Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

MODALITA' DI POSA DI UNA LINEA MT

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] MODALITA' DI POSA DI UNA LINEA MT

Messaggioda Foto UtenteBdT » 23 nov 2009, 9:30

Salve a tutti,

sono un progettista alle prime armi e mi trovo di fronte ad una questione che non avevo mai affrontato.
Necessito di connettere un impianto fotovoltaico a terra (circa 500 kWp) ad uno stallo MT esistente. La cabina inverter/TR (BT/MT) dell'impianto dista circa 350m dalla cabina di consegna ENEL e dunque nasce la necessità di una connessione MT con cavo interrato.

La soluzione che ho adottato prevede l'utilizzo di pozzetti 60x60x110 ogni 30m, senza fondo e botola carrabile; il cavo quindi, nei tratti fra un pozzetto e l'altro, posto in cavidotto costituito da tubo in PVC pesante, doppia parete.
Vorrei innanzitutto sapere se tale soluzione è adeguata.

Il committente teme però che tale opera abbia un costo troppo elevato e mi ha domandato dunque se è possibile trovarne un alternativa.

Ciò che volevo chiedere dunque è se è possibile interrare direttamente il cavo senza l'utilizzo di pozzetti, posandolo direttamente nello scavo.
A tal riguardo gradirei sapere quale deve essere la profondità d'interramento (vedi anche questione di compatibilità elettromagnetica) e quale provvedimenti è necessario adottare per la protezione del cavo, tipo segnalazione con nastro rosso o gettata di cemento.

Ringrazio aticipatamente per l'attenzione dedicatami e per l'aiuto.

BdT.
Avatar utente
Foto UtenteBdT
0 2
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 6 apr 2009, 17:03

0
voti

[2] Re: MODALITA' DI POSA DI UNA LINEA MT

Messaggioda Foto Utentemario_maggi » 23 nov 2009, 9:58

BdT,
presta anche attenzione alla capacita' del cavo verso terra, a impianto fermo (notte) puo' rappresentare una capacita' significativa.
Ciao
Mario
Mario Maggi
https://www.evlist.it per la mobilità elettrica e filiera relativa
https://www.axu.it , inverter speciali, convertitori DC/DC, soluzioni originali per la qualità dell'energia
Innovazioni: https://www.axu.it/mm4
Avatar utente
Foto Utentemario_maggi
17,0k 3 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3643
Iscritto il: 21 dic 2006, 9:59
Località: Milano

0
voti

[3] Re: MODALITA' DI POSA DI UNA LINEA MT

Messaggioda Foto UtenteMike » 23 nov 2009, 10:17

BdT ha scritto:Salve a tutti,

sono un progettista alle prime armi e mi trovo di fronte ad una questione che non avevo mai affrontato.
Necessito di connettere un impianto fotovoltaico a terra (circa 500 kWp) ad uno stallo MT esistente. La cabina inverter/TR (BT/MT) dell'impianto dista circa 350m dalla cabina di consegna ENEL e dunque nasce la necessità di una connessione MT con cavo interrato.

La soluzione che ho adottato prevede l'utilizzo di pozzetti 60x60x110 ogni 30m, senza fondo e botola carrabile; il cavo quindi, nei tratti fra un pozzetto e l'altro, posto in cavidotto costituito da tubo in PVC pesante, doppia parete.
Vorrei innanzitutto sapere se tale soluzione è adeguata.


Si va bene, presumo che la posa sia almeno ad 1 m da quota campagna, in ogni caso vedi norma CEI 11-17.

Il committente teme però che tale opera abbia un costo troppo elevato e mi ha domandato dunque se è possibile trovarne un alternativa.


Non ci sono alternative. Almeno che non la fai aerea, eviti gli scavi ma devi dimensionare plinti, pali e supporti. Quello che posso suggerirti che un pozzetto ogni 30 m è troppo, puoi arrivare a 60 m, l'Enel arriva anche oltre i 100 m.

Ciò che volevo chiedere dunque è se è possibile interrare direttamente il cavo senza l'utilizzo di pozzetti, posandolo direttamente nello scavo.


Si, di fatto anche se usi una tubazione in pvc è come se interrassi direttamente il cavo hai il solo vantaggi dello sfilaggio. Solo se usi condotte resistenti ai mezzi meccanici da scavo (metalliche) non hai vincoli di profondità di scavo. Puoi anche proteggere meccanicamente la tubazione con un getto di cemento e puoi ridurre le profondità di scavo, oppure utilizzare dei sistemi appositi vedi "polifere".

A tal riguardo gradirei sapere quale deve essere la profondità d'interramento (vedi anche questione di compatibilità elettromagnetica) e quale provvedimenti è necessario adottare per la protezione del cavo, tipo segnalazione con nastro rosso o gettata di cemento.


Sulla MT non hai problemi significativi di EMC. Ovviamente dipende dalla locazione: un conto è l'aperta campagna, altra cosa se sei nelle vicinanza di una scuola o di un ospedale.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14296
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[4] Re: MODALITA' DI POSA DI UNA LINEA MT

Messaggioda Foto UtenteMike » 23 nov 2009, 10:18

mario_maggi ha scritto:BdT,
presta anche attenzione alla capacita' del cavo verso terra, a impianto fermo (notte) puo' rappresentare una capacita' significativa.
Ciao
Mario


Cioè? Mi puoi spiegare meglio? Grazie.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14296
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 65 ospiti