Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

cambio tensione resistenza boiler elettrico

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto UtenteSandroCalligaro, Foto Utentemario_maggi, Foto Utentefpalone

0
voti

[11] Re: cambio tensione resistenza boyler elettrico

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 1 feb 2023, 10:48

Non ho scritto che non generi tensione, ma che non è un generatore di tensione, ovvero mantenie fissa la tensione quale che sia la corrente assorbita (più o meno invece come succede per una batteria o per la rete elettrica).
I pannelli fotovoltaici, dipendendo dall'irraggiamento possono erogare una corrente massima, ma se ne chiedi di più la tensione inizia a calare drasticamente e la potenza quindi cala drasticamente.
Inoltre da un pannello da 150W nominali potrai ottenere max un 120W poiché le condizioni di lavoro a cui sono misurati quei 150W nella pratica non le avrai quasi mai.
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.282 4 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 3167
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[12] Re: cambio tensione resistenza boyler elettrico

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 1 feb 2023, 10:52

MarcoD ha scritto:Penso che il boiler possa funzionare in DC, ho un dubbio sul termostato, una volta erano a lamina bimetallica funzionano indipendentemente in ac a dc, ora forse sono a SCR e richiedono la Vac.

Sia prima che ora i contatti utilizzati non vanno bene per interrompere la dc. Mentre la AC ogni 10ms passa per lo 0 e si interrompe l'arco generato nel distacco, la DC no e interrompere 10A non è facile.
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.282 4 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 3167
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[13] Re: cambio tensione resistenza boyler elettrico

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 1 feb 2023, 10:53

Generatore di tensione ideale, eroga la stessa tensione indipendentemente dal carico applicato, poi ci sono i generatori reali.
In soldoni come generatore di tensione il pannello fotovoltaico è tutt'altro che ideale (è piuttosto assimilabile a un generatore di corrente) ergo applicando un carico elevato (basso valore resistivo) la tensione crolla come hai potuto verificare con la resistenza da 6 ohm
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
19,7k 4 7 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 13945
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[14] Re: cambio tensione resistenza boyler elettrico

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 1 feb 2023, 10:58

La soluzione a tutti questi problemi c'è, si chiama inverter :mrgreen:
Solo che per alimentare adeguatamente un carico di 1200 watt serve un impianto fotovoltaico da almeno 3,5 kW di picco...
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
19,7k 4 7 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 13945
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[15] Re: cambio tensione resistenza boyler elettrico

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 1 feb 2023, 11:04

claudiocedrone ha scritto:In soldoni come generatore di tensione il pannello fotovoltaico è tutt'altro che ideale (è piuttosto assimilabile a un generatore di corrente)

Non è "tutt'altro che ideale": non è proprio ragionevolmente modellabile come un generatore di tensione.
Il comportamento invece è (giustamente) "assimilabile a un generatore di corrente" in quanto applicando carichi diversi si ottiene la stessa corrente entro un "ampio" intervallo di tensioni (fra 0V e circa la Vmp).
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.282 4 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 3167
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[16] Re: cambio tensione resistenza boyler elettrico

Messaggioda Foto Utenteindianajones3 » 1 feb 2023, 11:36

Ok, tanto la corrente arriva dal sole e mi aiuterà sulla bolletta, anche se meno del previsto. Per quanto riguarda il termostato ti informo di questo, appreso da varie fonti : non si puo' usare il termostato tradizionale di cui parli perché la corrente continua, come da nome, tende a fare arco fra le lamelle anche se si allontanano qualche millimetro ( ieri abbiamo fatto una prova, fantastico, si vedeva il lampo blu-verde continuo fra due estremi di cavi) e di conseguenza con pochi cicli di funzionamento si rischia che bruci o che si incollino le lamelle con conseguenze disastrose sulla sicurezza complessiva. Per cui, chiacchierando con l'elettricista avremmo deciso di interporre un relè in modo, alla fine, che il termostato continua a funzionare con la 220 alternata ma dà il segnale affinchè un altro apparecchio ( teleruttore, penso) stoppi la corrente continua. Spero di essere stato chiaro.
Avatar utente
Foto Utenteindianajones3
13 2
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 3 nov 2021, 13:31

1
voti

[17] Re: cambio tensione resistenza boyler elettrico

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 1 feb 2023, 11:56

indianajones3 ha scritto:Ok, evidentemente chi ha questo sistema ( al quale mi sono ispirato ) mi ha passato informazioni non corrette, forse per sbaglio o distrazione . Se qualcuno è interessato, mi sono riferito a questo sito del quale ho interpellato l'autore

