Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[21] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto UtenteCandy » 14 dic 2013, 16:09

Invece penso di no. Pur davanti ai danni subiti, resteranno nella loro incapacità di comprendere la dinamica dei circuiti elettrici; come molto altro del resto.
Ho visto e vedo parecchie di queste persone, sia alle prese con in circuiti elettrici, ma anche in altri contesto. Anche di fronte allo stato dei fatti, non capiscono cosa sia realmente successo.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10126
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[22] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utentecore » 14 dic 2013, 16:16

sono convinto che buona parte degli elettricisti non sappia cosa succeda togliendo il neutro, ma vince quasi sempre il buon senso di scollegare l'alimentazione prima di operare.
mi stavo chiedendo ora che scuole bisogna fare per poter fare l' elettricista e se in quelle scuole viene spiegata la questione, ma spiegata in modo che venga appreso bene fino in fondo il concetto.
Avatar utente
Foto Utentecore
718 3 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 15 nov 2013, 16:07

0
voti

[23] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto UtenteCandy » 14 dic 2013, 16:26

ma spiegata in modo che venga appreso bene fino in fondo il concetto.

Sarebbe un bell'esercizio di vita, provare a fare scuola...
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10126
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[24] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utentemesagne » 14 dic 2013, 16:35

sono convinto che buona parte degli elettricisti non sappia cosa succeda togliendo il neutro, ma vince quasi sempre il buon senso di scollegare l'alimentazione prima di operare.
Be,se vogliamo dirla tutta,mi è capitato di incontrare anche diversi ingegneri che,ignoravano simili rischi.

In una struttura pubblica,ho trovato un collegamento trifase più N,col suddetto scollegato.
Il tutto funzionante da qualche anno,in seguito a lavori di ristrutturazione.

Le tensione tra fase e il centro stella virtuale,rasentava i corretti valori,grazie al fortunoso gioco delle impedenze.

All ingegnere responsabile,della perizia tecnica,dopo l inevitabile botto(dovuto ad alcune coincidenze)dovetti spiegare io,l origine del problema.
Avatar utente
Foto Utentemesagne
200 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 174
Iscritto il: 9 ott 2010, 21:27

0
voti

[25] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utentecore » 14 dic 2013, 17:01

Candy ha scritto:Sarebbe un bell'esercizio di vita, provare a fare scuola...


Candy un po di quest'esercizio lo stai facendo su EY =D>
Avatar utente
Foto Utentecore
718 3 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 15 nov 2013, 16:07

0
voti

[26] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utenteattilio » 14 dic 2013, 17:11

Si puo` fare gli elettricisti anche senza avere nessuna scuola. In quel caso la discriminante e` avere dei bravi maestri, che sappiano spiegarti l'arte.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
61,1k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9101
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[27] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utentecore » 14 dic 2013, 17:12

si può aprire partita iva senza scuole?
Avatar utente
Foto Utentecore
718 3 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 15 nov 2013, 16:07

0
voti

[28] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utenteattilio » 14 dic 2013, 17:17

Certo. DM 37/08 art. 4 par. 1 comma 4.

edit: direi comunque di non divagare ulteriormente sull'aspetto relativo all'interruzione del neutro, inquanto fenomeno credo a noi tutti ben chiaro. La curiosita` di Foto UtenteFranco140751 era relativa al fenomeno d'arco innescatosi.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
61,1k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9101
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[29] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto Utenteivano » 14 dic 2013, 19:16

secondo me' troppi si credono elettricisti senza una base ,e cio' francamente rappresenta solo un poericolo per gli impianti a cui mettono le mani.
personalmente faccio fatica a considerare elettricista chi non sa che danni fa' a staccare il neutro in un impianto trifase.
ho visto impianti monofasi nuovi e certificati in cui la fase ha una sezione , il neutro era molto piu' fine. fose pensavano che il neutro porta meno corrente.
nel caso in questione:se era un elettricista AVREBBE dovuto sapere che e' assurdo fare cio' che ha fatto.
le strade erano solo due: o chiedeva il permesso di staccare un attimo la corrente , oppure cosa piu' intelligente avrebbe usato una partenza sul primo quadro.
anche perche' chi assicura che le sue luminarie abbiano almeno un magnetotermico adeguato .
comunque visto che il contatore e' da sostituire enel presentera' un conto alquanto salato se non procedera' penalmente per danni.
oltre a cio' che chiedera' il comune in danni materiali e fermo uffici
Avatar utente
Foto Utenteivano
1.184 1 3 4
Master
Master
 
Messaggi: 1252
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

0
voti

[30] Re: Distacco del neutro e corto circuito al contatore

Messaggioda Foto UtentePepito » 14 dic 2013, 20:31

Attilio ha scritto:Certo. DM 37/08 art. 4 par. 1 comma 4.


Si può aprire la partita iva anche senza scuole, ma bisogna aver dimostrato di aver prestato la propria opera alle dipendenze di un'azienda del settore almento per tot anni (continuativi, se non sbaglio).
Il problema qui è che qualcuno è incompetente di suo, e qualcuno onestamente è mandato allo sbaraglio. Anche le aziende di impianti (non so se quella che installava le luminarie era un'azienda di impianti elettrici, ma lo spero...) spesso sono alla canna del gas, e per una questione di costi mandano in giro gente non preparata... e poi se succede qualcosa ci si gratta la testa...
ciao

PSQ
_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_-^-_

Pepito Sbazzeguti
"gratta il Pepito e troverai il Pepone"
Avatar utente
Foto UtentePepito
1.754 6 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 493
Iscritto il: 29 set 2012, 16:49

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 96 ospiti