Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dichiarazione di conformità quadri elettrici

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Dichiarazione di conformità quadri elettrici

Messaggioda Foto Utentethekant » 16 dic 2009, 9:26

Salve, qualcuno sa riassumermi i requisiti che deve avere colui che esegue la dichiarazione di conformità di un quadro elettrico?

buona giornata
Avatar utente
Foto Utentethekant
110 1 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 582
Iscritto il: 5 set 2009, 12:20

0
voti

[2] Re: Dichiarazione di conformità quadri elettrici

Messaggioda Foto UtenteMike » 16 dic 2009, 10:26

Il quadro elettrico non è un impianto elettrico ma un prodotto, come tutti i prodotti bisogna che il costruttore conosca e applichi le prescrizioni delle direttive che rientrano nel campo di applicazione di quel prodotto. Per apparecchiature elettriche le direttive applicabili principali sono:
- direttiva bassa tensione
- direttiva compatibilità elettromagnetica
Al costruttore non è richiesto nessun requisito, può avere la 5a elementare o essere laureato in fisica nucleare, non cambia nulla, quello che conta è che una volta posta la marcatura CE sul prodotto assieme alla ragione sociale della ditta, il legale rappresentante e il responsabile tecnico della ditta costruttrice si assumono la piena responsabilità del prodotto una volta che è immesso nel mercato.
Si sono poi altre direttive trasversali (Atex, macchine, ecc.) che poi richiedono altri requisiti specifici ma sempre riferiti al prodotto, come per esempio il ricorso ad un Organismo notificato per la certificazione.
La legge obbliga il costruttore al rispetto dei RES (requisiti essenziali di sicurezza) previsti in ogni direttiva. L'applicazione delle norme tecniche, nazionali, europee armonizzate e internazionali, è facoltativa, ma applicandole si ottiene la presunzione di conformità ai RES.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14296
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[3] Re: Dichiarazione di conformità quadri elettrici

Messaggioda Foto Utentethekant » 16 dic 2009, 18:15

Ciao, grazie per la risposta.
Resto un po' perplesso sul fatto che la responsabilità ricada sul legale rappresentante e sul responsabile tecnico (il quale deve avere i requisiti tecnico professionali) della ditta costruttrice...che responsabilità ricadono su chi ha effettivamente firmato la dichiarazione di conformità? nessuna? e visto che costui non deve avere nessun particolare requisito può anche non essere un dipendente della ditta?
Ringrazio anticipatamente per le ulteriori delucidazioni.
Avatar utente
Foto Utentethekant
110 1 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 582
Iscritto il: 5 set 2009, 12:20

0
voti

[4] Re: Dichiarazione di conformità quadri elettrici

Messaggioda Foto UtenteMike » 16 dic 2009, 18:27

Non mi sono spiegato bene. La costruzione di un quadro elettrico può essere fatta da chiunque, non serve alcun requisito tecnico professionale, titolo di studio, iscrizione all'albo, patente, accreditamento, ecc. Mia nonna può aprire partita IVA e mettersi a costruire quadri elettrici e apporre la marcatura CE. La dichiarazione di conformità CE per la direttiva BT non è obbligatorio rilasciarla ma va firmata a cura del legale rappresentante e conservata per 10 anni assieme alla documentazione tecnica. Su richiesta del cliente si può fornire copia.

Invece chi INSTALLA il quadro elettrico in un impianto elettrico di distribuzione DEVE possedere i requisiti tecnico professionali di cui al DM 37/08, mia nonna non può farlo.

Chi installa il quadro elettrico e l'equipaggiamento elettrico per una macchina NON deve possedere alcun requisito, anche questo può farlo mia nonna.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14296
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[5] Re: Dichiarazione di conformità quadri elettrici

Messaggioda Foto Utentethekant » 16 dic 2009, 18:41

Perfetto, lasciando stare l'installazione ecco il punto: tua nonna apre la partita IVA e costruisce quadri...sebbene sia un suo dipendente a costruirli al posto suo è comunque sempre lei in quanto legale rappresentante (e nel caso di ditta artigiana anche responsabile tecnico) a dover firmare la dichiarazione di conformità del quadro alla norma CEI 17-13 o 23-51.
Se invece realizza un quadro per un'altra ditta la quale poi installerà il quadro ed applicherà la targa CE, sarà il legale rappresentante o il responsabile tecnico di questa ditta a dover firmare la dichiarazione da rilasciare eventualmente se richiesta al cliente?
Ultima cosa se ho ben capito: il dipendente della ditta installatrice del quadro, che si è preoccupato di ordinare il materiale, di realizzare lo schema esecutivo che darà a tua nonna perché realizzi il quadro, di eseguire le prove previste per il tipo di quadro non ha senso compaia in nessun documento da rilasciare al cliente, giusto?
Avatar utente
Foto Utentethekant
110 1 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 582
Iscritto il: 5 set 2009, 12:20

0
voti

[6] Re: Dichiarazione di conformità quadri elettrici

Messaggioda Foto UtenteMike » 16 dic 2009, 18:51

thekant ha scritto:Perfetto, lasciando stare l'installazione ecco il punto: tua nonna apre la partita IVA e costruisce quadri...sebbene sia un suo dipendente a costruirli al posto suo è comunque sempre lei in quanto legale rappresentante (e nel caso di ditta artigiana anche responsabile tecnico) a dover firmare la dichiarazione di conformità del quadro alla norma CEI 17-13 o 23-51.


Esatto.

Se invece realizza un quadro per un'altra ditta la quale poi installerà il quadro ed applicherà la targa CE, sarà il legale rappresentante o il responsabile tecnico di questa ditta a dover firmare la dichiarazione da rilasciare eventualmente se richiesta al cliente?


Esatto.

Ultima cosa se ho ben capito: il dipendente della ditta installatrice del quadro, che si è preoccupato di ordinare il materiale, di realizzare lo schema esecutivo che darà a tua nonna perché realizzi il quadro, di eseguire le prove previste per il tipo di quadro non ha senso compaia in nessun documento da rilasciare al cliente, giusto?


Esatto, non ha nessuna responsabilità o valenza giuridica/contrattuale.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14296
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[7] Re: Dichiarazione di conformità quadri elettrici

Messaggioda Foto Utentethekant » 17 dic 2009, 11:21

Perfetto, grazie per i chiarimenti
Avatar utente
Foto Utentethekant
110 1 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 582
Iscritto il: 5 set 2009, 12:20


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 66 ospiti