Non sono info non corrette di per sé.
Occorre dimensionare correttamente la resistenza (ma non solo)
Presumibilmente hai 3 pannelli monocristallini da 400W l'uno.
Da un pannello del genere in una buona giornata riesci a tirare fuori sui 310W.
Dalle specifiche leggi Imp e Vmp in condizioni operative (non quelle nominali)
Poi calcola 3*Vmp/Imp ed otterrai la resistenza necessaria; es. Vmp=29V Imp =10,6A => 3*29/10,6=8,2 ohm
Con una resistenza da 6 ohm, in queste condizioni hai 63V circa 10,6*6. Se il sole non era pieno, la corrente erogata era meno dei 10,6A ed ecco che è ben possibile misurare i 40V che hai sperimentato (al calare della corrente a parità di resistenza hai minore tensione).
Stavi quindi prelevando presumibilmente un 300W complessivi (certo gratuiti una volta ammortizzato il costo dei pannelli e degli altri materiali).
È un modo molto inefficiente di fare le cose: stai raccogliendo meno.
Meglio aggiungere un inseguitore che tenta di prelevare dai pannelli sempre la massima potenza e adatta al carico fisso.
Supponiamo che i pannelli erogassero 7A, potrebbero produrre circa 3*28*7=588W, ma solo se mettessi una resistenza da 3*28/7=12 ohm: come vedi al variare delle condizioni ambientali (sole, nuvole) varia la corrente prodotta e per raccogliere tutta la potenza possibile deve variare anche la resistenza di carico. Nel caso specifico non hai raccolto quasi metà della produzione.
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.282 4 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 3167
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

4
voti

[18] Re: cambio tensione resistenza boyler elettrico

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 1 feb 2023, 12:43

Servirebbe un MPPT /PWM che cerchi di sfruttare al meglio i pannelli indipendentemente dal carico applicato
Riguardo al termostato servirebbe un circuito soppressore da mettere in parallelo ai contatti che dia il tempo ai contatti di aprire prima che si formi l'arco.
Anche il teleruttore potrebbe avere problemi.
Di solito basta un condensatore un diodo e una resistenza.
Per finire anche se non è esattamente in tema.
Per scaldare l'acqua basta un normale pannello solare termico che ha un rendimento molto elevato rispetto al fotovoltaico e assai meno problemi di gestione.
Un pannello solare anche il più scarso rende almeno 2-3 volte più del migliore pannello fotovoltaico.
In parole povere è uno spreco utilizzare energia elettrica per riscaldare acqua specialmente se prodotta localmente con pannelli solari.
Se sei pratico di fai da te ci sono diversi siti con progetti interessanti fatti a partire da materiale di recupero .
Potresti utilizzare lo stesso boiler.
Al posto della resistenza potresti mettere una serpentina di scambio.
Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
9.193 5 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3598
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

0
voti

[19] Re: cambio tensione resistenza boyler elettrico

Messaggioda Foto Utenteindianajones3 » 1 feb 2023, 13:06

Si i miei pannelli sono esattamente da 410 watt l'uno. L'inseguitore purtroppo non posso metterlo, pero' continuo a chiedermi come mai il tizio da cui ho tratto le info , grazie al suo sito, abbia tutto in funzione da più di 10 anni . . . e lui dichiara con buoni risultati. Il suo impianto non è identico perché all'epoca i pannelli erano da 240 watt (e non 400 ) mentre la tensione di ciascuno era 30 volt, come nel mio caso. La sua resistenza viene da lui dichiarata 800 Watt 100 volt . In sintesi io ho un impianto piu potente , in teoria, ma che " ci muore sotto " con la resistenza da 6 ohm. Anche metterla da 8 non penso cambi granchè. Ma perché il suo impianto invece , pur essendo meno potente, funziona? se non sbaglio la sua resistenza, in base alle caratteristiche che dice, è da 12 ohm
---------------------
i pannelli sono in serie, quindi tiro fuori circa almeno 900 watt con periodo bel sole .
--------------------
a questo punto, comunque, l'ostacolo piu grande per me da superare per mettere in funzione l'impianto ( seppure con resa inferiore al previsto ) è essere certo che la resistenza da 220 volt 1200 watt che userei ( se non sbaglio dà 40 ohm) duri un tempo ragionevole. Penso di si... in fondo è alimentata con tensione inferiore, sta immersa nell'acqua quindi non supererà i 100 gradi. ma non ne ho certezza....
Ultima modifica di Foto Utenteindianajones3 il 1 feb 2023, 13:13, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utenteindianajones3
13 2
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 3 nov 2021, 13:31

1
voti

[20] Re: cambio tensione resistenza boyler elettrico

Messaggioda Foto Utenteindianajones3 » 1 feb 2023, 13:08

stefanopc ha scritto:Per finire anche se non è esattamente in tema.
Per scaldare l'acqua basta un normale pannello solare termico che ha un rendimento molto elevato rispetto al fotovoltaico e assai meno problemi di gestione.
Un pannello solare anche il più scarso rende almeno 2-3 volte più del migliore pannello fotovoltaico.
In parole povere è uno spreco utilizzare energia elettrica per riscaldare acqua specialmente se prodotta localmente con pannelli solari.
Ciao


ehm... se questo brano di messaggio va in mano a mia moglie , finanziatrice di parte dell'opera, son morto :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utenteindianajones3
13 2
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 3 nov 2021, 13:31

PrecedenteProssimo

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti