' sconvolto?
Avatar utente
Foto Utentemesagne
200 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 174
Iscritto il: 9 ott 2010, 21:27

0
voti

[73] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utenteelettro » 15 dic 2013, 20:31

>> E' un caso con un velo di mistero...due cose sono certe, il Gem è della serie con componenti CH*** e la tensione concatenata sulle utenze monofase ha determinato una presumibile corrente di cc a causa dei guasti determinati...
>> Poi, quel danno ..è una cosa anomala....
Avatar utente
Foto Utenteelettro
943 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2800
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[74] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto UtenteCandy » 15 dic 2013, 20:39

mesagne ha scritto:Dimmi Candy.

Siccome il termine"centro stella virtuale",e' stayo utilizzato da me,cosa ti ha cosi' sconvolto?


Nulla. :?:
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10126
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[75] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utentemir » 15 dic 2013, 20:40

core ha scritto:se il morsetto è stretto bene anche se si dovesse dilatare per effetto del passaggio della corrente non dovrebbe causare conseguenze,..

se il morsetto interessato alla sovratemperatura si dilata la bontà della connessione va a farsi benedire, e l'aumento di temperatura fa il resto sia sul morsetto ma soprattutto sui conduttori ed eventuali supporti presenti... ;-)
Avatar utente
Foto Utentemir
65,0k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 21584
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

1
voti

[76] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto UtenteCandy » 15 dic 2013, 20:45

Sarebbe interessante tornare in tema e capire quali ragioni innescano un arco tale da coinvolgere le tre fasi senza dilugarsi in discorsi strampalati.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10126
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

1
voti

[77] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto UtentePierluigi2002 » 15 dic 2013, 21:50

Mi incuriosisce il fatto che dei quattro cavi in partenza sotto il GME, due, siano tagliati netti con un tagliacavi, uno come se avesse subito una scarica da corto circuito, mentre il neutro ha ancora la parte pronta da inserire nel morsetto.
“vivi il presente“
Avatar utente
Foto UtentePierluigi2002
1.043 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1600
Iscritto il: 23 gen 2008, 23:12

1
voti

[78] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto UtenteCandy » 15 dic 2013, 22:01

Già, è per cosa sappiamo, ho più o meno teorizzato sulla seguente dinamica:
1) l'operatore ha prima di tutto allentato e sfilato il neutro, senza grosse conseguenze, (creando così il neutro virtuale lato utente).
2) ha iniziato ad allentare il morsetto della fase adiacente al neutro, (si osserva la gabbia più aperta, ed i capillari del conduttore più disastrati).
3) A quel punto, forse per la lentezza delle manovre, sul quel morsetto è iniziato uno sviluppo di microscariche che hanno ionizzato e surriscaldato l'aria.
4) l'aria più calda, non potendo salire immediatamente verso l'alto, si è espansa sotto tutto il contatore, distribuendo le parti ionizzate.
5) Mano a mano che la micro nube ionizzata si è allargata, forse, forte di una giornata magari anche uggiosa ed una situazione locale di impolveramento e depositi di sporco, si sono presentate condizioni di scarica anche per le restanti fasi.
6) Le correnti dell'arco che si è ingigantito poco alla volta, (questioni di frazioni di secondo), sono state deboli per essere lette come corto-circuito dalle protezioni, vittima forse anche del fatto che la reale corrente di corto circuito in quel punto sia contenuta entro pochi, o anche meno, kA.
7) Tutto finché l'arco non è degenerato fino ad un corto più forte, tale da far intervenire le protezioni.

E' l'unica dinamica che permette a me di spiegarmi il motivo per cui le altre due fasi non interessate dalle manovre hanno di fatto partecipato all'arco.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10126
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[79] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto UtentePepito » 15 dic 2013, 22:07

Pierluigi2002 ha scritto:Mi incuriosisce il fatto che dei quattro cavi in partenza sotto il GME, due, siano tagliati netti con un tagliacavi, uno come se avesse subito una scarica da corto circuito, mentre il neutro ha ancora la parte pronta da inserire nel morsetto.


Provo a schematizzare la situazione:



Nel disegno i terminali a pallino vorrebbero rappresentare la morsettiera a valle del GET (il trifase se non ricordo male non è il GEM, bensì il GET). Come ho già detto in un post precedente, a mio parere l'arco è stato innescato dal fatto che il neutro, erroneamente sfilato dall'incauto operatore, vuoi perché il suddetto operatore si è spaventato dallo sfiammare di N che credeva "inerte", è andato a toccare T, e a quel punto l'aria ionizzata all'interno della morsettiera è stata veicolo dell'arco, con un fenomeno degenerativo (più sfiamma, più si ionizza, più sfiamma, ecc...). Nella fattispecie i danni maggiori dovrebbero essere sugli utilizzatori Z1 e Z2.
Nel momento in cui si stacca in ogni caso il filo di neutro rimane appeso ad un "centro stella dell'impianto", che sarà tutto tranne centro, ma che comunque non costituisce un percorso preferenziale per l'arco, visto che il percorso preferenziale è attraverso i morsetti delle tre fasi ancora collegate alla rete elettrica (quindi con un'impedenza molto bassa). A mio parere questo è il motivo per cui il cavo di neutro non è stato danneggiato tanto quanto gli altri.
Spero di non aver preso cantonate, sono un po' stanco...
Ciao

PSQ

P.S.: ho visto adesso che Foto UtenteCandy ha dato un'interpretazione molto simile alla mia... sorry per il doppione :-)
_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_

Pepito Sbazzeguti
"gratta il Pepito e troverai il Pepone"
Avatar utente
Foto UtentePepito
1.754 6 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 493
Iscritto il: 29 set 2012, 16:49

0
voti

[80] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utenteelettro » 15 dic 2013, 22:18

>> Solo chi ha operato sa cosa è accaduto...comunque, è un caso interessante...
Avatar utente
Foto Utenteelettro
943 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2800
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 51 ospiti